Hamburger vegani. Flower Burger inaugura a Roma con Marco Bianchi

Tempo di lettura: 2 minuti

flower-burger-interni

Flower Burger, la prima veganburgheria gourmet d’Italia, sbarca anche a Roma

Il primo locale aveva aperto i battenti circa un anno fa in quel di Milano e a dir il vero non ci aveva particolarmente colpito, ma poi la benedizione di Marco Bianchi e il suo panino speciale avevano fatto il miracolo.

Chi sa se anche questa volta il bel e tenebroso divulgatore della cucina vegetariana e vegana riuscirà a fare il prodigio.

Marco Bianchi

Sarà infatti proprio Marco Bianchi ad accogliere gli ospiti durante l’apertura ufficiale del locale romano (in programma mercoledì 19 ottobre dalle ore 18.30 in Via dei Gracchi, 87 – il locale ha aperto in sordina un mese fa). E anche questa volta presenterà un nuovo panino, lo Special Pink, un bun rosa alla barbabietola con burger di fagioli e riso basmati, humus di barbabietole e mayo rosa realizzato per raccogliere fondi a favore di Pink is GOOD, progetto di Fondazione Umberto Veronesi contro il tumore al seno.

interni-flower-burger flower-burger-soffitti

Ma veniamo al locale e all’offerta. Cominciamo con il dire che siamo in Prati. Lo spazio è piccolo (7-8 tavoli al massimo), ma funzionale, lo stile è decisamente hippie con soffitti dalle grafiche colorate e psichedeliche, pareti con scritte inneggianti ad uno stile di vita sana, il tutto mescolato con tavoli in legno naturale e sgabelli in ferro smaltato.

La proposta gastronomica si rifà ai locali milanesi che prevede 6 tipi di hamburger.

flower-burger-cecio-classic flower-burger-classic-cecio

Classic cecio: pane ai 7 cereali, burger di ceci, insalata, pomodori e flower mayo (6,50 €)

Spicy Cecio: pane giallo alla curcuma, burger di ceci, tartare di cipolla, pomodori, insalata e spinaci e salsa spicy (7,50 €)

flower-burger-pane-carbone-vegetale-cheesy-cecio

Cheesy cecio: pane nero al carbone vegetale, burger di ceci, insalata, pomodoro, flower cheese alle erbe e salsa tartarella (8,00 €)

Pepper Seitan: pane giallo alla curcuma, burger di seitan, tartare di cipolla, insalata, germogli di soia, pomodoro confit e salsa di peperoni (8,50 €)

Flower burger: pane nero al carbone vegetale, burger di seitan, insalata, germogli di soia, pomodoro confit, flower cheddar e salsa di peperoni (9,00 €)

flower-burger-tofungo-vegano flower-burger-tofungo

Tofungo: Pane ai 7 cereali, burger di tofu affumicato, pomodoro, funghi, insalata, spinaci e salsa fungosa (8,50 €)

flower-burger-special-pink-vegano special-pink-1

Ovviamente a questi sia aggiunge lo Special Pink (9,00 €). Per completare il tutto patate al forno profumate alla paprika (3,00 €), salsine di tutti i gusti per chi lo vuole ancora più ricco (1,00 €) e una torta del giorno per finire il pasto in dolcezza (3,50 €).

In sintesi una buona scelta di panini, burger e salse tutti home made capaci di farvi scoprire e, perché no, apprezzare una cucina fatta esclusivamente di verdure, legumi, cereali e spezie.

Ma questi presupposti riusciranno a conquistare le tavole e i palati di chi è cresciuto a suon di amatriciane, abbacchi alla scottadito e code alla vaccinara? Stiamo a vedere!

3 Commenti

  1. Si può sapere come possano dei panini fatti esclusivamente con VEGETALI costare tanto quanto degli hamburger di manzo?
    No, dai, non rispondetemi che anche quella vegan è una moda come altre, mi dicono sempre che non devo pensarlo…

    • Lasciamo stare va, un costo assurdo per qualcosa che non è un hamburger. Peraltro devo capire da dove salta fuori l’aggettivo “bel tenebroso”, Mr Verdura & Semini è tutto fuorché tenebroso :-/

  2. Beh gli hamburger di carne fatti a regola d’arte non hanno questi prezzi! Costano almeno 15€ per arrivare a volte ai 20€ comprensivi di contorno.. ( a meno che voi per hamburger non intendiate quello del fastfood….)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui