Napoli. Le pizze Expo 2015 in anteprima da Rossopomodoro

Tempo di lettura: 3 minuti

pizzaioli napoletani

Doppio e anche triplo appuntamento con le pizze sul Lungomare di Napoli in via Partenope.

Come detto, stasera ci saranno il Vice Presidente della Camera dei Deputati, Luigi Di Maio, e una folta rappresentativa di Parlamentari a servire la pizza ai tavoli di Rossopomodoro e di Lievito Madre al Mare.

Due indirizzi di riferimento per gli appassionati di pizza che potranno contare sulle creazioni di Gino Sorbillo e di Davide Civitiello. La manifestazione rappresenta l’epilogo della querelle pizza vs McDonald’s che ha infiammato il web e non solo.

A servizio dei commensali e della buona pizza, dopo i comici, arrivano i Parlamentari alla ricerca di consensi per le loro battaglie, ma non sarà l’unico motivo per andare in pizzeria.

In via Partenope 11, da Rossopomodoro il trio tricolore composto dal Campione del Mondo Davide Civitiello e dai due chef Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis faranno assaggiare le pizze che saranno preparate dal 1 maggio, giorno di inaugurazione dell’Expo 2015 e fino alla fine di ottobre durante l’evento mondiale dedicato al cibo.

Pizze in edizione straordinaria ma sempre pizze napoletane preparate in modo artigianale, con un impasto a doppia lievitazione e con tempi lunghi di 24 ore che saranno cotte nel  a legna realizzato su disegno dell’artista Riccardo Dalisi con il piano in biscotto di Sorrento.

Le Pizze Expo presentate in anteprima sono cinque. Eccole.

pizza zucchine e speck pizza mortadella pistacchi

  1. la classica Margherita (pomodoro, mozzarella fior di latte, basilico)
  2. la Napoletana (pomodoro, mozzarella, acciughe sott’olio e olive nere)
  3. la Zucchine e speck (Mozzarella, zucchine, cipollina novella, menta, speck Igp e scaglie di Grana)
  4. la Ricotta di bufala e ‘nduja (mozzarella, pomodorini di Corbara, fiocchi di ricotta di bufala, ‘Nduja di Spilinga e origano)
  5. la Mortadella e zafferano (mozzarella, crema di bufala allo zafferano, mortadella Bologna IGP, scaglie di grana e pistacchi di Bronte tostati)

Tutti gli ingredienti provengono da una filiera corta di produttori artigianali che rappresentano le migliori eccellenze gastronomiche italiane.

Le cinque pizze simboleggiano i cinque Continenti che dovranno pronunciarsi sulla candidatura mondiale dell’arte della pizza a Patrimonio Immateriale dell’Umanità Unesco dopo la vittoria italiana sospinta dal consenso popolare forte di 300 mila firme già raccolte.

pizza Venezia Rossotour 2015

Quella di oggi è una tappa speciale del RossoTour 2015 che sta facendo conoscere a tutte le città italiane la leggerezza della doppia lievitazione e le nuove fragranze della pizza Integralmente Mia con farina ricca di fibra. Un circuito che ha registrato un grande successo anche a Venezia, nella sede di Rossopomodoro di piazza San Marco, grazie al Dream Team di pizzaioli che oltre ai rappresentanti della factory napoletana come Davide Civitiello e Vincenzo Capuano, ha arruolato Simone Fortunato e Teresa Iorio.

Sorbillo Civitiello

In attesa dell’apertura di Expo, venerdì prossimo, l’appuntamento è a stasera da Rossopomodoro (special price a 10 € per pizza Expo e bibita) a partire dalle ore 20 con Davide Civitiello e il “gemellaggio” con Gino Sorbillo e la sua pizzeria Lievito Madre al Mare.

Dopo la Pizza per l’Estate, Napoli si conferma paradiso dei buongustai dell’arte bianca.

Rossopomodoro Partenope: tel. 081 764 6012

Lievito Madre al Mare: tel. 081 19331280

[Immagini: Antonio Sorrentino. Instagram: Silvana Di Puorto @sildipi, Antonio Allocca]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui