Roma | Venite a scoprire premi, voti e schede del Gambero Rosso 2012

I premi, i voti e i giudizi assegnati ai ristoranti, ai negozi, alle pizzerie a taglio, agli artigiani di Roma dalla Guida del Gambero Rosso 2012

Ristoranti

Affrontati qui, su Scatti di Gusto, le previsioni e i voti espressi dalla Guida 2012 del Gambero Rosso per i ristoranti di Roma (con l’anteprima di venerdì e il successivo aiuto di una tabella di confronto anche con i voti della concorrente Espresso), è la volta ora di citare chi ha ricevuto i premi della guida e, poi, di fare una breve analisi delle prime valutazioni in essa contenute.

Un rotondo premio qualità/prezzo, molto apprezzabile in piena crisi economica, se lo meritano quest’anno L’Angolo diVino, l’Antica Osteria L’Incannucciata che vede apprezzate le scelte dello chef Dino De Bellis, Iotto, Mamma Angelina e Le Tre Zucche. Molti di questi ristoranti, peraltro, hanno avuto anche ottimi voti in assoluto a dimostrazione che si parla veramente di qualità.
Il premio qualità cortesia per la sezione “mangiarsempre” è invece stato conferito al Bar dell’Hotel Locarno ed alla pizza a taglio Serenella.

Importanti poi, con molte conferme di nomi noti, i premi qualità cortesia dell’area “comprare”: citiamo, mischiando insieme panetterie e gastronomie e salumerie, Luigi De Angelis, DOL – di Origine Laziale, Frantoio Tuscus, Gambero Rosso dei F.lli Satta, Bottega Liberati, Luperini, Mela e Cannella, Molinari, Pomarius, Stampeggioni, Il Tappo, Trimani e Urilli.

Il Premio della Stampa Estera è stato poi assegnato ad Armando al Pantheon con Claudio Gargioli ai fornelli e a Da Carlone, oltre a Mondi e al Palazzo del Freddo Giovanni Fassi.

Chiudono la galleria la serie di premi della Provincia di Roma conferiti a Alle Tamerici (miglior cantina del territorio), Davide Cianetti (miglior Giovane ristoratore emergente con Os Club) e, per gli artigiani, a Pizza120, Il Gelatario, Pina Fioretto (panetteria) e Il Mondo di Laura (pasticceria).

Questo per quanto riguarda i premi. Ma qui vogliamo anche esaminare in breve il complesso del giudizio sul singolo ristoratore, ovvero non solo il semplice voto ma anche la scheda, le parole insomma, e soprattutto quanto la votazione, estrema perfida sintesi, sia coincidente col testo.

Abbiamo preso qualche esempio.

Partiamo dal Cesar dell’Hotel La Posta Vecchia, un bell’85 con un +4 rispetto al 2011. Sicuramente la scheda è perfetta nel corrispondere al voto ed all’aumento di posizione. Molti superlativi, una cornice la cui bellezza non è descrivibile neanche dal bonus, un gran menù degustazione, un applauso finale allo chef. Ok, ci siamo, leggo il voto e faccio scopa col testo!

Rimaniamo nei top lot, e vediamo il Convivio Troiani (87, un +3): solo elogi su elogi, bonus a raffica e una scheda che, seppur non lunghissima, racchiude soltanto lodi. Insomma, anche qui il “lettore da solo voto” non sbaglia.

La cosa si complica se pigliamo un voto più alto (89) ma con un senso di marcia inverso, ovvero la discesa. Il Pagliaccio perde 2 punti rispetto al 2011, ma la scheda non aiuta a capire il perché. Come nei precedenti casi, i complimenti sono assoluti, si parla di “circo dei sapori” e di “guizzi”, per non tacere dei dolci da bonus. Unica osservazione non estatica, una richiesta di ampliamento della carta dei vini in carta sotto i 50 euro, allo scopo di affiancare la complessità ed il livello della cucina proposta. Orbene, qui mi perdo: intendo dire, da dove capisco la ragione che ha portato i redattori della guida a calare il voto di ben 2 punti (che, trovandoci nell’Olimpo della ristorazione, non sono pochi soprattutto se ti fanno scivolare dalle 3 alle 2 forchette?).

Ugualmente criptico, o quantomeno non immediato. è l’abbinamento voto/scheda per Glass Hostaria: una scheda che fa faville, che descrive una realtà fatata e si conclude col termine “esaltante” ha come accompagno il voto 83, sicuramente non poco ma certo all’apparenza stringato rispetto alle parole (anche se comparate a quelle usate nelle altre schede).

E se appare corretto il 75 dato allo storico Paris in Trastevere, anche se il commento spiega molto meglio – giustamente – lo spirito del locale rispetto alla sintesi numerica (che peraltro aiuta anche nel suo rimanere immota a 75), si può rimanere interdetti rispetto all’ottima scheda di Arcangelo che si trova elogiato (e assai) a parole nella sua scheda per poi rimanere statico da tempo nel suo 80. Anche qui, una parola di spiegazione del voler rifiutare il premio numerico sarebbe bene accetta (meglio, perché faccio rimanere fermo come una sequoia un locale che lodo a parole anche per la sua capacità di ricerca e innovazione?).

Concludiamo con l’onestà assoluta rappresentata dalla scheda di Pipero al Rex, locale ad oggi sulla rampa di lancio ma ancora con le porte chiuse. Se ne parla bene, chiaramente sulla fiducia, ma non si danno voti. A mio avviso spiegare questo passaggio – per i lettori meno smaliziati o informati – avrebbe fatto bene, ma tant’è…

E voi, lettori di Scatti di Gusto, quante volte seguite il voto, e quante volte la scheda? Vi affidate alle parole o ai numeri?

94 puntiLa Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri.

90 punti. Le Colline Ciociare.

89 punti. Il Pagliaccio e la Trota.

87 punti. Il Convivio Troiani, Open Colonna La Torre di Viterbo.

85 punti. Cesar dell’Hotel Posta Vecchia, Parolina, Pascucci al Porticciolo.

84 punti. Settembrini, Angolo d’Abruzzo, Acquolina, Glowig.

83 punti. Acqua Pazza, Granchio, Sanlorenzo, Metamorfosi, Ceppo, Glass.

82 punti. Aminta, Antica Pesa.

81 puntiAll’Oro, Os Club, Focarile, Funghetto, L’Angolo diVino, Mirabelle dell’Hotel Splendide Royal, La Terrazza dell’Hotel Eden.

80 puntiArcangelo DandiniSalotto Culinario, Vecchia Pineta, Imˆago dell’Hotel Hassler.

79  punti. Agata e Romeo, Orestorante, Giuda Ballerino!

78 punti. l’Antico Arco.

77 punti. l’Incannucciata.

3 bottiglie. Roscioli, Casa Bleve e Del Gatto.

Classifica GR 2012 Ristorante Forchette 2012 voto GR 2012 voto GR 2011 diff. voto GR 2010 voto GR 2000
1 La Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri 3 94 94 0 93 90
2 Le Colline Ciociare 3 90 90 0 87 83
3 Il Pagliaccio 2 89 91 -2 88 n.d.
4 La Trota 2 89 89 0 86 n.d.
5 Il Convivio Troiani 2 87 84 3 83 79
6 Open Colonna 2 87 87 0 86 n.d.
7 Enoteca la Torre 2 87 85 2 80 n.d.
8 The Cesar dell’Hotel La Posta Vecchia 2 85 81 4 81 n.d.
9 La Parolina 2 85 84 1 83 n.d.
10 Pascucci al Porticciolo 2 85 83 2 82 n.d.
11 Acquolina Hostaria in Roma 2 84 81 3 79 n.d.
12 L’Angolo d’Abruzzo 2 84 84 0 83 82
13 Glowig 2 84 n.d. n.d. n.d.
14 Settembrini 2 84 82 2 79 n.d.
15 Acqua Pazza 2 83 82 1 82 n.d.
16 Al Ceppo 2 83 83 0 81 78
17 Glass Hostaria 2 83 81 2 80 n.d.
18 Il Granchio 2 83 82 1 82 n.d.
19 Metamorfosi 2 83 n.d. n.d. n.d.
20 Il Sanlorenzo 2 83 80 3 79 n.d.
21 Aminta 2 82 81 1 n.d. n.d.
22 Antica Pesa 2 82 80 2 76 n.d.
23 All’Oro 2 81 81 0 80 n.d.
24 L’Angolo diVino 2 81 78 3 78 n.d.
25 Il Focarile 2 81 81 0 80 78
26 Il Funghetto 2 81 81 0 80 n.d.
27 Mirabelle dell’Hotel Splendide Royal 2 81 75 6 76 n.d.
28 Os Club 2 81 n.d. n.d. n.d.
29 La Terrazza dell’Hotel Eden 2 81 80 1 78 n.d.
30 L’Arcangelo 2 80 80 0 80 n.d.
31 Imˆago dell’Hotel Hassler 2 80 79 1 80 n.d.
32 Salotto Culinario 2 80 n.d. n.d. n.d.
33 La Vecchia Pineta 2 80 77 3 76 n.d.