“Chi bacia a Capodanno, bacia tutto l’anno”, anzi no, ancora peggio: “Chi NON bacia a Capodanno, NON bacia tutto l’anno”. Era questa la filastrocca, dal sinistro sapore di anatema, che risuonava ossessivamente nella testa del sottoscritto e dei suoi amici appena entrati nel vorticoso mondo dell’adolescenza; ne conseguiva una ricerca “matta e disperatissima” della signorina disposta a distruggere l’infausto incantesimo ed assicurare un nuovo anno pieno di effusioni dal sapore di lucidalabbra alla fragola.

Quelli erano anche i tempi in cui il ragionier Fantozzi era una istituzione ed il saper citare a memoria dialoghi tratti dai suoi film incrementava le chance di accaparrarsi le benevolenze della signorina di cui sopra ed assicurarsi conseguentemente un nuovo anno sfavillante.

Oggi sono cresciuto, ma di quei tempi ho trattenuto alcuni insegnamenti: ricordo perfettamente, ad esempio, il “tragico” cenone di Capodanno del ragioniere Fantozzi e colleghi contraddistinto da portate agonizzanti, servite da maldestri camerieri al suono di una sgangherata orchestrina dispensatrice di malinconiche melodie; continuo a pensare ancora oggi che la china presa l’ultimo dell’anno si trasformi in una tendenza per l’intero anno seguente.

Allora, cari lettori di Scatti, non vorrete distruggervi in anticipo l’anno gastronomico 2011 causa infausta scelta del cenone dove festeggiare la notte di San Silvestro, vero?

Come promesso nella precedente “Santa tavola di Natale”, ecco i fuochi artificiali per un cenone pirotecnico certificato ISO 9000 che vi garantirà un 2011 di grandissime soddisfazioni gastronomiche.

niko-dino-igles-cristina

  1. Statistiche alla mano, sembra che gli italiani amino festeggiare il nuovo anno con gli sci ai piedi: se rientrate in questa categoria allora “scivolate” fino al ristorante Anna Stuben (www via Vidalong, 3 Ortisei – Bolzano. Telefono: +39 0471.796315) dove potrete rifocillarvi, attendendo il nuovo anno, con “Anatra & Vaniglia” del ricco [menu].
  2. Se vi trovate a Milano, ma siete troppo pigri o troppo infreddoliti, per partecipare ad uno dei mille eventi organizzati su e giù per la città, fidatevi e lasciatevi tentare da freschissimi “Ravioli con caciocavallo liquido, crema di carciofi, scampi alla griglia e menta fresca” eseguiti appositamente per voi nel ristorante Alice (www Via Adige 9. Milano. Tel: +39 02. 5462930). [menu]
  3. Claudio Sadler, nel ristorante che porta il suo nome (www Via Ascanio Sforza, 77. Milano. Tel. +39 02.58104451) porta nella città meneghina l’amatriciana nei ravioli di baccalà e li fa seguire dai cappelletti al dito mignolo della tradizione lombarda in un [menu] tutto da scoprire.
  4. La cronaca meteorologica degli ultimi giorni non invoglia, lo so, ma Venezia è splendida anche con l’acqua alta ed un capodanno nella Serenissima è indimenticabile, oltretutto avete anche due scelte. Se volete festeggiare il nuovo anno seduti alla migliore tavola della Laguna allora iniziate con le golose “Noci di capesante lardellate ed iniettate al corallo con caviale e liquirizia” antipasto dello sfarzoso [menu] messo a punto da Corrado Fasolato per il suo MET (www Riva degli Schiavoni 4149. Venezia. Tel. +39 041.5205044).
  5. Se invece vi sentite “più buoni” e volete dare al nuovo anno un sapore “sociale” allora gustatevi le “Farfalle di farina di carruba con ragù di guancette e radicchio di Treviso” proposte nel [menu] di San Silvestro dalla Trattoria Cooperativa La Ragnatela (www Via Caltana, 79
. Scaltenigo di Mirano
, Venezia. Tel. +39 041 436050).
  6. Festeggiare il nuovo anno significa festeggiare un roseo futuro, perché non farlo allora da uno chef il cui futuro non potrà che essere scintillante, considerando che potrete anche assaporare “Fagiano ripieno e muschio”? Stiamo parlando di Pier Giorgio Parini che vi aspetta al Povero Diavolo (www Ristorante e Locanda. Via Roma 30. Torriana, Rimini. Telefono +39 0541.675060) con un [menu] dedicato.
  7. Ancora giù lungo l’Adriatico per fermarsi alla tavola della Madonnina del Pescatore (www Lungomare Italia, 11.  Marzocca di Senigallia, Ancona. Tel. +39 071.698267) con Moreno Cedroni che propone un [menu] in cui spicca il Rombo brasato con topinambur, chiodini e tartufo bianco d’Acqualagna.
  8. Se il rito del cotechino con lenticchie è per voi il momento più sacro dell’intero veglione, allora non avete alternative: Igles Corelli vi aspetta al Ristorante Atman a Pescia (www Via Roma, 4. Pescia, Pistoia Tel. +39 0572.1903678) con in pentola il mitico e limitatissimo cotechino di Spigaroli, oltre che con una ampia scelta à la carte.
  9. “Cappone ripieno al fegato grasso d’oca e cavolo nero”… rende abbastanza l’idea del [menu] del cenone di San Silvestro? Se la risposta è affermativa allora andate di gusto da Oliver Glowig al Ristorante Poggio Antico a Montalcino (www Tel. +39 0577.848044).
  10. Siete alla ricerca di un cenone capace di sintetizzare raffinatezza ed innovazione? Valeria Piccini saprà stupirvi con piatti del calibro del “Risotto con topinambourg caprino e battuto di agnello alla santoreggia” serviti nel [menu] di San Silverstro del Ristorante Da Caino (www Via della Chiesa, 4. Montemerano, Grosseto. Tel. +39 0564.602817).
  11. Se non sapete resiste al richiamo di “Tortelli di Faraona con Salsa Tartufo e Crema di Parmigiano” allora concedetevi un ultimo dell’anno a Viterbo dove potrete deliziarvi con il [menu] messo a punto dal Ristorante Enoteca La Torre (www Via della Torre, 5 01100 Viterbo 0761 226467).
  12. Potreste passare un capodanno insolito e di sicuro effetto gastronomico al Ristorante La Trota di Rivodutri (www Via Sorgente Santa Susanna, 33. Rivodutri, Rieti. Tel. 039 0746.685078) uno dei ristoranti più interessanti del Lazio. Un esempio dal [menu]? “Uovo di carciofo con crema di topinambur al Cynar”
  13. Siamo arrivati a Roma e mai come quest’anno la Capitale offre molte mete di interesse gourmet con indirizzi che soddisferanno ogni tipo di esigenza: “esclusivo”, “fashion-gourmet” e “tradizionale”. Se per voi l’ultimo dell’anno va festeggiato in modo esclusivo ed il vostro portafogli lo consente, allora lasciatevi coccolare dal [menu] messo a punto da La Pergola (www Via Alberto Cadlolo 101. Tel. +39 06.3509 1) che vi prenderà per la gola tra le altre cose con “ Scampi grigliati con purè di patate affumicate, finocchi e pompelmo rosa”.
  14. Non volete lasciarvi scappare il locale sulla bocca di tutti i gastrofanatici specialmente dalle sue recenti nuove aperture? Allora iniziate a pregustare il “Risotto burro e parmigiano con crudo di fassona piemontese e tartufo bianco” presente nel [menu] di Capodanno pensato da Luigi Nastri per il Ristorante Settembrini (www Via Luigi Settembrini, 25. Roma. Tel. +39 06.3232617).
  15. Una cena di San Silvestro nel più celebrato ristorante “fashion-gourmet” romano? “Gamberi rossi di Sicilia, sedano, noodles di soba, bottarga e melone gialletto” vi aspettano nel [menu] preparato dalle sapienti mani di Cristina Bowerman nel suo Glass Hostaria (Vicolo de’ 5, 58. Roma. Tel. +39 06.58335903). Oltretutto potrete tirare fino al mattino seguente tra le animate vie trasteverine.
  16. La novità dell’anno “fashion-gourmet” si chiama OS Club (www Via delle Terme di Traiano, 4A. Roma. tel 06.48930379). Potrete essere tra i primi ad assaggiare la nuova cucina di Davide Cianetti che per il [menu] di Capodanno si fa più che mai golosa, eccone un esempio: “Astice nell’astice…“.
  17. Se siete fautori della tradizione, ma volete stravolgere le vostre certezze proprio la notte di San Silvestro, allora andate serenamente “dall’oste de periferia”, il nostro Dino De Bellis che all’Incannucciata (www Via della Giustiniana, 5. Roma. Tel. +39 06.45424282) vi esalterà con divertenti rivisitazioni come la “coda (di Rospo) alla vaccinara” del suo [menu].
  18. Se volete trascorrere l’ultimo dell’anno nella rilassatezza che solo la rigogliosa natura abruzzese può offrirvi, recatevi dalla famiglia Spadone al Ristorante Bandiera di Civitella Casanova (www Contrada Pastini 4. Tel. +39 085.845219) che sarà lieta di impreziosire la vostra ultima cena del 2010 con piatti ghiotti come l’ “Insalatina di anatra con lenticchie fritte”. [menu]
  19. Niko Romito, nel suo Reale di Rivisondoli (www Viale Regina Elena, 49. Tel. +39 0864.69382), propone un classico delle feste di fine anno, l’ostrica, ma in versione zuppa con rape rosse e prezzemolo in un [menu] che vira con decisione verso i sapori della terra
  20. Rimanendo nel golosissimo Abruzzo, ma con i piedi ancora più saldi nella tradizione, “Tagliolini al ragù di tre carni” ne sono una inconfutabile prova, dirigetevi a Carsoli e godetevi il [menu] di San Silvestro preparato dal Ristorante L’Angolo d’Abruzzo (www Piazza Aldo Moro, 8\9.  Carsoli, L’Aquila. Tel. +39 0863 997429).
  21. Il binomio Napoli-fuochi d’artificio è indissolubile, immaginate allora lo spettacolo che il Golfo può regalare alla mezzanotte dell’ultimo dell’anno. Esiste un posto privilegiato per godersi questo spettacolo, posto che i fuochi di artificio li fa esplodere anche nel palato dei suoi fortunati ospiti: lo chef è un fuoriclasse e si chiama Gennarino “Maradona” Esposito, il ristorante è Torre del Saracino a Vico Equense (www Via Torretta, 9. Tel. +39 081.8028555), il [menu] di Capodanno è più che mai scoppiettante, eccone una citazione “Risotto agrumi , zafferano e piccoli pesci di scoglio”.
  22. Come reagite se vi dico che in provincia di Potenza un ristorante propone per il cenone di San Silvestro un menu chiamato “Inno alla Biodiversità” con “Calotte di arance di Rabatana ripiena di tocchi di maiale con mosto cotto”? Se la vostra reazione è di piacevole e divertito stupore allora siete pronti a passare la notte dell’ultimo dell’anno con il [menu] del Ristorante Luna Rossa (www Via Marconi 18. Terranova di Pollino, Potenza. Tel. +39 0973.93254).

Noi di Scatti di Gusto ce l’abbiamo messa tutta per non farvi incappare in fantozziani cenoni di San Silvestro e scongiurare il rischio di un disastroso 2011 gastronomico. Ora sta a voi pescare la soluzione più confacente dalla lista dei cenoni certificati ISO 9000.

Tanti auguri per un gustoso 2011!

9 Commenti

  1. Per alcune tavole servirebbe indicare anche l’albergo più vicino. O qualcuno pensa di allontanarsi da Vico Equense sulla costiera con il po’ po’ di traffico che ci sarà??? E chi va al Reale con un po’ di neve (qualche napoletano che non scia transita da quelle parti!)

    Sono molto curioso dell’Atman. Nessuno che abbia prenotato lì?

  2. Approfitto per fare gli auguri a Vincenzo e a tutti queli di scatti di gusto ..e già che ci sono visto tutti i menu fighiche avete messo vi metto anche quello di un bruciapadelle 😉
    Aperitivo con stuzzichini e
    Ferrari Perle Rosè
    Crudo di astice con gelatina al Negroni, Caviale e rape rosse
    Panettone … fegato grasso d’ oca …mele
    Abbinamento: Rodon Passito Weger
    Spuma di Bettelmat castagne e tartufo bianco
    Abbinamento: Birra alle castagne Nivura Birrificio Scarampola
    Ravioli di patate e pino mugo con storione e consommè al the Lapsang Souchong
    Abbinamento: Petite Arvine “Les Cretes”
    Sfoglia all uovo con ragù scottato di capriolo schiuma al timo succo di lamponi
    Trancio di baccalà cotto sott olio con le sue trippette e fagioli risina
    Abbinamento: Lagrein “Tramin”
    Crepinette di piccione purea di topinambur
    Abbinamento: Cabernet Sauvignon “Casalvecchio” Az Ag.Pagani De Marchi
    Sorbetto alla mela verde e zenzero
    Il cioccolato e oro
    Abbinamento: Barolo Chinato
    Bollicine a mezzanotte……..e cotechino e lenticchie
    Prezzo 120,00€
    a persona tutto incluso

  3. ha risposto a atlas coelestis: Grazie Cristiano e Cristiana.

    Mi fa piacere ricordare che fino a domani, 30 dicembre alle ore 15.00 (e ritiro venerdi 31 dalle 17.00 alle 19.30) è possibile ordinare ad Atlas Coelestis piatti per la propria festa a casa
     
    Rombo al sauternes con brasato di finocchi e olive taggiasche al profumo di mandarino
     Ravioli ripieni di cotechino naturale con salsa di lenticchie e julienne di sedano
     Bon bon di patate ripieni di castagne con salmì di cervo
     Scamone di agnello igp con salsa di cipolle e birra jacobs red ale
     Salmone in olio cottura con verdure a vapore
     Fonduta di toma alpina con uova di quaglia e chorizo croccante
     Parmentier allo zafferano
     Mousse di gianduia e torroncino
     
    Oppure andare al locale e scegliere dalla carta.
    Il telefono è 06.35072243

     

  4. Veramente interessanti queste proposte.Tutti i palati potranno essere soddisfatti.Ma, mi domando una cosa.In un anno così importante per la birra,perché non cercare qualche proposta che appaghi anche i beerfans?Non solo brindare al nuovo anno con la birra ma accompagnare con il cibo tutto i cenone potrebbe essere una buona idea.Che ne dite?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui