interno cybus scaffale

CYBUS Milano: il negozio rivale di Eataly e Peck apre in corso Venezia

CYBUS in corso Venezia offre prodotti di eccellenza dell'agroalimentare italiano e non solo, con un banco di gastronomia e piatti da asporto

Locali

CYBUS, uno store alimentare di alta gamma, ha aperto a Milano poco meno di una settimana fa. Si trova in corso Venezia, lato numeri dispari, a poca distanza dalla fermata della metropolitana di Palestro, M1. Giusto per dare un riferimento gastronomico, di fronte al Mercato Steak&Burger di Eugenio Roncoroni.

L’essenza del buon cibo sulla tua tavola,” recita la pagina Facebook di CYBUS. Si parla di un’idea innovativa, che coniuga la vendita di eccellenze gastronomiche provenienti da tutto il mondo a un progetto di sviluppo tutto italiano.

Cosa c’è dentro CYBUS

cybus interni

Rispetto della tradizione culinaria, eccellenza dei prodotti, innovazione esperienziale del servizio, sostenibilità, tradizione, salute. Tutte le parole-chiave del marketing e della progettualità contemporanei sono alla base del concept CYBUS. 

E trovano riscontro pratico nei banchi e sugli scaffali di coso Venezia. Abbiamo detto prodotti di alta gamma: quindi champagne, salmone e caviale da CYBUS ci sono, come la vetrina frigorifero per la stagionatura delle carni. 

Non sono tutti prodotti esclusivi, alcuni puoi anche trovarli, ad esempio, da Eataly. Come il riso: da CYBUS c’è quello della Riserva San Massimo, il Riso Buono, l’Acquerello, come in altri negozi. 

Ma si trovano anche prodotti meno diffusi.

cybus scaffale olio

Ci sono scaffali riservati all’olio, alla pasta, ai biscotti, al tè, alle salse e ai condimenti.

cybus succhi frutta pomodoro

Ho visto una serie di marmellate, confetture, bibite e succhi di frutta, e anche del succo di pomodoro – quest’ultimo lo trovo raramente nei supermercati.

panettoni
panettone glassato relanghe

Da CYBUS ci sono anche, naturalmente, i panettoni. Non so se l’assortimento si amplierà nelle prossime settimane – e non so nemmeno se manterranno il “panettone tutto l’anno”.

Ho visto il panettone preparato da Luca Marchini per il suo ristorante L’Erba del Re. 1 stella Michelin a Modena. E quelli di Relanghe.

cybua bamco carne formaggi
cybus banco formaggi

Il banco della macelleria-salumeria-gastronomia è, come spesso in questi casi, uno spettacolo. Meno rutilante di quello di Peck, ma lì, lo abbiamo detto, il prodotto fresco predomina. 

cybus banco gastronomia

La gastronomia viene prodotta in un laboratorio appena fuori Milano, in mano a un gruppo di chef.

La cantina

cybus cantina

Interessante la cantina, con bottiglie che cercano di accontentare un po’ tutti i gusti. 

bottiglie vino

Mi sono fatto aiutare dal collega Massimo D’Alma per una ricognizione molto a volo d’uccello delle bottiglie presenti.

cantina

La scelta dei vini effettuata dagli enologi di CYBUS è, giustamente, mainstream. A prodotti più commerciali, di quelli che piacciono al pubblico, si affiancano comunque scelte più particolari. 

“Di naturale-naturale ho visto Emidio Pepe. Ci sono anche la Occhipinti, Edi Keber (biologico) e un po’ di cose di Pojer e Sandri (ma loro non fanno solo naturale stricto sensu). Ho visto anche il Syrah di Stefano Amerighi (naturale), semplicemente fantastico. Per la Campania vedo I Favati e Vigna della Congregazione (un tempo fantastica). Scorgo poi le bottiglie di Cavalleri, che fa ricorso minimo a chiarifiche, filtrazioni e solforosa.”

birra carru cybus
cybus superalcolicdi

Da CYBUS ci sono anche birre artigianali (Carrù) e una selezione di superalcolici.

CYBUS, Eataly Smeraldo e Peck

Diciamo che CYBUS si pone come una via di mezzo fra Eataly Smeraldo e Peck.

Il grande store creato da Farinetti è appunto grande, e quindi con un assortimento molto più ampio di prodotti – è più “supermercato”. Ha anche un  grande reparto del fresco, oltre ai ristoranti (ah – consiglio il ristorante Piano 2, rinnovato di recente). E, in generale, un’aria più “pop”.

Invece Peck prosegue nel solco della grande tradizione della rosticceria altoborghese, con una qualità molto elevata, e con una prevalenza del prodotto fresco, autoprodotto. L’atmosfera è decisamente “di lusso”.

Da registrare poi la politica espansionistica di Peck, che lo ha portato, nel giro di pochi anni, a moltiplicare i suoi negozi in città e all’estero. Ultima apertura a Milano, a Porta Venezia, a qualche decina di metri da CYBUS. Fino ad arrivare, l’estate scorsa, a Forte dei Marmi.

A una prima visita, CYBUS sembra appunto mediare fra le due diverse tipologie, mancando però del lato ristorativo: non si mangia, ma si può fare asporto.

Vuole esere un posto elegante e raffinato, più “moderno”, se vogliamo.

Diciamo che, anche grazie alla posizione, appena oltre il Quadrilatero della Moda, CYBUS funzionerà anche come vetrina del Made in Italy agroalimentare.

Prossimamente sarà disponibile anche un e-commerce; l’ambizione comunque è di partire da corso Venezia per conquistare Milano e, ovviamente, il mondo. Partendo dalle eccellenze agroalimentari, non dovrebbe essere difficile.

CYBUS. Corso Venezia, 9. Milano. Tel. +39 3299636455.




Di Emanuele Bonati

"Esco, vedo gente, mangio cose" Lavora nell'editoria da oltre 40 anni. Legge compulsivamente da oltre 50 anni. Mangia da oltre 60 anni. Racconta quello che mangia, e il perché e il percome, online e non, da una decina d'anni. Verrà ricordato per aver fatto la foto della pizza di Cracco.