7 ristoranti italiani nella classifica OAD dei nuovi locali in Europa

Fra i migliori nuovi ristoranti della classifica OAD (Opinionated About Dining) 2022 ci sono Zia, Contaminazioni, SanBrite, Dalla Gioconda

Notizie

La classifica OAD 2022 dei 30 migliori nuovi ristoranti in Europa conta 7 ristoranti italiani.

La classifica vera e propria dei 150 ristoranti migliori secondo OAD (Opinionated About Dining) verrà resa nota lunedì 27 giugno. Questa insolita anticipazione, spiega Steve Plotnicki, ideatore di OAD, vuole essere uno stimolo a riprendere a viaggiare e a provare nuovi locali.

È fantastico vedere così tanti nuovi ristoranti al loro debutto nella classifica OAD, soprattutto dopo anni così turbolenti. Oggi che le persone stanno tornando a viaggiare, ho pensato che pubblicare un elenco di ristoranti non ancora molto noti possa essere un incentivo per pianificare nuove esplorazioni culinarie.

Nel 2021, ricordiamo, avevano fatto il loro ingresso nella classifica generale Riccardo Camanini e Franco Pepe.

La classifica dei 7 migliori nuovi ristoranti italiani secondo OAD

Vediamoli subito, questi nuovi ristoranti ritenuti dagli esperti internazionali di OAD degni di entrare in classifica.

30. Dalla Gioconda. Chef Davide Di Fabio, Gabicce Monte

La proposta di una cucina italiana contemporanea, infusa di nostalgia per la riviera romagnola di un tempo. Di Fabio, ex sous-chef di Bottura, è sicuramente uno dei giovani da tenere d’occhio. [Facebook]

27. Ristorante Niko Romito. Chef Claudio Catino, Hotel Bulgari, Milano

Il ristorante del Bulgari a Milano è aperto da qualche anno. Il locale rientra nella collaborazione fra il marchio del lusso e il ristoratore abruzzese. Fra l’altro, Romito è presente al 18* posto nella classifica 2021 dei migliori ristoranti OAD. [Facebook]

25. SanBrite. Chef Riccardo Gaspari, Cortina d’Ampezzo.

sanbrite riccardo gasparri

L’agricucina di montagna dello chef Gaspari al SanBrite di Cortina si è già meritata 1 stella e 1 stella Verde della guida Michelin 2022. [Facebook]

24. Contaminazioni. Chef Giuseppe Molaro, Somma Vesuviana (NA)

contaminazioni giuseppe molaro classifica nuovi ristoranti OAD

Una sorprendente percorso in direzione della cucina giapponese passando sotto il Vesuvio entra nella classifica dei nuovi ristoranti OAD al 24° posto. [Facebook]

22. Bentoteca. Chef Yoji Tokuyoshi, Milano

bentoteca tokuyoshi delivery a torino

Una delle aperture milanesi più interessanti di questi ultimi anni, anche ottimo esempio di resilienza durante la pandemia (si vedano i suoi delivery in altre città). Ora trova la sua consacrazione in questa classifica dei nuovi ristoranti OAD. [Facebook]

11. Casa Maria Luigia. Chef Jessica Rosval, Modena.

Casa Maria luigia bottura

Un ottimo piazzamento, questo 11° posto nella classifica di ristoranti OAD. Il ristorante nella campagna modenese fa parte della costellazione di locali di Massimo Bottura. Qui è possibile provare la cucina di Jessica Rosval, canadese di origine, modenese ad honorem. [Facebook]

10. Zia. Chef Antonio Ziantoni, Roma

antonio ziantoni classifica nuovi ristoranti OAD

L’innovativa proposta di fine dining del giovane Antonio Ziantoni, già consacrata dalla stella Michelin 2020, è confermata dalla 10a posizione nella classifica OAD dei nuovi ristoranti. [Facebook]

Il podio OAD 2022: Desde 1911, Smoked Room, Hertog Jan Botanic

classifica nuovi ristoranti OAD desde 1011 madrid

Il migliore nella classifica dei nuovi ristoranti OAD 2022 è Desde 1911 a Madrid [Facebook]. Lo chef Diego Murciego propone gli ingredienti della pescheria Pescaderías Coruñesas, gestita da 11 anni dalla famiglia Garcia. Che è proprietaria anche di Desde 1911. Lo chef valorizza la materia prima grazie a una combinazione di tecniche spagnole, francesi, nordiche e giapponesi, creando una raffinata esperienza culinaria. 

classifica nuovi ristoranti OAD dani garcia smoked room
Dani Garcia, Smoked Room

Al numero 2 della classifica OAD dei nuovi ristoranti c’è un locale di Madrid, sul Paseo de la Castellana, lo Smoked Room [Facebook]. Si tratta di un asador (una griglieria) contemporaneo, anzi, come lo definisce il suo creatore, lo chef Dani García, un fire omakase. Il locale può vantare 2 stelle Michelin, ottenute a solo 6 mesi dall’apertura.

hertog jan antwerp classifica nuovi ristoranti OAD

Alla posizione numero 3 troviamo Hertog Jan at Botanic, ad Anversa, in Belgio [Facebook]. Anche la proposta di Gert De Mangeleer e Joachim Boudens è declinata come omakase. In pratica, un locale in cui ci si lascia guidare dallo chef.

La classifica dei 30 nuovi ristoranti OAD

Tortelli alle erbe marine, Ristorante dalla Gioconda.

30. Dalla Gioconda, Gabicce Monte. Davide Di Fabio.
29. Aira, Stockholm. Tommy Myllimäki.
28. Klösterle, Lech (A). Jakob Zeller, Ethel Hoon.
27. Il Ristorante Niko Romito, Milano. Claudio Catino.
26. Tohqa, El Puerto Sta maría (E). Eduardo Pérez.
25. SanBrite. Cortina d’Ampezzo. Riccardo Gaspari.

Oden, ristorante Contaminazioni

24. Contaminazioni, Somma Vesuviana. Giuseppe Molaro.
23. Mana, Manchester (UK). Simon Martin.
22. Bentoteca, Milano. Yoji Tokuyoshi.
21. La Huertona, Ribadesella (E). José Manuel.
20. Sola, London. Victor Garvey.
19. Le Pristine, Antwerp (B). Sergio Herman.
18. Bisavis, Barcelona. Eduard Ros.
17. L’Horta Restaurant Tavernet, Tavernet (E). Jordi Coromina.
16. Kaleja, Málaga. Dani Carnero.

Classifica dei nuovi ristoranti OAD: 2 italiani nei primi 15

Sella di agnello alla senape, Ristorante Zia.

15. Kol, London. Santiago Lastra.
14. Tohru in the Schreiberei, Mubich (D). Tohru Nakamura.
13. The Angel at Hetton, Skipton (UK). Michael Wignall.
12. Deessa, Madrid. Ricard Tobella.
11. Casa Maria Luigia, Modena. Jessica Rosval.
10. Zia, Roma. Antonio Ziantoni.
9. Rest, Oslo (N). Jimmy Øien.
8. Esmee, Copenhagen. Andreas Bagh.
7. Jatak, Copenhagen. Jonathan Tam.
6. Ett Hem, Stockholm. Various.
5. Etz Restaurant, Nuremberg (D). Felix Schneider,
4. Kohan, Copenhagen (D). Kristian Baumann.
3. Hertog Jan Botanic, Antwerp (B). Gert de Mangeleer.
2. Smoked Room, Madrid. Massimiliano Delle Vedove.
1. Desde 1911, Madrid. Diego Murciega.




Di Emanuele Bonati

"Esco, vedo gente, mangio cose" Lavora nell'editoria da oltre 40 anni. Legge compulsivamente da oltre 50 anni. Mangia da oltre 60 anni. Racconta quello che mangia, e il perché e il percome, online e non, da una decina d'anni. Verrà ricordato per aver fatto la foto della pizza di Cracco.