Dal 1° al 3 ottobre: aprono a Milano il ristorante Open di Antonello Colonna e un nuovo ramo di Ambaradan di Paolo Polli dopo la pizzeria e il ristorante di pesce, questa volta dedicato alla cucina siciliana. Che si aggiungono alle ultime nuove aperture meneghine, come Bioesserì.

Open Colonna apre a Milano

Siamo in via Porrone, fra la Scala, Cordusio e via Broletto, a due passi da La Banque: si trova qui Open Colonna, il nuovo locale di Antonello Colonna, cuoco romano presente con diverse insegne sulla piazza romano-laziale (da ultimo, un bistrot a Termini). Come ha dichiarato in un’intervista a Pambianco Wine&Food

“Roma è la città più bella del mondo ma Milano non ha eguali in fatto di classe, stile, eleganza e opportunità. Nel 1978, quando avevo soltanto 22 anni, già andavo a Milano per ragioni enogastronomiche. Ora sono stato ‘adottato’ ed entro a far parte di una squadra che mi accompagnerà a vincere il mio scudetto: quello di essere apprezzato e stimato anche in questa città”.

La “squadra” comprende Emanuele Sala, esperto di marketing e comunicazione, con cui Colonna è entrato in contatto attraverso Simone Dimitri, che prima di Open Colonna Milano è passato per Trussardi alla Scala, Seta del Mandarin Oriental, e [bu:r] di Eugenio Boer. Brigata milanese, ma formata al resort di Colonna, e una cucina romanesca “evoluta”. Apertura ufficiale, il 3 ottobre [Aggiornamento: l’apertura al pubblico è stata posticipata al 7 ottobre]: l’immagine dell’interno è stata “rubata” ieri sera.

Ambaradan Sicilia in viale Bligny

Dopo la pizzeria in via Castelvetro, il ristorante di pesce in via Losanna, entrambi nati al posto di birrerie della serie BQ di Paolo Polli, apre Ambaradan in viale Bligny al 25, dedicato alla Sicilia: sarà il primo di una serie di locali dedicati alle varie regioni d’Italia.

Lo chef Domenico Loria, 33enne catanese, propone specialità sicule: arancini, cartocciate, bombe, granite alla catanese (Loria ha lavorato da Ernesto a Catania, citata tra le migliori granite catanesi del 2019), panino con il cavallo. Apertura il 1° ottobre.

Bioesserì in Porta Nuova

Siamo in via Amerigo Vespucci, all’ombra dei “Diamanti” delle ex-Varesine, il quartiere dei grattacieli di Porta Nuova. C’è movimento nella via, fra locali che chiudono si rinnovano riaprono. E locali nuovi di pacca, come Bioesserì.

Da pochi giorni ha inaugurato al civico 11 il nuovo Bioesserì dei fratelli Vittorio e Saverio Borgia, sempre all’insegna del biologico, come il ristorante-pizzeria in via Fatebenefratelli (ma c’è un Bioesserì anche a Palermo) e la pasticceria Baunilla in via Broletto.

Qui c’è però anche una bio-mixology, curata da Andrea Di Prinzio; direttore esecutivo del gruppo del gruppo Giacomo Cannici, mentre Federico della Vecchia è executive chef e socio qui a Porta Nuova.

E ci saranno anche le pizze.

[Link: Pambianco Wine&News]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui