Tempo di lettura: 7 minuti

Antico e moderno, tradizionale e contemporaneo. Nel mio tour della pizza in giro per il mondo sono approdato da Giuseppe Pignalosa a La Parùle, nella sua rinnovata sede in via Benedetto Cozzolino ad Ercolano.

Si fa tanto discutere se sia migliore la pizza della tradizione o quella dell’oggi, la ruota di carro o quella contemporanea a canotto e Giuseppe Pignalosa ha messo d’accordo tutti con i suoi due impasti e i suoi due forni a legna.

Giuseppe Pignalosa ha mosso i suoi primi passi proprio da qui per poi aprire Pignalosa Salerno e ritornare dopo un anno ad Ercolano nella pizzeria di famiglia, ma direi in grande stile.

Impatto ultra positivo innanzitutto perché proprio di fronte all’ingresso – in stile newyorkese – c’è un comodissimo parcheggio che a Napoli e provincia non è usuale avere a disposizione.

pizzeria Le Parùle Giuseppe Pignalosa Ercolano

All’ingresso il locale mi ha davvero stupito.

pizzeria Le Parùle Giuseppe Pignalosa Ercolano

Sulla destra si vede il banco da lavoro e i forni, tutto bene in vista separati ovviamente da un’ampia vetrata.

pizzeria Le Parùle Giuseppe Pignalosa Ercolano

Sulla sinistra un romantico orto verticale, che rende concreto l’antico nome Parùle – appunto orto, con i prodotti della nostra terra esposti.

Le sorprese non finiscono qui. Nella sala, il raffinato bar con un bancone in marmo e la bottigliera in ferro su misura catturano la mia attenzione.

Vi assicuro che è una delle pizzerie più belle e particolari che abbia mai visto.

pizzeria Le Parùle Giuseppe Pignalosa Ercolano

La cura dei dettagli è maniacale e vi invito anche ad osservare la qualità e la comodità delle sedie ricoperte in velluto oltre che degli arredi.

Un attento osservatore nota tutti questi particolari ed è giusto riconoscere i meriti: Pignalosa nella sede di Ercolano si è superato! Sarà il forte richiamo alle origini, ma Giuseppe ha creato uno dei locali più cool di tutta la Campania.

Un ambiente che gareggia con la qualità dei prodotti e del servizio. Lo staff è abile, preparato e veloce.

pizzeria Le Parùle Giuseppe Pignalosa Ercolano

In poco tempo sulla mia tavola arrivano i fritti con le frittatine di pasta e i supplì, ma vi segnalo i crocchè che dovete assolutamente provare: finalmente il sapore di una patata genuina delizia il mio palato.

L’esperienza della pizza è significativa. Come detto, viviamo il momento della pizza contemporanea spesso paragonata o in conflitto con la tradizionale. L’argomento è oggetto di studio, di dibattito e di tante ma tante parole spese sia sul web che sul social.

Pignalosa ha pensato di catapultarci nel passato, ma di riportarci nello stesso tempo ai giorni nostri e in una sola serata abbiamo attraversato anni di storia.

pizzeria Le Parùle Giuseppe Pignalosa Ercolano

Giuseppe esordisce con una nostalgica classica marinara a “rot e carrett”, ma la caratteristica che contraddistingue la pizza di Pignalosa, inventore del famoso “crunch” alla napoletana in quel di Salerno, è il suo leggero e delicato velo croccante nella pizza, piacevole al palato. Provare per credere.

pizzeria Le Parùle Giuseppe Pignalosa Ercolano

Siamo al secondo giro e al nostro tavolo arriva una delle pizze dela mia infanzia, la spesso ed ormai dimenticata Capricciosa. È talmente bella che quasi quasi mi dispiace tagliarla. Un mix di colori e sapori ad ogni morso che chiudendo gli occhi mi sembra di rivivere i bei tempi tra i banchi di scuola e le partite al calcetto per strada tra i vicoletti di Napoli.

Pignalosa con la sua Capricciosa ha davvero spiegato al mondo cosa vuol dire arte del pizzaiolo patrimonio dell’Unesco e se venite da queste parti non esitate ad ordinarla!

pizzeria Le Parùle Giuseppe Pignalosa Ercolano

Ora però eccoci al confronto del secolo: tradizione e contemporaneo al cospetto. Giuseppe sforna due pizze, regine indiscusse delle nostre tavole. Siamo dinanzi ad una salsiccia e friarielli contemporanea e a seguire due margherite.

pizzeria Le Parùle Giuseppe Pignalosa Ercolano
pizzeria Le Parùle Giuseppe Pignalosa Ercolano

Una classica “rot e carrett” d una “contemporanea” o “canotto”, definitela voi come più vi piace.

Mordo la tradizione, e poi mordo la contemporanea, difficile stabilire chi vince il confronto. Sono due opere d’arte. Nella prima i sapori sono ben amalgamati, ricordano la pizza che fu. Nella contemporanea-canotto risaltano di più gli ingredienti della farcitura.

Io consiglio di provarle tutte e due e di dare voi stessi un giudizio. Un fatto è certo: Pignalosa con il doppio impasto ha creato un ponte di collegamento tra il passato ed il presente, un lavoro straordinario all’insegna della leggerezza e dell’alta digeribilità.

pizzeria Le Parùle Giuseppe Pignalosa Ercolano

Dulcis in fundo eccoci con la fritta al forno, il test finale. Viene servita una montanara fritta in vecchio stile, pomodoro, scaglie di parmigiano e mozzarella filante che vanno a ricoprire un impasto fuori croccante, ma dall’animo “soffice”. Una vera goduria e direi anche una grande chiusura di lodevole leggerezza!

Immagino così una giornata perfetta all’insegna delle tradizioni: un giro agli scavi di Ercolano, una passeggiata sul Vesuvio e poi tutti a mangiare una pizza a Le Parùle.

Che sia tradizionale o contemporanea poco importa. Basta che sia buonissima.

Le Parùle. Pizzerie & Orto. Via Benedetto Cozzolino, 71. Ercolano (NA). Tel. +390817396494

[Luca Napoleone]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui