Non avete ancora digerita la pizza Würstel e Senape che Giuseppe Pignalosa sforna a Colonia per la fiera Anuga, che i vostri pregiudizi sulla pizza contemporanea devono far fronte a un nuovo “delitto”.

Cambia lo scenario. Siamo al New York Pizza Festival in corso di svolgimento nel Bronx con la formula chioschi dei pizzaioli che ha registrato un incredibile successo e l’endorsement del sindaco della metropoli USA Bill De Blasio che si è lanciato in un Forza Napoli! sospinto dall’entusiasmo di Gino Sorbillo.

Qui Vincenzo Capuano e Nando Simeoli della premiata ditta Capvin, la pizzeria in piazza Vittoria a Napoli che ha attaccato alla porta la medaglia d’argento del Trofeo Mondiale specialità Pizza Contemporanea, si sono messi a sfornare una pizza in stile anglosassone.

Uova e bacon croccante.

C’è da inorridire, direte voi.

Ma avrei creduto nella mia vita tutto questo! Da Scampia al Bronx questa volta però per portare in alto la nostra arte!Oggi io e Nando eravamo increduli!Siamo in America a fare le pizze ed abbiamoUna Fila Incredibile.Questo è il nostro Neapolitan dream, doveTutti possono realizzare i propri sogni.

Posted by Vincenzo Capuano on Saturday, 5 October 2019

E invece allo stand dei due pizzaioli napoletani in trasferta insieme a una nutrita schiera di colleghi partenopei (da Teresa Iorio a Salvatore Salvo, da Fabio Cristiano a Davide Civitiello) si è formata una fila incredibile.

Merito della pizza canotto che è diventata realtà per i consumatori a stelle e strisce evidentemente incuriositi dal taglio con le forbici del cornicione utile a mantenere alta l’alveolatura che è la medaglia che tutti i pizzaioli della canotto vogliono appuntarsi sul petto.

E poi c’è la curiosità del confronto tra la classicissima margherita che ha stupito De Blasio e questa “americanata” con uova e bacon (che pare sia piaciuta anche agli italianissimi in trasferta).

“Abbiamo preferito la Nuvola Super di Mulino Caputo per fare una biga che è entrata all’80% nell’impasto finale con un’idratazione al 73%”, spiegano i due reduci da una serie di interviste e di servizi per le televisioni di mezza Europa.

“L’idea è nata a un tavolino di Mergellina insieme a un cliente interessante e l’abbiamo realizzata con una grattugiata di uovo sodo accompagnata dal bacon croccante proprio come si usa nelle colazioni continentali e dal fiordilatte. Un abbraccio tra Napoli e New York che evidentemente ha colto nel segno”.

I due pizzaioli che hanno rinunciato a trasferire la loro pizzeria sul lungomare di Napoli e si stanno concentrando sulla nuova apertura al Vomero hanno in ballo nuove trasferte. “A cominciare dal Giappone dove andremo dopo aver fatto tappa a casa base per mettere a punto un’altra novità che spero sia interessante per i nostri clienti e gli amici che ci seguono. Ma ora scusateci che c’è da soddisfare le richieste qui a New York di pizza napoletana. Contemporanea, ovvio”.

I due pizzaioli metteranno la Uova e Bacon nel menu a Napoli?

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui