assaggio pizza Daniel Young

Ormai i pareri di Daniel Young sulla pizza, sono un appuntamento fisso.

Dopo le anticipazioni su “Where to eat pizza“, il suo atlante-guida sulle pizzerie del mondo disponibile al momento in inglese, e dopo la descrizione di ciò che non è, avevamo elencato cinque tra le migliori pizzerie di Napoli indicate da Young.

La classifica ora si allunga: le pizzerie migliori da cinque passano a otto.

È quanto si legge nell’ultimo articolo pubblicato da Evening Standard, che arricchisce le descrizioni già conosciute con i consigli delle pizze da ordinare.

Ricapitoliamo e aggiungiamo le new entry, “senza nessun particolare ordine” come specifica il critico gastronomico newyorkese.

1. Ciro Salvo, 50 Kalò

Ciro Salvo prepara pizza

Cosa ordinare: Calzone, Margherita, Marinara, ’Nduja di Spilinga, Pizza dell’Alleanza, Pizza Fritta.

50 Kalò. Piazza Sannazaro 201/B, Mergellina. Napoli. Tel. +39 081192 04667

2. Enzo Coccia, la Notizia

pizza Enzo Coccia

Cosa ordinare: Ciropedia, Del Contadino, Margherita DOP, Marinara, Napoletana.

Pizzaria La Notizia. Via Michelangelo da Caravaggio 53A. Napoli. Tel. +39 0817142155

3. Condurro, Da Michele

pizza Margherita da Michele

Cosa ordinare: Margherita, Marinara.

Da Michele. Via Cesare Sersale 1-3. Napoli. Tel. +39 0815539204

4. Gino e Antonio Sorbillo, Sorbillo ai Tribunali

Gino e Toto Sorbillo

Cosa ordinare: Bufalina, Margherita, Margherita Gialla, Marinara, Napoletana, ’Nduja.

Sorbillo. Via dei Tribunali 32. Napoli. Tel. +39 08144 6643

5. Attilio Bachetti, Da Attilio

pizzeria-da-Attilio-Pignasecca-Napoli

Cosa ordinare: Salsicce e broccoli (friarielli); Carnevale; Scarola; Sole nel Piatto

Da Attilio. Via Pignasecca 17. Napoli. Tel. +39 0815520479

Le new entry

pizza margherita fratelli Salvo

Le novità, però, non si limitano al solo comune di Napoli.

6. Francesco e Salvatore Salvo, Pizzeria Salvo

fratelli-Salvo

Cosa ordinare: Cosacca; Margherita del Vesuvio; Marinara; Montanara Classica; Montanara alla Genovese, Papacelle e Conciato; Ripieno Fritto.

Pizzeria Salvo. Largo Arso 10-16. San Giorgio a Cremano (Napoli). Tel. +39 081 275306

7. Antonio e Giuseppe Starita, Pizzeria Starita

montanara starita

Cosa ordinare: Angioletti, Diavola, Margherita, Marinara, Montanara.

Pizzeria Starita. Via Materdei. Napoli. Tel. +39 081 557 3682

8. Salvatore Di Matteo, Pizzeria Di Matteo

Salvatore Di Matteo pizzeria Tribunali Napoli

Cosa ordinare: Bufalina DOP, Pizza Fritta.

Pizzeria Di Matteo. Via dei Tribunali, 94. Napoli. Tel. +39 081 455262

A quando il prossimo aggiornamento?

[Immagini: Luciano Furia, Scatti di Gusto, Vincenzo Pagano, Facebook]

5 Commenti

  1. concordo, se dobbiamo dare credito a Daniel Young riguardo la pizza stiamo freschi, soprattutto se vengono considerate tali anche quelle che non prevedono l’uso degli ingredienti previsti dal disciplinare della vera pizza napoletana. Detto ciò , tutte quelle qui citate sono ottime (ma è il segreto di pulcinella) con una mia personale preferenza per Starita e La Notizia. Ritengo invece sopravvalutato Sorbillo. A questo elenco molte altre se ne potrebbero aggiungere

  2. Classifica scontata e quanto mai banale, nessun nome che non sia già noto, nessuna pizzeria che non sia già iper-famosa. Con questo non voglio dire che non siano pizzerie ottime, lo sono, ma è una classifica che qualunque napoletano avrebbe potuto fare.
    Aggiungerei che Starita – per quanto faccia sempre e comunque pizze ottime – ultimamente è sceso lievemente di tono sia perché (principalmente per le pizze da asporto) spesso e volentieri arrivano pizze che definirei minuscole, poco poco più grandi delle margherite tonde che si trovano pronte al banco in molte pizzerie, decisamente più piccole di una mignon e poiché i prezzi sono anche lievemente sopra la media direi che consegnare una pizza minuscola è scorretto e poco professionale, inoltre il prezzo di una pizza per celiaci è davvero spropositato, che arriva a costare praticamente il doppio di una pizza normale.
    Sorbillo, rivalutato ultimamente: c’ero stata l’ultima volta anni fa e non ci vado spesso perché la fila mi scoraggia, ultimamente sono andata ed ho constatato un miglioramento netto delle materie prime e della pizza in sé che è di altissima qualità. Mi sento di segnalare anche una pizzeria poco conosciuta, molto alla mano, che forse soffre la vicinanza con Starita; La Centenaria: pizze e crocchè da leccarsi i baffi, impasto sottile e leggero.

  3. Punti che voglio commentare di Nanna.
    1
    “Classifica scontata e quanto mai banale…”
    2
    Starita.Ovvero sul Rapporto QUANTITA’/PREZZO (ATTENZIONE non mi sono sbagliato non volevo scrivere Q/P)
    “…pizze che definirei minuscole,……..poiché i prezzi sono anche lievemente sopra la media direi che
    consegnare una pizza minuscola è scorretto e poco professionale
    inoltre il prezzo di una pizza per celiaci è davvero spropositato,
    che arriva a costare praticamente il doppio di una pizza normale.”
    3
    “Mi sento di segnalare anche una pizzeria poco conosciuta, molto alla mano…
    pizze e crocchè da leccarsi i baffi,
    impasto sottile e leggero”
    .
    .
    Condivido.
    1
    C’è da dire che questo giornalista non gode di grande fama tra i commentatori di SdG.
    La sua professionalità è pari a quella di Blum.
    2
    E’ il fenomeno del CONFORMISMO STELLARE che investe tutti i settori:
    trattorie comprese
    ed anche lo street food
    ed anche le pizzerie.
    Diminuisce la Q ed aumenta il P
    3
    E’ un fenomeno che, per fortuna, esiste:
    anch’io conosco pizzerie non famose con ottimi impasti:
    cornicioni ben cotti,
    non gommosi,
    friabili,
    alveolati,
    senza bolle,
    ben leopardati,
    ben formati e delle giuste proporzioni,
    non bruciacchiati,
    scioglievoli in bocca,
    digeribili…
    E con prezzi inferiori alle stranote pizzerie supermediatiche.
    .
    .
    Ciao Nanna…
    .
    la massa dei consumatori, forse, è più facilmente suggestionata dalle foto, dai titoloni, dalle classifiche del web.
    Ormai è evidente al sociologo di fama mondiale come alla persona più semplice:
    che il web sta cambiando il cervello dell’uomo contemporaneo.
    (Escono in continuo saggi, libri e articoli che trattano l’argomento)
    Occorre acquisire urgentemente NUOVE COMPETENZE per contrastare la pervasiva MANIPOLAZIONE a cui siamo quotidianamente sottoposti.
    .
    Io ho fiducia che gli uomini … prima o poi…reagiranno.
    …all’assopimento del pensiero critico e…della coscienza.

  4. sempre in zona Starita citerei la cantina del gallo di Rosario S., che è in commercio da oltre un secolo e non molti la conoscono (provate la pizza cafona) e la taverna di totò nel rione sanità; zona Bacoli ho potuto apprezzare la pizzeria “il colmo del pizzaiolo”; in zona stazione resiste “Carmnella”; ad Acerra grande pizza di Mauro Autolitano (Totò e i sapori).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui