Davide Scabin perde la stella Michelin per la chiusura del Combal.Zero

Il ristorante inserito dalla “Rossa” tra i ristoranti chiusi per cessata attività o a tempo indeterminato

Davide Scabin ha perso la stella Michelin al Combal.Zero di Rivoli. Nella geografia della nuova Guida Michelin 2021, presentata quest’anno in forma virtuale, sono 10 i ristoranti ad aver perso la stella Michelin.

A questi ne vanno aggiunti 19 per ragioni diverse che, citando la Michelin, sono: “chiusura per cessata attività o a tempo indeterminato” e ”chiusura per cambio formula”.

Il nome del glorioso Combal.zero, purtroppo, è tra i ristoranti chiusi per cessata attività o a tempo indeterminato.

Combal_Zero_Rivoli

Notizia triste per chi ama, o ha amato, la cucina di Scabin, e ne apprezza la professionalità.

Possiamo quindi dire che la cucina non sia peggiorata tanto da far perdere al Combal.Zero il macaron residuo. Ma la notizia farà il giro del web come già accaduto quando il ristorante ha perso una delle due stelle Michelin che aveva ottenuto. In quel caso in rete si era fatto notare l’hashtag #IoSonoScabin.

Il ristorante è chiuso già da febbraio, quindi è possibile che non sia stato possibile controllarne i requisiti. Oltre a non avere la sicurezza della riapertura.

La pagina Facebook del Combal.Zero è ferma da aprile scorso. Nessun annuncio di chiusura, riapertura, servizi di asporto, nessun appuntamento a un futuro nemmeno imprecisato. Che non significano niente, certo: molte pagine di ristoranti sono semplici biglietti da visita, numero di telefono indirizzo mappa di Google.

In realtà l’annuncio si trova in un post di Scabin su Instagram, pubblicato già lo scorso febbraio.

“Per responsabilità sulla situazione sanitaria generale e dei miei collaboratori ho deciso di chiudere i ristoranti venerdì scorso senza attendere le restrizioni del consiglio dei ministri.”

Per inciso, per tenere sotto controllo i locali, ormai, è necessario fare un giro completo di tutti i social. I siti dei ristoranti sono spesso delle scatole vuote: quello di Combal.Zero riporta ancora il menu del 2019. Ma anche i post di Scabin su Instagram sono decisamente rari: quest’anno saranno una dozzina,

Una chiusura così prolungata e la mancata previsione di riapertura hanno portato la “Rossa” a togliere la stella al ristorante.

Davide scabin cyber egg

Il nome di Davide Scabin è spesso presente nelle cronache gastronomiche. A partire dalla sua cucina con la creazione di piatti entrati nella storia culinaria. Ma anche con creazioni come la lasagna spaziale, ideata per la cucina degli astronauti della NASA.

Un ricordo personale: il suo Risotto allo zafferano, Tartufo Nero e gli straccetti di Raffaele assaggiato alla Notte di Stelle a Paestum, nel 2017. Ero lì come invitato milanese alla manifestazione organizzata da Scatti di Gusto, e avevo dato una mano all’organizzazione, quindi anche a Scabin. Che ha spignattato e porzionato il suo risotto – buonissimo, inutile dirlo – per tutta la sera. E che alla fine, mentre se ne stava andando, mi ha visto da lontano ed è tornato indietro a ringraziarmi e salutarmi. Lo confesso – alla faccia del distacco critico.

Al suo attivo anche aperture e collaborazioni importanti, come quella del ristoranteTàola del J|Hotel, l’albergo della Juventus a Torino. E più di recente l’apertura di ScabEat al Mercato Centrale di Roma.

Personaggio nel vero senso della parola, estremamente professionale quanto guascone e irruente, Davide Scabin non ci metterà molto a tornare protagonista di primo piano.

E a farci assaggiare di nuovo il suo spaziale Cyber Egg.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui