Firenze. Roberto Rinaldini alla sfida del gelato artigianale

Ristoranti

roberto rinaldini

Roberto Rinaldini, il pasticcerie più  glamour d’Italia, ha inaugurato un nuovo shop in pieno centro a Firenze.

Dolci e gelato artigianale sono disponibili in via dei Bardi 9/11, nell’incantevole cornice di piazza Santa Maria Novella.

Nel nuovo locale ci sono tutte le creazioni del talentuoso riminese, uno dei professionisti più moderni che ha conquistato il successo a colpi di sapiente uso di marketing.

macaral rinaldini

Ecco allora i MacaRAL, macaron realizzati interpretando la cartella dei colori RAL, e la linea Rinaldini for Kids con i dolci creati espressamente a misura di bambino.

Un’immagine decisamente ricercata e d’impatto con il colore fucsia che distingue tutta la sua linea e posiziona i prodotti in una fascia premium/luxury di mercato.

Il gelato di Rinaldini

A Firenze troverà spazio anche il gelato artigianale proposto nelle innovative vetrine Bellevue di IFI, una delle prime installazioni per questi banchi refrigerati di design che coniugano i vantaggi della carapina con la vaschetta aperta: perfetti per la conservazione e per assicurare al cliente la vista del prodotto.

Iconici i gusti del gelato che spaziano dai cioccolati (fondente 70%, bianco con frutti rossi e gianduia croccante) all’inedito caramello e nocciola, con la speciale crema fiorentina che vuole essere un omaggio alla città ospite.

Un serio concorrente per i big della piazza in cui si riversano tantissimi turisti e che ospita la prima tappa del Gelato Festival (preview il 24 aprile alla Fortezza da Basso e appuntamento dal 1 al 4 maggio nei Giardini del Palazzo dei Congressi) come Carabè, Carapina (che invece è atteso a Roma) e Vivoli.

Un gelato, quello di Rinaldini, dai prezzi importanti. Coppette e coni in vendita a partire da 2,50 € e il chilo di gelato da portare via che si attesta a 26 €. Un gelato che già si pone sul podio dei più cari del capoluogo toscano.

Rinaldini, classe 1977, membro Ampi (Accademia Maestri Pasticceri Italiana) di cui è stato eletto Pasticcere dell’anno nel 2013, in carriera ha vinto innumerevoli e prestigiosi trofei a livello nazionale e internazionale (tra cui due volte Campione del Mondo di Gelateria) ideando e organizzando tra l’altro la Juniores Pastry World Cup, primo e unico Campionato mondiale a squadre per giovani pasticceri under 23, e la Pastry Queen, il primo campionato mondiale di pasticceria femminile.

Famoso anche all’estero, è stato chiamato dal famoso tele-chef inglese Jamie Oliver (di cui è appena uscita nelle edicole la versione italiana del mensile di cucina omonimo, Jamie) a partecipare al suo programma Food Fight Club in un episodio ambientato in Italia, a Ravello, durante il quale si sono sfidati letteralmente a colpi (in faccia…) di dessert.

corner rinaldini

Quest’anno Rinaldini ha già aperto uno shop in estremo oriente nel quartiere Ginza a Tokio, che è andato ad affiancarsi ai punti vendita di Rimini, Lonato, Savignano e al prestigioso corner nel food-store all’ultimo piano della Rinascente in piazza Duomo a Milano.

[Link: rimini24ore.it. Immagini: facebook, twitter, roberto rinaldini, pasticceria internazionale, Vanity Fair, mondorosashokking]