Coronavirus: Milano riapre. C’è anche Garage Italia di Lapo tra le 10 novità

La Milano che ci aspetta al rientro dalle vacanze a fine agosto, fra nuove aperture e locali e che si sono rinnovati

Tempo di lettura: 8 minuti

Novità a Milano in queste settimane segnate da ordinanze restrittive per i focolai di coronavirus nelle località di vacanza. Con segnali positivi e negativi.

Fra i segnali negativi, le chiusure prolungate, come quelle delle pizzerie Briscola. O addirittura definitive, come Saigon e Taglio, segnalate nei giorni scorsi.

Fra i segnali positivi, invece, c’è chi annuncia la riapertura dopo il lockdown, come Da Noi In, il ristorante di Andrea Alfieri al Magna Pars Hotel in via Forcella.

Ci sono poi i locali che hanno cambiato la loro offerta per la riapertura. E ovviamente le novità assolute.

10 novità a Milano

Ecco il quadro, tra aperture e riaperture, delle novità in una Milano che prova a vincere la paura di una recrudescenza dei focolai.

1. La riapertura di Garage Italia

Garage Italia Milano

“Questo è il nuovo set up del nostro cocktail bar coi tavoli distanziati nel pieno rispetto delle più recenti norme di sicurezza. Per il momento non sarà possibile pranzare o cenare presso il ristorante al primo piano; vi aspettiamo dal lunedì al sabato, dal mattino fino alle 21:00 con orario continuato per concedervi una coccola mattutina o uno dei nostri cocktail in terrazza.”

Con questo post su Facebook il locale di Lapo Elkann in viale Certosa-piazzale Accursio ha annunciato la riapertura qualche giorno fa. Garage Italia non sembra essere mai veramente decollato, nonostante il nome di Lapo e la cucina affidata a Carlo Cracco.

Cracco ha abbandonato nello scorso aprile e ha aperto Carlo e Camilla in Duomo, chiamando in cucina Gabriele Faggionato, con lui al Garage. A gennaio 2020, peraltro, Faggionato ha aperto il suo Cenerè.

Garage Italia. Viale Certosa, 86. 20156 Milano. Tel. +39 0222220307

2. Una nuova Antica Focacceria San Francesco a Scalo Milano

antica focacceria san francesco pane panelle

L’Antica Focacceria San Francesco è stata rilevata di recente da Cirfood, che ha acquisito le quote che erano di Red Feltrinelli. Ora il marchio Antica Focacceria, nato a Palermo nel 1834, che conta 11 locali in tutta Italia, apre presso Scalo Milano, a Locate Triulzi. La proposta gastronomica – street food e piatti siciliani – si presenta arricchita, e sarà affiancata da una serie di iniziative culturali.

3. Orecchiette à Porter in largo La Foppa

orecchiette a porter largo la foppa milano

Recentissima apertura in largo La Foppa: un negozietto di Orecchiette à Porter, ovvero orecchiette d’asporto. Bicchieroni di carta ripieni di orecchiette ancora fumanti, pucce, pasticciotti, e qualche tavolino in uno dei punti più affollati della movida milanese.

130 grammi di orecchiette di semola di grano duro per porzione di orecchiette, prodotte a Lecce, con vari sughi (zucchine curcuma limone, cime di rapa acciughe e così via).

Orecchiette à Porter. Largo La Foppa, 2. Milano. Tel. +390239624112.

4. Apre un nuovo Roadhouse al Verziere

roadhouse verziere milano

Aperto 7 giorni su 7, altra novità a Milano, il ristorante Roadhouse si trova al Verziere, in fondo a via Larga lato largo Augusto. I locali hanno ospitato fino a qualche mese fa una Risotteria.

Con questa apertura Roadhouse Restaurant arriva al locale numero 154. La catena di steakhouse, prima in Italia, è stata sviluppata dal gruppo Cremonini a partire dal 2001, che ne detiene la proprietà per l’Europa. Con gli anni si è trasformata in veri ristoranti casual dining che offrono un menu in evoluzione che va da burger, sandwich e insalate a specialità di carne classiche e specialità dal mondo.

Roadhouse Via Larga. Via Verziere ang. via Merlo. Milano. Tel. +39 02799232

5. Prima Café in corso Garibaldi

Prima Cafè Milano

Aperto dalle 9 fino a mezzanotte, il Prima Café si trova a metà circa di corso Garibaldi. L’offerta va dalla colazione al lunch all’aperitivo. In carta, una scelta di tè caffè e lievitati, plant-based bar, smoothies, fresh press e spremute, acque toniche e vitaminiche, una serie di bowl.

Prima Café. Corso Garibaldi, 73. 20121 Milano.

6. Ha aperto la terza pasticceria Baunilla in corso Garibaldi

baunilla corso garibaldi

I locali sono gli stessi occupati tempo fa da L’éclair de Gènie, e per breve tempo da una specie di tapas bar sudamericano. Ora invece c’è Baunilla, una delle migliori pasticcerie milanesi dell’ultima generazione. Terzo locale cittadino dopo quelli in via Broletto (il primo) e in piazza Alvar Aalto – un quarto locale sembra essere in arrivo.

Baunilla. Corso Garibaldi, 55. Milano.

7. In arrivo Yspanico del fondatore di El Carnicero

View this post on Instagram

YSPANICO milano

A post shared by Max D’Andrea (@maxidandrea) on

Lavori in corso per un’altra novità a Milano: Yspanico Yamon y Cocteleria. Siamo sul fondo di corso Garibaldi, là dove c’era Bento, e poi Briscola (che però non ricordo se abbia mai aperto o meno). Locale spagnoleggiante, facile.

Non ci sono ancora siti o pagine in rete, abbiamo dovuto fare qualche ricerca. Sappiamo che è una creatura di Max D’Andrea, il fondatore di El Carnicero (uno dei tre locali con questo nome è qui a pochi metri) e The Fisher. E ci sembra di capire che potrebbero esserci nuove aperture yspaniche: in piazza Vetra e in corso Sempione.

yspanico milano vetrine lavori

Le vetrine sono coperte da grandi tavole nere con la scritta Yspanico.

8. Un nuovo look per People’s Place, il ristorante di Tommy Hilfiger

people's place tommi hilfiger milano

Un nuovo design per il People’s Place di Tommy Hilfiger, con lo stesso nome della sua prima iniziativa imprenditoriale del brand, a New York nel 1969. Nome che sottolinea lo spirito di inclusività e di comunità che fa parte integrante della visione di Tommy Hilfiger. Al nome è legato anche il nuovo People’s Place Program, che intende promuovere la diversità e l’inclusività nell’industria della moda, come anche progetti di collaborazione con i talenti locali (da settembre 2020).

Il People’s Place si estende su una superficie di 85 metri quadrati, in un giardino in Porta Venezia di fianco al casello daziario. 110 posti, un nuovo menu con cocktail ispirati alla storia del brand. I cocktail si chiamano “Flower Power Seventy”, “Disco Eighty”, “Denim Ninety” e “2020”, e seguono l’evoluzione nel tempo del brand Hilfiger.

People’s Place. Piazza Oberdan. Milano. tel. +390229522824.

9. Arrivano I Tri Malnatt a Crescenzago

tri malnatt crescenzago milano birreria

Rubo la segnalazione all’amico Filippo Piva, che abita lì vicino (grazie!). I lavori di quesa nuova Birreria con Cucina sembrano a buon punto. Siamo a Crescenzago, quartiere (già paese) a nord-est, attorno a via Padova-Naviglio della Martesana. Verso il fondo di via Padova, per l’esattezza – 282 o 284, dice Filippo.

Il nome I Tri Malnàtt si può tradurre con “i tre mal nati, i tre malandrini”. Il termine milanese nel corso dei secoli ha assunto diversi significati, e dall’originale “bastardo” si è addolcito, grazie anche alla canzone “Ma Mi” di Giorgio Strehler. Malnatt è anche il nome del birrificio legato al carcere di Opera – evidente il riferimento ai detenuti. Possiamo fare quindi ipotesi: è una birreria che propone le birre di Malnatt, oppure è un locale di o con ex-detenuti. O magari sono tre amici che hanno deciso di aprire un locale con un nome molto bello e molto milanese. In una zona anch’essa bella e milanese.

10. Aprirà anche Cactus Kitchen & Bar in Garibaldi

cactus kitchen bar milano

Siamo all’inizio di via Varese, a due passi da largo La Foppa-corso Garibaldi. Aprirà qui Cactus Kitchen & Bar – locale di cui peraltro non abbiamo ancora notizie, solo la foto del cartonato che copre i lavori in corso. La zona è piena di locali, ristoranti e di tutto un po’ – questa novità a Milano potrebbe usufruire di uno spazio all’aperto, ora occupato dai locali vicini.

Cactus Kitchen & Bar. Via Varese, 4. Milano.

[Immagini: iPhone Emanuele Bonati, Facebook; la foto dei Tri Malnatt è di Filippo Piva]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui