San Valentino, I love food. Alajmo, Esposito, Genovese, Glowig, Parini

Tempo di lettura: 6 minuti

San Valentino è arrivato con la sua festa. E voi meravigliosi amanti gourmet dalle labbra carnose come ciliegie e dagli appetiti insaziabili di un uccellino non potete far finta di niente. Dove andare stasera a dichiarare amore sempiterno alla vostra dolce metà se non alla tavola del cuore? Se avete voglia di fare breccia con l’atmosfera giusta non vi resta farvi conquistare da una delle cinque irrinunciabili proposte per uscire allo scoperto: I Love Food! (prima che qualcuno vi dica che a Carnevale ogni scherzo vale e si debba ricominciare daccapo con una nuova storia)

L’amore si rinnova a San Valentino da Oliver Glowig

Riapre dopo una ristrutturazione lampo di qualche settimana Oliver Glowig, lo chef che ha spiazzato Roma conquistando due stelle Michelin in men che non si dica.

Il ristorante omonimo ai Parioli è riemerge oggi da un restyling firmato dall’architetto Sara Lucci, intervenuta in sala con nuovi e più sobri colori, niente più specchi e acciaio, nuove sedute. Una nuova atmosfera che riuscirà gradita agli innamorati che vorranno festeggiare qui un San Valentino speciale.

L'”esperienza gourmand esclusiva” proposta da Oliver Glowig e dal suo staff in cucina propone Scaloppa di fegato grasso d’oca con crostino di pane alla frutta secca, mele cotogne glassate e spuma di pistacchi; Tagliolini al pomodoro secco in salsa di arancia e aneto con ostriche; Trancio di rombo e caviale in salsa di limone con porri brasati e topinambur; Mela d’amore e Caffé e piccola pasticceria (130 € a persona, escluse bevande e sconto speciale del 20% per coppie al di sotto dei 30 anni).

L’Oliver Glowig è ospitato nella chiccosissima residenza dell’Aldrovandi. Il posto giusto per dormire e godervi il giorno dopo una Roma che si sta svegliando dal torpore della neve.

Ristorante Oliver Glowig. Aldrovandi Villa Borghese. Via Ulisse Aldrovandi, 15 – 00197 Roma. Tel. +39 06.3216126

Giovani promesse all’Osteria del Povero Diavolo

Riemerge da una nevicata epocale il ristorante Povero Diavolo di Fausto Fratti e Stefania Arlotti, a Torriana (Rimini). Stentiamo a credere che la neve, caduta copiosamente da queste parti, si sia sciolta. E quale scenario più romantico della candida neve si può immaginare per due innamorati? In cucina, poi, c’è Pier Giorgio Parini, lo chef prodigio che non ha più bisogno di presentazioni.

Per la cena del 14 febbraio Il Povero Diavolo ha in serbo un menu ispirato agli “Amori leggendari” dove il nocciolo e il caprifoglio, uniti sulla tomba di Tristano e Isotta, diventano una Zuppa vegetale e nocciola. E dove la curiosità di ciascuno aiuterà a scovare il riferimento alle altre coppie leggendarie. Come Adamo ed Eva nell”insalata di mela, cavolo, pecorino, erbe; Ulisse e Penelope nel Maialino in 10 salse; Romeo e Giulietta nella Lasagna di coniglio e verdure; Paolo e Francesca nello Stinco color sangue e Federico e Giulietta nello Zabaione, pere e caffè.

Prenotate una delle belle (e poche) camere dell’Osteria che si affaccia a sbalzo sulla valle e su San Marino. Sono tutte senza televisione e con molti libri. Una doppia tentazione per trascorrere qualche altra ora al calduccio.

Il Povero Diavolo. Ristorante e Locanda. Via Roma 30. Torriana (Rimini). Tel. +39 0541.675060

Il mare d’inverno alla Torre del Saracino

Il mare d’inverno, uno sfondo all’altezza dell’evento. La cena di San Valentino alla Torre del Saracino promette suggestioni romantiche e un menu “di sostanza“.

Si inizia con uno Stuzzichino di benvenuto e si prosegue con: Baccalà marinato in casa, salsa di spugnilli del Vesuvio, julienne di cipollotto Nocerino e biscotto di grano arso; Risotto con cymosa italica e limone, mantecato con burrata e triglia marinata allo zenzero candito; Minestra di pasta mista con piccoli pesci di scoglio e crostacei; Maialino con pesto di albicocche agrodolce, fichi secchi e purea di mele annurche; Selezione di formaggi; Piccola pasticceria; Dessert e Degustazione di cioccolato.

Vico Equense saprà offrirvi tante possibilità di alloggio con panorami mozzafiato, spiagge come quella su cui affaccia il ristorante di Gennaro Esposito, qualche limoneto. Ma il consiglio “per sempre” è il Cocumella a Sant’Agnello che sarà il grimaldello per qualsiasi cassaforte.

Torre del Saracino. Via Torretta, 9 – Loc. Marina d’Equa – Vico Equense (NA) Tel. +39 081.802 85 55

Quanto è dolce dirsi ti amo al Pagliaccio

Ha eleganza e classe da vendere il ristorante di Anthony Genovese, a Roma. Che non ha mancato l’appuntamento con San Valentino dove tra classici in carta dello chef Anthony Genovese e i dolci di Marion Lichtle, ai Romani o ai turisti di passaggio sarà possibile trascorrere una romantica serata in compagnia dell’ottima cucina.

Per questa occasione speciale è stato creato anche un menu degustazione che prevede: Stuzzichino di benvenuto, Capesante, orzo e carciofi, yogurt e macadamia; Coda di bue e fegato grasso, liquirizia e sedano; Maccheroncini, seppie grigliate, broccolo e salsa di friselle; Fagottini, cipolle e tapioca, brodo allo zafferano; Dentice laccato, riso nero, rape e limone; L’anatra secondo Anthony genovese: servita con scorza nera, spinaci, pera grigliata e salsa al cioccolato; Snack di formaggio; Prima del dolce; Il dolce benvenuto 2012 di Marion Lichtle (il prezzo è  di 120 € a persona, bevande escluse).

Il Pagliaccio. Via dei Banchi Vecchi, 129-130 Roma. Tel. +39 06.68809595

Venezia tra San Valentino e Carnevale con Alajmo

Innamorarsi di Venezia con le proposte di Massimiliano Alajmo che previsto cene speciali al Calandrino, alle Calandre e al Ristorante La Montecchia. Ma volete mettere il fascino di cenare a lume di candela a Piazza San Marco al piano terra del Caffè Quadri nella Sala (casual) degli specchi e degli stucchi? Mentre fuori regnano le atmosfere del Carnevale, in compagnia della vostra dolce metà potrete seguire il menu degustazione che prevede Scarpetta di pane, olio e crema di ostriche; Cocktail di astice; Spaghetti con la bottarga di muggine e pistacchi; Risotto con frutti di mare e ricotta di bufala; Merluzzo di fresca salatura fritto con salsa tartara e insalatina all’aceto; La Torta di San Valentino ed è accompagnato da Pommery Millesimé 2004 (il prezzo è di 200 € per persona).

E se volete concedervi di più, gastronomicamente parlando, non avete che da salire nel salotto delle coppie del Ristorante Quadri e assaporare il grande menu degustazione con Cappuccino di gamberetti di laguna e vongole veraci al curry e prezzemolo; Involtini di scampi fritti con salsa di pistacchi e arancia fresca allo zenzero; Linguine con bottarga di muggine e cacio di nocciole; Risotto con ostriche, champagne e caviale; Astice con purè aspro di patate e salsa di crescione; Sorbetto al sedano; La Torta di San Valentino; Mini gioco al cioccolato. La Cuvée Louise 1999, lo champagne riserva della Maison Pommery, vi accompagnerà per tutta la cena (il prezzo è di 350 € per persona).

Caffè Quadri. Piazza San marco 121 . 30124 Venezia. Prenotazioni al tel. +39 041 5222105 o info@caffequadri.it

Avrò sicuramente dimenticato altre mille tavole che allieteranno i cuori e le pance degli amici gourmet sparsi per l’Italia. Ma lo sappiamo che è un segreto e nessuno più di noi vi dirà dove incrocerà le forchette stasera!

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui