Roma. Menu e prezzi delle migliori aperture per spendere il giusto

Riprendono vigore le nuove aperture di locali a Roma con tanta pizza e cucine etniche, ma qui vi parliamo di spendere poco e bene

Locali

Il 2022 lo segneremo in agenda per le nuove aperture a Roma che rappresentano la controffensiva ai lockdown degli scorsi due anni.

Nel secondo trimestre del 2022 sono state registrate 3.005 nuove aperture di ristoranti (e 5.173 cessazioni di impresa) rispetto allo stesso periodo del 2021. Il saldo risulta ancora negativo nonostante vi sia una ripresa dopo la battuta d’arresto del 2020. Se guardiamo ai dati dell’osservatorio The Fork e le imprese con servizio al tavolo, le regioni che hanno registrato il maggior numero di nuove nate da ottobre 2021 a luglio 2022 sono il Lazio (613) la Lombardia (506) e la Campania (394).

Apriamo la carrellata delle nuove apertura con una delle più recenti: Carnosa che non lascia spazio a dubbi sul menu. E intanto vi segnaliamo che il 12 ottobre a via del Gazometro 12, zona sud, aprirà Polpetta Gluten Free.

A Roma sono ben due i locali di impronta pugliese: Meh! Esclamazioni Gastronomiche Pugliesi e Mensana, Masseria Urbana.

La movida di Ponte Milvio registra l’apertura romana di
Naos che si ispira alla cucina greca per reinterpretarla in chiave contemporanea e gourmet.

Nel quartiere Prati di Roma, nuova apertura per L’Altra Guancia nella stessa location del ex-ristorante stellato Tordomatto che non è riuscito a superare la pandemia. Sempre in Prati, Achilli Settembrini continua la sua espansione, culminata con uno spazio totalmente dedicato al forno a legno, per una pizza romana, croccante e arricchita da una materia prima meritevole. Nel quadrante Nord della città Crunch è lo spin-off in versione “romana” della pizzeria napoletana Dazio.

Nuove aperture a Roma: Carnosa

Tra le aperture più recenti a Roma, Carnosa ha aperto le sue porte nel quartiere Prati-Trionfale nel mese di settembre. Un’insegna che guarda in un’unica direzione, dove la carne regna incontrastata. Tra gli antipasti troviamo tartare, dalla semplice con avocado e lime (15 €) alla più raffinata con stracciatella di burrata e tartufo nero (16,50 €). Alla Spagna è dedicato un tagliere di salumi (24 €) e le crocchette di Jamon Serrano (12,50 €). A dominare il menu e la sala, il banco con le carni frollate da fare alla brace e si può scegliere anche il taglio, fiorentina o costata. Dalle nostrane Piemontese e Marchigiana, rispettivamente 5,50 e 6,50 € all’etto, alla prelibata Sakura Hanami 8,50 € l’etto e la Retinta, 9 € l’etto.

Carnosa, Via della Giuliana 125. Roma. Tel. +390689226086

Facebook

50 Kalò di Ciro Salvo

pizza margherita di Ciro Salvo da 50 Kalò a Roma

La pizza napoletana è sempre più romana, meglio, a Roma. Le aperture dei pizzaioli napoletani nella Capitale ricevono nuovi impulsi. Angelo Pezzella è una sicurezza sull’Appia Nuova come anche Gino Sorbillo e Da Michele che contano più di una sede in città. Ultimo in ordine di arrivo, Ciro Salvo con la sua 50 Kalò che dopo la filiale londinese ha aperto in via Flavia e noi già vi abbiamo raccontato come si mangia. Per un’idea dei prezzi, il benchmark di riferimento è la tradizionale margherita proposta a 8,50 €.

50 Kalò Roma. Via Flavia 3. Roma. Tel. +390669429875

Facebook

Meh! Esclamazioni Gastronomiche Pugliesi

Nel pieno centro di Roma, in Via dei Chiavari si trova Meh! Esclamazioni Gastronomiche Pugliesi, un locale interamente votato alla regione Puglia. Pietro Zito, fondatore del ristorante Antichi Sapori in provincia di Andria, è lo chef consulente dell’insegna che propone focacce e bombe in ottica street-food. Dalla caprese pugliese (7 €) con pomodoro secco, burrata e origano alla focaccia con mortazza (5 €), sono tutti panini che portano la firma e la destrezza di Zito.
Non solo. Da Meh! si possono acquistare prodotti di aziende di nicchia pugliese: conserve, composte, sottolio, salumi, formaggi. Presenti anche i prodotti da forno, provenienti dal panificio Adriatico di Bari. Se avete voglia di Puglia, questa nuova apertura a Roma è quella giusta.

Meh! Esclamazioni Gastronomiche Pugliesi. Via dei Chiavari, 33. Roma. Tel. +390688977489

Facebook

Mensana, Masseria Urbana

Rimaniamo in tema pugliese, ma ci spostiamo di qualche chilometro nel quartiere Pietralata di Roma. Mensana, Masseria Urbana ricrea un angolo di Puglia in stile masseria, ma in un contesto cittadino. Un’idea originale che fa immergere in un’atmosfera lontana dal caos di Roma con questa apertura che riporta alla ruralità e alla convivialità. In menu si trovano tutte le eccellenze e i capisaldi della cucina pugliese. Capocollo di Martina Franca (15 €) e fave e cicoria (8 €) come entrée. E poi orecchiette alle cime di rapa (10 €) e le tipiche bombette (15 €) con cicoria ripassata e pucce. Tra le proposte non mancano le alternative di pesce, su tutte il tradizionale calamaro ‘mbuttonato (25 €). 

Mensana. Via di Pietralata, 138b. Roma. Tel. +393349943965

Facebook

La cucina greca di Naos

Design, gastronomia, arte e musica. Così si presenta Naos, la nuova apertura glamour di Ponte Milvio a Roma. Una location invidiabile, posta al secondo piano di un palazzo con una terrazza e un interno curati in ogni dettaglio. Estetica, ma anche sostanza. Il ristorante propone tapas che omaggiano la cucina greca. La pita (4 €) con la salsa tzatziki (7 €), la feta invecchiata in barrique con miele e timo di Santorini (10 €) e le polpette di melanzane con feta e menta (8 €). Se si vuole assaporare qualcosa di più elaborato, i piatti principali puntano sull’essenzialità e la contemporaneità, come le costine di agnello CTB in salsa di yogurt e peperone (28 €) o il polpo rosticciato con cicerchie (28 €).

Naos. Via Torrita Tiberina, 6. Roma. Tel. +390655267830

Facebook

L’Altra Guancia

La tagliata di guancia al barolo

Siamo in Prati, dove l’Altra Guancia propone una cucina tradizionale con un amore innato per la guancia, proposta in carta in varie declinazioni e da cui prende il nome l’insegna. Al barolo, in salsa verde o al tartufo nero (18 €) sono alcune delle tipologie di guance che potete trovare in carta. In alternativa, ecco i piatti della tradizione romana che spaziano dalla carbonara (13 €) all’intramontabile pollo con i peperoni (16 €), in una cornice calorosa ed elegante.

L’Altra Guancia. Via Pietro Giannone, 24. Roma. Tel. +390669352895

Facebook

La pizza di Settembrini Achilli

nuove aperture a Roma: la pizza di Settembrini
La pizza marinara con peperoni del Pequillo e alici del Cantabrico

Il gruppo del ristorante ex stellato Achilli al Parlamento sembra trovare nuova linfa dal nuovo locale aperto nel quartiere Prati Delle Vittorie a Roma. Qui alla ristorazione gourmet si affianca anche una pizzeria romana. Il nome non ci è dato saperlo, infatti il locale non ha ancora inaugurato ufficialmente, ma il forno è accesso da metà luglio e i clienti non mancano. Il Pizzaiolo Mauro Meddi ha portato tutta la sua esperienza al servizio dell’insegna e i risultati sono tangibili. La pizza proposta è la tipica romana scrocchiarella; in stile comfort troviamo le classiche come marinara e margherita (10 €). Tra le pizze crunch, patate e lardo (15 €). Per chi vuole osare, salame e baccalà (24 €) o scampi, melanzane e scamorza affumicata (22 €). I fritti omaggiano la tradizione romanesca.

Achilli Settembrini. Via Luigi Settembrini, 21. Roma. Tel. +390669455330

Facebook

Nuove aperture a Roma: Crunch

nuove aperture a Roma: Crunch

Dai fondatori di Dazio, apertura a Roma nel febbraio 2021, nasce estate Crunch, lo spin-off romano della pizza napoletana di Dazio. Il locale in pieno stile pop-up, si trova in zona Talenti e propone una pizza bassa, fina e croccante. Le pizze, sono contraddistinte da nomi stravaganti e condimenti travolgenti, come la mare di fiori composta da fiori di zucca, mozzarella, gamberi rosa, burrata di Andria e Aneto (15 €), o la tunabeans, con crema di cannellini, filetto di tonno, cipolla di Tropea in agrodolce e sesamo bianco (13 €). Tra i fritti, oltre ai supplì, intriga il sushim’bocca (8 €), un rolls di saltimbocca alla romana panato e fritto.

Crunch. Via Francesco D’ovidio, 27. Roma. Tel. +390687609540

Facebook

Nuove aperture a Roma: Muorz

nuove aperture a Roma: Muorz
Il panino Pulled Pork di Muorz (8,90 €)

Muorz è la nuova apertura a Roma che propone un incrocio tra il panino fast food e la cucina napoletana. Fast ma fatto bene. Nel menu che cambia in base alle stagioni, ci sono burger dichiarati cavalli di battaglia, come lo Scapece di Amalfi (10,40 €), il Salsicc’N’Friariell (8,90 €), la Parmigiana della Nonna (10,90 €), la Salsiccia e patate (9,90 €). Nel reparto fritti, Mozzarelline dorate, fritte, con un ripieno a base di cubetti di fior di latte affumicato (5,50 €). Tra i dolci il Napamericano, bun con l’irrinunciabile confettura di Pellecchiella del Vesuvio, bacon croccante e nocciole di Giffoni (3 €). 

Nuove aperture a Roma: Nanà

Ancora fusion tra la Roma più bella, quella di Fontana di Trevi, e il mare della Costiera Amalfitana con la recente apertura di Nanà. Ve ne abbiamo parlato in lungo e in largo per cui vi rimandiamo qui. Inseritelo in rubrica perché è difficile trovare indirizzi buoni nel centro di Roma. E perché ci sono da assaggiare i paccheri totani e pomodorini (15 €), gli spaghetti alla Nerano (ormai per la prossima estate – 14 €) e quelli alla colatura di alici (16 €). Aggiungete pure la frittura di calamari e gamberi rosa di Manfredonia (16 €) o la zuppa amalfitana (30 € per due persone) e il mare è servito.

Nanà Cucina di Costiera. Via della Panetteria, 37. Roma. Tel. +390669190750

Facebook