La cucina della Maremma sbarca a Roma

La Maremma è posto che ci piace da lungo tempo. C’è Valeria Piccini di Caino a Montemerano che è un faro splendente con le sue stelle Michelin. Ci sono le Terme di Saturnia e c’è la Filanda di Barbara Cannarsa a Manciano da cui abbiamo imparato a fare le tagliatelle con i funghi. Oltre a tante proposte sulla costa.

fabrizio-rossi

Fino a sabato 16 maggio la cucina maremmana è in trasferta a Roma, al ristorante Pauline Borghese, il primo urban resort della capitale. L’executive chef del ristorante ospite, Mario Quattrociocchi, verrà affiancato da Fabrizio Rossi, per creare un menù a base di eccellenze della Maremma.

vini-maremmani

Tutti i piatti sono accompagnati da un gradevole Vermentino spumantizzato e da un Morellino di Scansano Roggiano (entrambi Vignaioli di Morellino di Scansano)

pappa-al-pomodoro

L’immancabile Pappa al pomodoro, compatta e saporita, su un letto di mozzarella tritata.

tagliere

Il Tagliere di salumi e formaggi accompagnati con le marmellate.

ravioli

I Tortelli al ragù di capriolo, delicati e bilanciati nel sapore,  con la crema di ricotta di Manciano

filetto-cinghiale

Il delizioso e tenero Lombetto di cinghiale in salsa con spuma Morellino di Scansano,  crema di pomodoro e brunoise di verdure.

sbriciolona

La sbriciolata di ricotta alla Rasola (un vino liquoroso) e mandorle caramellate.

Menù completo, acqua, vino e caffé compresi, a 45 €.

La strada giusta per conoscere i sapori di Maremma?

Pauline Borghese del Parco dei Principi. Via G. Frescobaldi, 5. Roma. Tel. +39 06 854 42 177

[Immagini: iPhone Giulia Nekorkina, La Badiola]




- martedì, 12 maggio 2015 | ore 14:37

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.