Bancovino, sono food blogger e apro un nuovo locale a Roma

Tempo di lettura: 2 min

Bancovino-Roma-nuova-apertura-03

Il mestiere di food blogger sarà richiestissimo, lo dicevamo qualche giorno fa, ma c’è chi sta saltando il fossato: Francesca Romana Castellani di Aioli (insieme a Antonello Lupo, avvocato e proprietario di Cantine Lupo) apre un nuovo locale a Roma. Si chiama Bancovino e si trova a via Pietro Borsieri. Il quartiere è Prati che è stato rivitalizzato gastronomicamente parlando con le recenti aperture del Romeo di Bowerman+Roscioli e del Panificio Bonci.

Bancovino-Roma-nuova-apertura-01

Un locale che vede in azione una delle collaboratrici di Scatti di Gusto, Emanuela Pistoni, sommelier e maître fromager nonché figlia d’arte (di Bruno Pistoni) e lo chef Andrian Fernando Venturi, atterrato nel quartiere romano dopo esperienze negli Stati Uniti e da personal chef.

Appena 60 metri quadri progettati dallo studio –Scape che ha allestito 12 posti al bancone e 8 su piccoli tavoli reclinabili per una formula bistrot che mette insieme 108 etichette di vini e una selezioni di prodotti di eccellenza da mezzo mondo (capperi di Pantelleria, lampascioni pugliesi, riso di Vercelli, senapi della Provenza, pasta di Gragnano, olio siciliano e toscano, rhum della Martinica, formaggi italiani e francesi, mortadella di Bologna, tè e tisane inglesi, cinesi e indiane, miele del Trentino).

La formula è quella che sta avendo sempre maggiore successo: proporre l’acquisto delle materie prime o accomodarsi per un piatto senza che il ristorante sia catalogabile in una fascia di prezzo univoca. Se a dettare le condizioni di consumo è la qualità dei prodotti e il portafogli del cliente, a Bancovino cercano anche una nuova strada modellata sulle capacità di un personal chef. Cioè suggerire la possibile ricetta da fare con l’ingrediente che ingolosisce dallo scaffale e che si vuole portare a casa.

I prezzi dovrebbero mantenersi contenuti come vuole l’attuale periodo di sobrietà: la cocotte viene via a 5 €. Stesso prezzo per i panini e i crostini realizzati con il pane del Panificio Bonci.

Non resta che aspettare il 18 febbraio per testare proposte e prezzi dei menu e verificare se Prati avrà acquistato un nuovo spazio di buon gusto.

Bancovino. Via Pietro Borsieri, 27. Roma. Tel. +39 06 8767 3864

[Immagini: Andrea Federici]

3 Commenti

  1. Trovo molto bella la formula!
    E mi fa piacere che sia una food blogger ad aver realizzato questo sogno. A chi, come me, ha la passione della buona cucina, aprire un proprio ristorante, un suo angolo di paradiso…è un pò un sogno che diventa realtà!
    Sarò presto a Roma e non vedo l’ora di provarlo! Chissà, magari lo posto sul mio blog! 🙂
    Lov-Eat.

  2. Sono stato in questo posto di Sabato per un aperitivo.
    Il mio giudizio è complessivamente “mediocre”, il locale si presenta bene ma la cucina (assagiato piatti dalla cucina ed aperitivo) e sopratutto il vino sono di qualità medio bassa (alcuni formaggi credo fossero marche da supermercato),
    Se sii aggiunge inoltre il prezzo finale che abbiamo pagato in due direi “non ci tornerei”.
    In generale da MIGLIORARE molto qualità e tipologia di vini.
    Ci sono posti di gran lunga superiori per rapporto qualità prezzo, tenete presente che pagherete molto per mangiare e bere poco e male (in termini di qualità)
    Gianluca

  3. Ciao,
    scusa vedo ora il tuo post. Io ci sono stata due settimane fa. Devo dire che il vino che abbiamo degustato era molto buono.
    Per le portate, le cocotte semplici ma buone. E molto buona la tartare di carne (un filino meno quella di pesce)
    non abbiamo invece provato salumi e formaggi…per cui non so dirti…

    Io l’ho postato anche sul mio blog
    http://lov-eat.blogspot.it/2013/06/una-carinissima-piccola-enoteca-di.html
    Comunque…merita sicuramente un approfondimento allora!
    Ho giusto un paio di persone che conosco che so che andranno a provarlo….mi faccio dire.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui