Inizia con un morso di piacere rubato e con una guida dei vini possibili la settimana di Scatti di Gusto. Che saluta Enologica con la galleria fotografica della festa più pazza del mondo e con i piatti del teatro dei Cuochi.

Capitolo consumerismo: sbarca sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea la nuova etichetta alimentare mentre i giudici tedeschi bacchettano Ferrero e quelli italiani le caraffe filtranti.

Poi Moreno Cedroni regala, ai microfoni di Franca Formenti, il suo cahier des doléances sulla ristorazione italiana, comparto scintillante dell’economia, dove il talento dei tanti, però, non fa sistema.

E meno male che c’è Massimo Bottura, che dopo il tris di stelle fa anche il bis di locali con la Franceschetta. Per fortuna non mancano neanche gli chef che nelle cucine dei grandi maestri hanno mosso i primi passi, come Damiano Donati del Serendepico, né quelli che scommettono (ripagati) sul Sud, come ha fatto Francesco Rizzuti.

E’ partito bene anche il Propaganda, a Roma, con la coppia Dandini&Betmon ai fornelli, secondo atterraggio del Marziano sulla Terra dopo la visita al ristorante coreano Sukhorthai con Mario Sansone.

Côté economia: mentre Illy entra nel capitale di Grom, potrebbe essere più vicino il passaporto per i salumi italiani in Usa, oggi non ammessi nello sconfinato mercato a stelle e a strisce.

E se c’è un appassionato di fornelli al quale volete tanto bene (ma proprio tanto, visto il prezzo), esaminate la possibilità di regalargli una vera enciclopedia del cucinare, il libro che in America è gia un cult.

Lievito madre o lievito di birra? La seconda che hai detto, secondo il pizzaiolo-divulgatore Carlo Labate.

Al vino e al suo potere di sorprendere è dedicato il racconto di una serata tra amici, quando dalla cantina del Povero Diavolo emerge uno splendido quarantenne, il Valtellina Superiore Riserva 1969 di Nino Negri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui