Pizza. Da Michele apre a Londra una nuova pizzeria a un passo dalla City

da michele pizza margherita

La storica pizzeria Da Michele aprirà a Londra a metà novembre.

La famiglia Condurro, arrivata alla quinta generazione di pizzaioli, non arresta la sua crescita e continua il progetto di espansione del marchio “Michele in the World“.

Dopo due locali aperti in Giappone, nel 2012 e nel 2015, questa volta la famiglia di pizzaioli sceglie l’Europa: la nuova pizzeria aprirà al 125 di Church Street, nel quartiere Stoke Newington, meta ambita di giovani hipster.

Solo 15 minuti di metro dalla City e un regalo per i più impegnati uomini d’affari che potranno così godersi una pausa pranzo decisamente unconventional per gli standard londinesi.

pizzeria-michele-londra

Tipicamente inglese, il locale ha un ampia vetrina che dà sull’esterno e permette di sbirciare i commensali inebriati dal profumo di pizza. Una porta in legno azzurro incornicia il tutto.

La cura degli interni non si discosta dalla tradizione, quella napoletana del famoso locale di Forcella: tavoli in marmo, sedie in legno e alle pareti fotografie e poesie per ripercorrere la storia della famiglia Condurro.

Un totale di 200 metri quadrati a ospitare 80 coperti e un grande giardino.

Abbiamo provato a mantenere il segreto dell’apertura ma dopo l’arrivo di una gru per sollevare il forno sprofondato nel giardino… Vi aspettiamo” – dichiara Alessandro Condurro, (discendente della famiglia di maestri pizzaioli e curatore del progetto di franchising Michele in the World) sulle pagine di Repubblica.it che annuncia la prossima apertura.

Come il forno arrivato direttamente da Napoli, così gli ingredienti per l’impasto e i condimenti arriveranno tutti dall’Italia tra cui la farina del Mulino Caputo o il fior di latte di Agerola.

È un modo per dare ulteriore continuità al brand e per “ricreare la stessa atmosfera all’estero offrendo ai clienti una pizza identica a quella che si mangia a Forcella“, assicura Alessandro.

Anche lo staff sarà 100% made in Napoles: tutti ragazzi del quartiere a cui è dato l’onere – e l’onore – di portare a Londra un angolo della proprio città, dei suoi sapori e dei suoi umori.

La squadra, scelta da Marco Condurro, capo pizzaiolo curatore delle start up, è già all’opera per studiare clima e umidità in modo da garantire quello stesso impasto che ormai è parte della storia di Napoli.

Chissà se la nuova pizzeria affiancherà la più antica parente di Napoli nella guida mondiale di Daniel Young, per il momento non ci resta che iniziare il conto alla rovescia.

[Immagini e Link: Repubblica]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui