flower burger panino

Folla per l’inaugurazione della nuova hamburgeria Flower Burger in via Vigevano, una delle nuove aperture a Milano.

C’era davvero tanta gente, merito dell’evento su Facebook e di un nome di richiamo, quello di Marco Bianchi, nuovo guru dal ricciolo ascetico, paladino e testimonial dell’alimentazione salutare.

Marco Bianchi

L’anti chef Rubio, colui che vi vorrebbe liberare dalla schiavitù della carne, ha pensato un hamburger speciale per la serata.

milano haburger flower burger

Hamburger che purtroppo è stato distribuito solo in versione mini.

folwer burger mini milano

Ne è valsa la pena? Se gli hamburger di Flower Burger non mi avevano provocato particolari sconvolgimenti, questo invece è decisamente gustoso.

Non c’è carne.

La polpetta è fatta di riso rosso, fagioli borlotti, pomodoro. Il panino è alla curcuma. Buoni entrambi e saporito l’insieme. Non ti poni nemmeno il problema di cosa sia composto l’hamburger, semmai, quello di prenderne subito un altro o altri due, checché piccoli.

Non so se ci andrete, forse dovete conoscere il curriculum di Marco Bianchi.

Nato come tecnico di ricerca biochimica, diplomato all’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano, dodici anni allo IEO nel laboratorio di patologia molecolare e  notato da Umberto Veronesi per la parlantina, diventa così “chef-scienziato”, uomo-immagine delle pratiche salutistiche della Fondazione Veronesi. Oltre che conduttore e ospite di programmi tv, autore di libri di grande successo, e di un blog su D di Repubblica.

Da questo punto di vista, quello di comunicatore, Bianchi è bravissimo: passa il suo tempo a concedersi (o a proporre e pretendere) selfie con il pubblico, con il sorriso che si allarga a dismisura, e baci a abbracci – uno stakanovista delle pr, come pochi sanno fare.

Dopo di che, liberi di avere qualche brivido di mal sopportazione verso quelli come Marco Bianchi, bellini, bravini carini di successo, che ti vogliono insegnare a mangiare bene, a mangiare pochissima carne o niente del tutto, e così via – e tu ti senti profondamente onnivoro, assolutamente carnivoro, e soprattutto al di sopra delle critiche.

Ve la sentite adesso di criticare il suo panino?

Flower Burger. Via Vigevano, 6. Milano. 

5 Commenti

  1. Eccome se lo critico: gli hamburger vegani non esistono, per definizione. Alla faccia del Bianchi e di tutti quelli come lui (non poteva fare il modello e stare alla larga dalla cucina?). L’umanità ci avrebbe solo che guadagnato.

      • Perché il pubblico attendente l’evento era in prevalenza femminile?
        Perché il fascino socialmediatico del Bianchi è più legato alla “carne” (sua, per quanto poca) che alla verzura di cui è fautore…
        (Vulgo: è fico)

  2. tecnico di bio-chimica, se ne scopre la parlantina e diventa quindi chef-scienziato.
    Un po come il gatto che cammina sulla tastiera e diventa food blogger

  3. LA COMUNICAZIONE………………………..
    .
    “Da questo punto di vista, quello di comunicatore, Bianchi è bravissimo:
    passa il suo tempo a concedersi
    (o a proporre e pretendere) selfie con il pubblico,
    con il sorriso che si allarga a dismisura,
    e baci a abbracci
    uno stakanovista delle pr,
    come pochi sanno fare.”(Emanuele B)
    .
    Un bel post di Emanuele B.
    Se sostituiamo Bianchi con
    1 nomi di chef stellati
    2 nomi di ViPizzaioli
    3 nome di politico(CHI?)
    il senso non cambia.
    .
    Veronesi intuì le potenzialità di Bianchi e lo sottrasse ad uno oscuro lavoro di laboratorio dove la PARLANTINA serve di meno.
    Ma senza avere alle spalle un Veronesi dubito che avrebbe avuto lo stesso successo di pubblico.
    Il BINOMIO Veronesi-Bianchi è inscindibile.
    Veronesi ha, attraverso Bianchi, diffuso una sua concezione del cibo.
    E molti si sono fatti “influenzare” dal “grande” chirurgo del cancro.
    “Se lo dice LUI…sarà vero” hanno pensato in molti.
    E se Bianchi sta con Veronesi significa che sarà vero anche quello che dice.
    .
    La Società Contemporanea, specie con l’avvento del WEB, funziona così:
    è rilevante la COMUNICAZIONE…la parlantina.
    (che trasforma un anonimo Bianchi in un divo del selfie)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui