pasta di lenticchie rosse pistacchi cipolla speck

Pasta di lenticchie, la ricetta con pesto di pistacchi, speck e cipolla

Per la serie Lezioni di Pasta, ecco i sedanini di lenticchie con pesto di pistacchi e speck ideali per una dieta ipocalorica ma di gusto

Ricette

Pasta di lenticchie perché bisogna ricordare che una delle regole della tavola per stare in forma è consumare legumi 3 come le lenticchie volte a settimana.

E per non farvi mancare i legumi, sapete che potete usare la farina di lenticchie per una piadina. O quella di ceci per il pane.

Un ottimo modo alternativo cui possiamo aggiungere la pasta da associare alle lenticchie. Ma non pasta e lenticchie, bensì come annunciato pasta di lenticchie rosse.

Avrete così l’ingrediente necessario per questa spettacolare pasta di lenticchie con pesto di pistacchi, speck e cipolla.

Farina e pasta di lenticchie sono prodotte senza l’aggiunta di farina di frumento. Sono ideali sia per gli intolleranti al glutine sia per gli sportivi. E lo sono anche per i diabetici in virtù del basso indice glicemico. Ma anche per chi vuole perdere peso senza rinunciare al piacere di un buon primo piatto. 

Questi prodotti sia che siano farine o pasta, hanno un contenuto di proteine molto elevato, sono ricche di fibre e sali minerali principalmente ferro, fosforo e potassio.

Imprescindibile regola per tutte le paste di legumi è l’attenzione ad attenersi ai tempi di cottura indicati sulle confezioni. Questo perché la pasta di lenticchie e in genere tutte quelle di legumi scuociono facilmente poiché prive di frumento. 

Pasta di lenticchie con pesto di pistacchi, speck e cipolla

pasta di lenticchie rosse pistacchi cipolla speck ingredienti

Ingredienti per 1 persona (650 kcal circa)

80 g pasta di lenticchie 
25 g pistacchi 
25 g parmigiano 
¼ cipolla media 
50 g speck 
1 cucchiaio olio extravergine di oliva

Procedimento

pistacchi

Con il minipimer frullo 20 grammi di pistacchi con 1 cucchiaino di olio, il parmigiano e mezzo bicchiere di acqua. 

I 5 grammi di pinoli rimasti li trito al coltello e li tengo da parte. 

Taglio la cipolla molto sottilmente.

Taglio lo speck a striscioline.

In una padella antiaderente cucino la cipolla in un po’ di acqua e quando si è ben cotta aggiungo lo speck a fuoco spento.

In una pentola con abbondante acqua calda salata, lesso la pasta di lenticchie. 

pasta di lenticchie rosse pistacchi cipolla speck

Appena la pasta è cotta, la metto nella padella privata dell’acqua di bollitura che conservo e la manteco con le cipolle e lo speck.

In una coppa metto la pasta e la condisco con il pesto di pistacchi rimestando il tutto. 

pasta di lenticchie rosse pistacchi cipolla speck

Aggiungo un po’ di acqua di cottura se la pasta dovesse ancora essere troppo dura. 

Impiatto e aggiungo la granella di pistacchi.

Sedanini con pesto di pistacchi, speck e cipolla

La ricetta con la pasta di lenticchie
Preparazione10 min
Cottura10 min
Tempo totale20 min
Portata: Primo piatto
Cucina: Italiana
Keyword: lenticchie, lezioni di pasta, pasta
Porzioni: 1
Calorie: 650kcal

Ingredienti

  • 80 g pasta di lenticchie
  • 25 g pistacchi
  • 25 g parmigiano
  • ¼ cipolla media
  • 50 g speck
  • 1 cucchiaio olio extravergine di oliva

Istruzioni

  • Con il minipimer frullo 20 grammi di pistacchi con 1 cucchiaino di olio, il parmigiano e mezzo bicchiere di acqua.
  • I 5 grammi di pinoli rimasti li trito al coltello e li tengo da parte.
  • Taglio la cipolla molto sottilmente.
  • Taglio lo speck a striscioline.
  • In una padella antiaderente cucino la cipolla in un po’ di acqua e quando si è ben cotta aggiungo lo speck a fuoco spento.
  • In una pentola con abbondante acqua calda salata, lesso la pasta di lenticchie.
  • Appena la pasta è cotta, la metto nella padella privata dell’acqua di bollitura che conservo e la manteco con le cipolle e lo speck.
  • In una coppa metto la pasta di lenticchie e la condisco con il pesto di pistacchi rimestando il tutto.
  • Aggiungo un po’ di acqua di cottura se la pasta dovesse ancora essere troppo dura.

Di Silvana Tortorella

Il cibo è uno dei piaceri della vita, il primo atto d’amore che una madre ha verso un figlio l’elemento con cui sopravviviamo. Un giorno ho aperto la porta di questo mondo ci ho sbirciato e mi è piaciuto da morire ... ancora non ho saziato la mia curiosità.