Dopo la mozzarella e il latte blu, ecco il pesto rosso [aggiornamento]Tempo di lettura: 2 min

[Aggiornamento] Il sito inagro.it riporta il nome dell’uomo (Sergio F.), del supermercato (Alice) e rettifica il nome della località (S.Egidio del Monte Albino). Per inagro.it la confezione di pesto è di A.A.P di Villafranca in provincia di Verona.

Ormai stiamo perdendo il conto dei colori delle alterazioni alimentari. Dopo il primo allarme della mozzarella blu, della ricotta rossa, del latte celeste, della mozzarella a puntini rossi stile morbillo, del pollo fluorescente, è la volta del pesto in vasetto che da verde diventa rosso a contatto con la pasta appena scolata.

pasta-pesto-rosso-piatto

Ne ha dato notizia apcom.net ieri sera. La comparsa delle macchie rosse è accaduto nel comune di Sant’Iginio Montalbino, in provincia di Salerno. A denunciare l’ennesima colorazione strana è stato un uomo di 57 anni che aveva comprato la confezione nel supermercato del luogo.

Ecco quanto riportato da Apcom. Su disposizione dei militari dell’Arma è stato, così, sequestrato l’intera fornitura sia della pasta che del condimento. “Abbiamo disposto il sequestro – ha detto ad Apcom il tenente colonnello Francesco Merone del reparto operativo di Salerno – sia della pasta che del pesto anche se crediamo che sia il condimento ad aver generato le macchie rosse al contatto con il calore della pasta appena cotta. Gli alimenti sono stati inviati al personale della locale Asl e poi saranno anche fatte delle verifiche dal Nas. Per la prossima settimana – ha concluso – speriamo di potere avere l’esito delle verifiche”. Per il momento risulta un’unica denuncia. Il 57enne e la sua famiglia non hanno riportato problemi di salute anche perché hanno evitato di assaggiare la pietanza dopo aver visto la comparsa delle macchie rosse.

Siamo in una fase da isteria collettiva da cattiva conservazione?

O possiamo azzardare il prossimo capitolo di questa soup opera? Tipo la provola grigia che fa elegante o la panna rosa per una serata romantica andata a male?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui