Pasticcio ristorante pizzeria Roma

Da giovedì 12 novembre il quinto piano di un palazzo di Testaccio ospiterà Pasticcio, nuovo ristorante-pizzeria che si raggiungerà tramite un ascensore ultramoderno e panoramico. Non demordete: potrete continuare ad ammirare Roma grazie ai 25 metri di vetrata che vi troverete intorno una volta arrivati su.

Si tratta di 120 coperti in uno spazio di 300 metri quadrati, arredamento curato – bianco alle pareti, teak di recupero, mobili dallo stile minimal anni ’60 dei desing nord europei ed elementi in rame – un roof con sedie originali, sempre anni ’60, tavoli sociali, floor lamps e una vista sul Tevere, sul Monte Testaccio, sull’Altare della Patria e, nelle belle giornate, anche sui Castelli Romani.

Matteo Chiappini

In cucina c’è Matteo Chiappini (Gusto, Rosso e CamilloB.), che proporrà un menu parecchio ampio. Si parte da arancino vegetariano (14 €) e supplì al telefono (12 €) e carciofo fritto (14 €), per poi passare ai primi della tradizione romana – carbonara, amatriciana, gricia e cacio e pepe – con l’aggiunta dell’Omaggio al Monte: ogni giorno, in base all’offerta del mercato, lo chef proporrà un piatto caratterizzato dai prodotti tipici (trippa, coda, pajata, coratella, arzilla, vignarola) e declinato su primi, secondi, pasticci e pizze (pizza alla pajata o con trippa…mmmh).

Pasticcio Roma ristorante

Come anticipa il nome, una sezione a parte sarà quella dei pasticci: vegetariani, con patate, broccoletti siciliani e noce moscata, con coda alla vaccinara, con sarde alla palermitana e con coniglio alla cacciatora, olive taggiasche e verdure.

Dalla griglia arrivano pastrami di manzo, hot dog a chilometro zero, spuntature di maiale piccanti, trancio di baccalà, bombetta di cisternino, burger di manzo e tagliata di pollo alla cacciatora. Le pizze (8-10 €) saranno alla romana, con proposte classiche che vanno da Margherita e Marinata fino alla Trevigiana con radicchio e taleggio o alla Rosticcia con patate, pancetta e fontina.

Pasticcio Roma ristorante pizzeria

Al bancone color rosso rame, i miscelati saranno realizzati da Joy Napolitano. Ampia anche la scelta di vini, amari, distillati e bollicine in generale.

Si verrà da Pasticcio per l’aperitivo, la cena e l’after dinner, mentre il sabato e la domenica ci sarà anche il brunch. Ma promettono che a breve la cucina sarà pronta anche per il pranzo settimanale.

Intanto io non vedo l’ora che arrivi la primavera, con l’apertura del secondo roof e lo sky garden.

[Aggiornamento: Pasticcio ha comunicato di aver inviato un listino sbagliato. Ecco quello corretto: arancino vegetariano 2.50 €, carciofo fritto 5 €, supplì al telefono 2.50 €, primi piatti 10 €, pasticci 8-12 €, dalla griglia 10-25 €, pizze 6-11 €, contorni 3.50-8 €, dolci 6 €]

Pasticcio. Lungotevere Portuense 200, 18-03 (ven. e sab. 18-04). Tel + 39 06 5813605

12 Commenti

  1. “Si parte da arancino vegetariano (14 €) e supplì al telefono (12 €) e carciofo fritto (14 €)”
    mi sembra un pò troppo se pezzo unico…

  2. Ma prima di pubblicare prezzi che a chiunque anche non esperto apparirebbero assurdi non sarebbe meglio verificare?! Bel danno al locale appena aperto scrivere e’ una responsabilità sappiatelo

    • Cara Selena, i prezzi erano stati forniti direttamente dal loro ufficio stampa a pochi giorni dall’apertura. Più verificato di così…! Si sono accorti che le cifre erano sbagliate e lo hanno verificato. E noi, come hai potuto leggere, abbiamo corretto. La nostra “responsabilità” o, meglio, il nostro compito è quello di fare informazione, cioè fornire al lettore tutto ciò che gli sarà utile nell’approccio a un locale o raccontargli come nascono nuovi locali che aprono. Per fare questo i ristoranti stessi si affidano a uffici di comunicazione, che “mediano” con la stampa. Per qualsiasi altro chiarimento non esitare a chiedere. Buona serata!

      • Si, ho capito, ma un attimo di controllo su prezzi chiaramente fuori norma (anche se forniti dall’ufficio stampa) andrebbe fatto, prima della pubblicazione. Poi, una telefonatina di accertamento e fine. Questo è un comportamento professionale. Secondo me non ve lo siete letto con attenzione, altrimenti una cosa così vi sarebbe saltata agli occhi.

  3. a me quello che sembra veramente grave è il fare una recensione di un ristorante senza averlo provato!!! Fate recensioni o pubblicità ??

  4. Affare di stato? Ma prima di scrivere perché non leggete tutto
    Se c’è stato un errore di scrittura qualè il dramma, partiamo dal presupposto che sono estraneo e non sono ancora mai stato
    Che criticoni!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui