Gusti pizza in teglia

38 gusti di pizza in teglia bianca o rossa fatta in casa, sfiziosi e classici

38 buoni gusti per la pizza in teglia fatta in casa da provare. Pizza base bianca, pizza base rossa, pizza gourmet. Gusti sfiziosi o classici

Ricette

Tutti i gusti sono gusti specie parlando di pizza. Si può preferire un condimento all’altro, ma la passione degli italiani per la pizza non conosce crisi.

Sapete quante pizze vengono sfornate ogni giorno in Italia? I dati pre-pandemia, secondo l’Accademia Pizzaioli, dice 6 milioni e 40 mila. Quasi 2 miliardi all’anno.

Per non parlare della farina impiegata nell’impasto. Se con un chilo di farina si calcola la produzione di 8 pizze, ecco che per arrivare a quella cifra servono quasi 236 mila tonnellate di farina all’anno.

Una volta impastata e stesa, tuttavia, la pizza va condita. E prendendo in considerazione solo gli ingredienti principali si arriva a 5 tonnellate all’anno divise equamente tra i due. Stiamo parlando di pomodoro e mozzarella (a proposito, qui vi abbiamo suggerito i migliori caseifici).

Gusti di pizza buoni per nuovi abbinamenti

Ma se voi fissati della pizza in teglia fatta in casa voleste uscire dalla zona comfort dei soliti gusti?

Si può fare. Non dovete neanche organizzarvi per sperimentare nuovi abbinamenti. Lo abbiamo fatto noi.

Dividendo i gusti della pizza bianca da quelli della pizza rossa. I gusti classici dai gusti sfiziosi. Passando anche per la pizza gourmet.

Eccovi 38 gusti di pizza, tutti da provare.

PIZZA BIANCA, GUSTI SFIZIOSI

ripiena alla mortadella

1. Ratatouille

Stufate per 15 minuti in una padella cipolle, peperoni e pomodori tagliati a pezzetti. Tritate con il passaverdura un terzo delle verdure e mettete tutto da parte. Ricoprite la superficie della pizza con il passato di verdure e mettetela nel forno già caldo a 220 gradi.

Sfornate a cottura non ultimata e completate con il resto della verdura, la scamorza affettata sottilmente e le foglie di basilico. Rimettete la pizza in forno per 5 minuti. 

2. Patate e cipolle

Tagliate le patate lessate a fette grosse. Ammorbidite le cipolle sul fuoco con burro, olio, sale e pepe. Unite ancora burro e le patate, aggiustate di sale e pepe.

Disponete sulla superficie della pizza il condimento di patate e cipolle. Coprite con il grana e mettete nel forno caldo a 230 gradi. 

Gusti al formaggio

3. Emmental

Cospargete la superficie della pizza con fiocchetti di burro e mettetela nel forno già caldo a 220 gradi.

Sfornate a cottura non ancora ultimata, aggiungete emmental, prosciutto cotto tagliato a dadini e un filo d’olio. Rimettete nel forno per 5 minuti. 

4. Gorgonzola e mele

Disponete il gorgonzola a pezzetti con sopra, sistemati a raggiera, gli spicchi di mela decorati con del peperoncino dolce. Infornate nel forno già caldo a 230 gradi.

5. Ragusano e Peperoni

Cospargete sulla base della pizza la mozzarella fatta a pezzetti con le mani e i peperoni tagliati, condite con un filo d’olio. Cuocete nel forno preriscaldato a 220 gradi.

A metà cottura sfornate la pizza e distribuite sulla superficie il formaggio Ragusano, dal sapore intenso, tagliato a fettine sottili. Terminate la cottura e spolverate con l’origano.

Gusti di pizza al pesto

6. Pesto

Preparate il pesto lavorando in un mortaio le foglie di basilico con gli spicchi d’aglio e i pinoli. Incorporate grana e pecorino grattugiati, versate l’olio a filo, salate e pepate.

Mettete la pizza a cottura nel forno già caldo a 220 gradi. Sfornate e condite con il pesto. 

7. Pesto e pomodori secchi

Preparate il pesto come suggerito sopra. Invece di grana e pecorino incorporate nel mortaio il Parmigiano Reggiano invecchiato 24 mesi. Disponete sulla base della pizza i pomodori secchi in abbondanza.

Mettete la pizza a cottura nel forno già caldo a 220 gradi. Nel frattempo tostate i pinoli in padella. Sfornate, condite con il pesto e aggiungete i pinoli tostati.

Gusti ai carciofi

8. Carciofi

Cuocete i carciofi tagliati per 10 minuti. Distribuiteli sulla base della pizza irrorati con l’olio e mettetela in forno caldo a 230 gradi.

Sfornate a cottura avanzata, cospargete con un trito di prezzemolo e aglio, ricoprite con la mozzarella tagliata a fettine e mettete nuovamente in forno per 5 minuti. 

9. Carciofi, pecorino e finocchiona

Tagliate i carciofi e fateli cuocere in padella per 10 a minuti. Metteteli raffreddai nel frullatore per ottenere una crema. Cospargete la mozzarella sulla superficie della pizza, aggiungete il pecorino e la finocchiona.

Infornate nel forno già caldo a 220 gradi. A cottura ultimata sfornate e unite pecorino grattugiato e un pizzico di pepe.

Gusti agli spinaci

10. Ricca con spinaci e ricotta

Mettete gli spinaci lessati in un tegame con burro, sale e pepe. In una ciotola capace sbriciolate la ricotta con una forchetta, unite gli spinaci con il loro condimento e amalgamate.

Sulla superficie della pizza disponete gli spinaci. Con un cucchiaino ricavate 4 incavi, vi serviranno per accogliere le uova. Rompete in una tazzina un uovo.

Senza rompere il tuorlo fatelo scivolare in uno degli spazi ricavati tra gli spinaci. Ripetete l’operazione con le altre uova. Salate e pepate ogni uovo.

Tagliate la mozzarella a fettine sottili e ricoprite tutta la preparazione, lasciando libero un centimetro tutto intorno al bordo. Ricordate che i tuorli vanno ricoperti dal formaggio. Passate la pizza a cottura nel forno già caldo i a 220 gradi. 

11. Spinaci e provola

Fate insaporire gli spinaci già lessati in un tegame con un po’ d’olio e l’aglio che sarà poi eliminato. Disponete sulla base della pizza una parte degli spinaci. Cuocete la pizza nel forno ben caldo a 220 gradi.

Sfornate a cottura quasi ultimata e completate con gli spinaci rimasti e la provola affettata molto sottilmente. Rimettete in forno altri 5 minuti. 

Altri gusti

12. Indivia con noci e zafferano

Scottate l’indivia per 4 minuti e tritatatela grossolanamente. Tritate anche i gherigli di noce. A bagnomaria stemperate lo zafferano, il grana grattugiato e le noci pestate nella panna.

Cospargete il composto sulla superficie della pizza e completate con l’indivia. Cuocete nel forno già caldo a 230 gradi. Decorate con gherigli di noce interi. 

13. Tartufo

Gusti prelibati in questo caso. Unite i funghi tagliati al burro in una padella e fateli cuocere aggiungendo sale, pepe e prezzemolo. In una ciotola lavorate il mascarpone fino a renderlo morbido, quindi amalgamate i funghi ormai raffreddati.

Distribuite la crema di formaggi e funghi sopra la pizza lasciando libero un centimetro tutto intorno al bordo. Aggiungete una abbondante spolverata di grana e passate a cottura nel forno già caldo a 220 gradi.

Al momento di servire cospargete di tartufo tagliato a lamelle 

14. Zucca, ricotta e olive nere

Mescolate la ricotta con le olive denocciolate e schiacciate. Distribuite sulla superficie della pizza un po’ di mozzarella a pezzi poi la ricotta lavorata con le olive a ciuffetti e i fiori di zucca interi.

Sopra i fiori aggiungete altra mozzarella e infornate. Dopo 25 minuti di cottura in forno a 220 gradi la pizza è pronta.

15. Pizza di scarola

Sminuzzate la scarola lessata e passatela in padella con un filo d’olio insaporito con le alici dissalate e un pizzico di peperoncino. Unite i capperi e le olive, lasciate rosolare per qualche minuto.

Ricoprite la base della pizza con la farcia preparata, irrorate con un filo d’olio e cuocete a forno già caldo a 220 gradi. 

PIZZA ROSSA, GUSTI SFIZIOSI

Pizza in teglia Andrea Brunetti Lab alici e mozzarella

Gusti di pizza ai funghi

16. Funghi e pomodorini

Tagliate i funghi a pezzi e rosolateli in una padella con olio, aglio intero, peperoncino e sale.

Cospargete la superficie della pizza con i pomodorini a pezzi, la mozzarella a tocchetti, i funghi (privati dell’aglio), il sale e un filo d’olio. Ponete in forno già caldo a 220 gradi. Sfornate e ricoprite di rucola. 

17. Funghi e scamorza

Rosolate i funghi affettati, schiacciate i pomodori con una forchetta e unitene metà a i funghi lasciando cuocere per 15 minuti. Salate. Distribuite sulla pizza i pomodori schiacciati. 

Mettete la pizza nel forno ben caldo a 220 gradi, sfornatela a metà cottura e condite con il sugo ai funghi e la scamorza tagliata a fettine sottili. Informate nuovamente e lasciate cuocere per 10 minuti. 

Gusti alle melanzane

18. Melanzane

Friggete le melanzane in olio e tagliatele a fette alte mezzo centimetro. Adagiatele sulla pizza senza scolare troppo. Distribuite i capperi sulle melanzane e cospargete di foglie di menta tritate. 

Dividendo idealmente la pizza in quattro quarti, ponete su ciascuna 2 filetti di sgombro. Distribuite sulla superficie della pizza la fontina a scaglie. Passate a cuocere la pizza nel forno caldo a 220 gradi. 

19. Parmigiana di melanzane

Friggete le melanzane tagliate nel senso della lunghezza e leggermente salate. Cospargete la base della pizza con la salsa di pomodoro condita con olio e un pizzico di sale. 

Aggiungete le mozzarella e una ricca spolverata di Parmigiano Reggiano grattugiato. Infornate nel forno già caldo a 220 gradi. A cottura completata guarnite con le melanzane fritte, unite ancora Parmigiano grattugiato e qualche foglia di basilico.

Gusti alle acciughe

20. Romana

In una ciotola, schiacciate con la forchetta i pomodori pelati conditi con sale e olio, quindi stendeteli allargandoli con il dorso di un cucchiaio.

Ricoprite la pizza con la mozzarella tagliata a cubetti, distribuite i filetti di acciuga dissalati, profumate con abbondante origano e condite con un filo d’olio. Quindi mettete nel forno già caldo a 220 gradi per circa 15 minuti.

21. Acciughe e olive

Condite la base della pizza con sale, pepe e un filo d’olio. Distribuite la passata di pomodoro lasciando libero tutto intorno un bordo di circa 1 cm. Guarnite con le olive farcite alle acciughe tagliate a metà, la mozzarella a fette sottili e l’origano.  

Aggiungete i filetti d’acciuga e completate con un po’ d’olio. Passate a cottura nel forno già caldo a 220 gradi.

Gusti di pizza al formaggio

22. Pizza povera al groviera

Spalmate sulla superficie della pizza i pomodori pelati e i capperi dissalati sotto l’acqua corrente. Mettete la pizza nel forno già caldo a 220 gradi.

A cottura non ancora ultimata sfornate, aggiungete un trito con aghi di rosmarino, foglie di salvia, origano e capperi, cospargete di formaggio groviera grattugiato e condite con olio. Ripassate in forno per altri 5 minuti.

23. Rucola e grana

Condite la superficie della pizza con i pelati schiacciati con una forchetta, salate leggermente. Cuocete la pizza nel forno già caldo a 220 gradi. Sfornate e completate con la rucola spezzettata e il grana a scaglie. 

Altri gusti

24. Alla Bismarck

Distribuite sulla base della pizza i pomodori pelati tagliati a pezzetti, conditi con poco sale, pepe e olio, e sopra le fettine di pancetta affumicata. Cuocete la pizza nel forno già caldo a 220 gradi.

Levate la pizza dal forno a cottura non completa, sgusciate un uovo nel mezzo, salate leggermente l’albume e fate cuocere in forno per altri 5 minuti. Decorate con foglie di basilico.

25. Zucchine

Fate stufare le zucchine in padella per 15 minuti con alcuni cucchiai d’olio e l’aglio sottilmente affettato.

Mettete la pizza nel forno caldo a 220 gradi. Sfornate e completate con le zucchine e la mozzarella tagliata a fettine, prezzemolo e un filo d’olio. Ripassate in forno per altri 5 minuti.

26. Porri

Condite la polpa di pomodoro con olio e un pizzico di sale poi fatela cuocere per 5 minuti. Distribuite il sugo di pomodoro sulla base della pizza. Scottate i porri per 6/7 minuti e tagliateli a striscioline. Mettete la pizza a cottura nel forno già caldo a 220 gradi.

Sfornate a metà cottura e completate con i porri, il formaggio tipo Fontina tagliato a fettine, le olive, il prezzemolo tritato e pepe. Rimettete ancora in forno a cuocere per 10 minuti. 

PIZZA ROSSA, GUSTI GOURMET

teglia di Valentino Tafuri

27. Datterini

Salsa di pomodori fatta con datterini gialli e rossi cotti al forno, caciocavallo grattugiato sparso con generosità, olio, pepe, basilico e origano.

28. ’Nduja

Con una forchetta schiacciate i pomodori pelati conditi con sale e un filo d’olio, quindi stendeteli con il dorso di un cucchiaio. Unite il fiordilatte, la ‘nduja il formaggio cacioricotta e profumate con il basilico prima di infornare.

29. Marinara sbagliata

Insaporite i pomodori pelati in una padella con aglio (che poi leverete) e origano. Riducete la salsa di pomodoro in crema nel frullatore. Disponete sulla base della pizza la crema, aggiungete le olive e i filetti di alici.

Mettete nel forno già caldo a 230 gradi. A cottura ultimata unite un filo d’olio e altro origano.

PIZZA BIANCA, GUSTI GOURMET

Pizza gusti mortadella

30. Pistacchi

Distribuite sulla superficie della pizza il fiordilatte, aggiungete un pesto di pistacchi ottenuto al frullatore, i pomodori datterini e infornate.

A cottura ultimata profumate con il basilico e unite burrata e prosciutto crudo oltre a un filo d’olio.

31. Pera e limoni

Coprite la base della pizza con il fiordilatte e infornate nel forno già caldo. A cottura ultimata aggiungete scaglie di formaggio Ubriaco del Piave, pere tagliate a fette, limone e mezzo cucchiaino di confettura di pere.

Gusti alla zucca

32. Zucca

Sulla base della pizza distribuite con il dorso di un cucchiaio la crema di zucca. Unite la zucca a pezzetti e le scaglie di formaggio Morlacco. Dopo la cottura in forno aggiungete un amaretto sbriciolato.

33. Zucca e funghi

Fate cuocere la zucca per 15 minuti nel forno già caldo a 180 gradi, poi frullate unendo sale e un filo d’olio. Saltate in padella i funghi con sale prezzemolo e olio.

Distribuite la crema di zucca sulla base della pizza, aggiungete i funghi e la provola affumicata e infornate.

PIZZA BIANCA, GUSTI CLASSICI

Gusti pizza patate

34. Mortadella

Distribuite la mozzarella sulla base della pizza e infornate nel forno già caldo a 220 gradi. All’uscita aggiungete le fette di mortadella tagliata sottilmente e, per aggiungere un tocco croccante, un trito di pistacchi.

35. Patate

Sbollentate le patate, tagliatele sottili e aggiungetele dopo aver distribuito la mozzarella sulla superficie della pizza. Infornate nel forno già caldo a 230 gradi.

PIZZA ROSSA, GUSTI CLASSICI

Pizza teglia gusti classici

36. Pomodoro fresco

Distribuite i pomodori affettati e conditi con sale e pepe sulla superficie della pizza. Cuocete la pizza a formato già caldo a 220 gradi.

Sfornate a cottura quasi ultimata e completate con la mozzarella tagliata a fettine e qualche foglia di basilico. Mettete di nuovo in forno per 5 minuti, alla fine condite con un filo d’olio. 

37. Tonno

Distribuite sulla pizza la polpa di pomodoro, condite con poco sale e un filo d’olio e cuocete in forno già caldo a 220 gradi.

Sfornate a cottura quasi ultimata e completate con il tonno sminuzzato, la mozzarella tagliata a fettine e il prezzemolo tritato. Rimettete in forno per altri 5 minuti. 

38. Diavola

La base della pizza è al pomodoro, aggiungete peperoncino, salsiccia secca (oppure la schiacciata calabrese) e infine il pecorino. Mettete nel forno già caldo a 230 gradi.

Tags:
pizza