Roma. I prezzi e le nuove pizze della pizzeria Da Michele che apre vicino Piazza del Popolo

A Roma l’attesa per l’apertura della nuova pizzeria Da Michele, quello storico con ennemila anni di pizze a Forcella – ventre di Napoli, è quasi giunta al capolinea.

ingresso-pizzeria-da-michele-a-forcella-ora-roma

Giovedì 24 novembre ci sarà la tanto agognata inaugurazione. Che in realtà è si apre e via i primi clienti ad occupare i 150 posti disponibili all’interno del museo Explora dei bambini su via Flaminia a un tiro di schioppo da Piazza del Popolo e dalla relativa fermata della metro A (ma c’è anche il parcheggio per gli irriducibili dell’auto).

marco-condurro-pizzeria-da-micheleMarco Condurro, rampollo della dinastia che a Napoli (e non solo) significa pizza grande di diametro tanto da sbordare oltre il generoso piatto, sarà l’alfiere della nuova pizzeria, pronto a garantire l’eccellenza cui sono abituati i numerosi clienti di via Sersale disposti a fare file chilometriche.

pizza margherita da michele

E a scegliere tra due sole pizze, margherita o marinara, con l’unica opzione della doppia mozzarella e la sicurezza di un impasto tra i migliori di Napoli.

antica-pizzeria-da-michele-forcella-napoli

Tutte le altre considerazioni si infrangono sul muro dei tanti che aspettano pazienti e che sanno di dover condividere il tavolo assegnato. Niente prenotazioni.

E qui a Roma la curiosità è tanta: ci saranno solo due pizze? Costeranno come a Forcella?

Mettetevi l’anima in pace. Da Michele non è replicabile perfettamente al di fuori delle sue mura (ma a Londra ci saranno solo due tipologie di pizza) anche perché vanta un tale avviamento secolare che qualsiasi programma e budget impallidiscono di fronte a tale consistenza.

Le nuove pizze Da Michele a Roma

alici di Cetara sotto sale

Da Michele sarà molto più vicina a una pizzeria “normale”.

Ci saranno la Margherita, la Marinara e la Napoli con le alici di Cetara (“l’acciuga a Roma piace”, fa notare Marco Condurro).

forno-nuova-pizzeria-da-michele-roma-via-flaminia

E poi ci sarà il calzone ripieno con cicoli, ricotta e salame che finirà nel forno Valoriani che era già a dimora in questo luogo nato come deposito ferroviario.

E nel momento in cui la pizza fritta va alla grande con i grandi a Napoli che dettano legge (dalla Masardona sbarcata a Ibiza a Gino Sorbillo sempre più milanese e alla campionessa Teresa Iorio) ecco che spunta la pizza fritta firmata Da Michele con lo stesso ripieno del calzone a forno.

Masterchef-3-pizza-fritta-scarola-esterna-Napoli scarolepizza friarielli

E ci saranno stagionalmente e con buona frequenza rivisitazioni delle ricette classiche napoletane: si parte con le scarole che fanno già tanto Natale e si continuerà con la salsiccia di Nero casertano con i friarielli.

Siete già lì indecisi se fiondarvi sulla classica Margherita, sulla Marinara o su una “innovativa”, almeno per il talebano, Michele?

Intanto eccovi i prezzi che – come potevate immaginare – non possono reggere il confronto con Napoli proprio per questioni di secolarità.

I prezzi delle pizze Da Michele a Roma

pizza marinara da Michele

La pizza Marinara e la Margherita vengono via a 7,50 €.

La Napoli si attesta a 8 €.

Per la doppia mozzarella si va a 9 €.

La soglia psicologica dei 10 € sarà infranta solo per le pizze con ingredienti più costosi ma al momento non si dovrebbero superare i 13 €.

Prima di sparare un “non mi avrete mai”, considerate i costi di trasferta e di soggiorno dei pizzaioli (che arrivano tutti da Napoli), guardate quanto vi costa il treno e sappiate che nella pizza è incluso anche il parcheggio convenzionato.

Andranno meglio anche gli studenti della vicina università che potranno accedere a una convenzione per il pranzo.

Le uguaglianze con lo storico Michele sono nell’importantissimo impasto (qui si usa solo la farina Blu del nostro sponsor Mulino Caputo senza troppi ghirigori filosofici), nel fiordilatte e nei pomodori oltre che nell chiacchierato blend di olii.

pizzeria-da-michele-explora-roma

La carta dei vini è bella rinforzata e, ad esempio, ci saranno le etichette di Villa Matilde in compagnia di birre artigianali campane.

Ora dateci dentro. Addentando una delle pizze più desiderate al mondo.

Il resto, quasi sicuramente, sarà solo noia.

Antica Pizzeria Da Michele. Via Flaminia, 80 – 82. Roma. Tel.+39 0632600432

18 Commenti

  1. Le pizze fatte con ingredienti veri e cotte in maniera vera non costano meno di così.

    “Non mi avrete mai” io lo dico agli altri, non a quei pochi seri che ci sono.
    (E non sono ricco: il contrario, anzi.)

  2. Spero che sia una vera pizza napoletana!sono stufo di vedermi servire queste pizze che mangiano i Romani che sono immangiabili.Verro’ quanto prima e mi riservo di commentare!Carlo D’Amato già’ Sindaco di Napoli.

  3. “Verro’ quanto prima e mi riservo di commentare!”.
    Sono interessato a leggere le sue impressioni come quelle di Friariello, anche lui napoletano a Roma.
    Sono già usciti i primi commenti su Tripadvisor ma aspetto quelle di alcuni blog specializzati milanesi.
    Dei blog napoletani mi fido poco.
    A Napoli ho mangiato la pizza da Michele.
    Questa pizzeria è stata attaccata e criticata da critici e food blogger napoletani che, negli ultimi 10 anni, hanno glorificato Sorbillo, Coccia e poi altri arrivati negli ultimissimi anni che conoscete sui blog.
    La LEGGENDA intorno a questa antica pizzeria ha comunque resistito.
    Non completo il mio commento anche se avrei altre considerazioni da esprimere ma mi trattengo perché voglio prima leggere molte opinioni di gente comune, appassionati, blogger e critici.
    .
    Posso solo aggiungere che ho sempre difeso questa pizzeria nei pubblici dibattici sui food blog.
    Ma per me, dopo Roma, la LEGGENDA( la leggenda) Da Michele è GIA’ finita.

  4. Mi sembra di aver capito, in realtà , che non si tratta di una replica della pizzeria Da Michele (che ha succursali solo a Milano e Londra) ma di un ramo della famiglia che si sta espandendo anche a Napoli, con non poche polemiche con l’originale

  5. ATTENZIONE: I prezzi al ristorante sono diversi da quanto pubblicato nell’articolo. La pizza Napoletana costa €11 (e non 8).

  6. Servizio nella norma, prezzi accettabili anche per le pizze (buone) ma decisamente antipasti scarsi e cari. Dulcis in fondo, non a caso, pagare 6 euro per un Babbà mi sembra eccessivo. Ci ritornerei ma di certo mi limiterei a mangiare la pizza e basta.

  7. mah … a noi quattro non è piaciuta particolarmente. Considerando tutto è troppo cara. Il posto è praticamente brutto considerando la zona, i tavoli piccoli per metterci 4 pizze che effettivamente sono grandi.
    almeno mi sono risparmiata un viaggio a napoli.

    • Ho mangiato la pizza da Michele “di Napoli” qualche giorno fa, eccezionale per sapore e qualità degli ingredienti oltre che per la giusta morbidezza. 2 pizze 1 coca ed una birra 14,50 euro. Qualità e prezzo basso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui