La ricetta perfetta dello chef: pesce in saccoccio di Carta Fata

Tempo di lettura: 2 minuti

pesce zucchine e timo

Pasqua e siete alle prese con il dilemma agnello sì – agnello no. Che non vuol dire solo quale vino abbino oppure se lo faccio alla romana utilizzando la coratella e i carciofi. Lo so. A tacere del pensiero di sfoggiare una foto convincente del bikini bridge.

Se non siete vegetariani e non volete compromettere il risultato dei vostri pazienti e rocamboleschi esercizi con gli addominali, avete una strada precisa davanti a voi: il pesce.

Oggi vi vorrei dare delle dritte circa una cottura super dietetica e gustosa.

cottura pesce carta fata

Di recente l’abbiamo vista nelle pubblicità con la trovata del Saccoccio, ma in realtà la carta Fata è in uso da un po’ di tempo.

Invenzione dello chef Fabio Taccanella, è un materiale simile al chellophane, ma resistente agli sbalzi termici.

Potreste tranquillamente traghettare il pescetto dal freezer al forno e lei non se ne avrebbe a male cedendo sostanze dannose

Di solito si usa come un qualsiasi cartoccio mettendo tutti gli ingredienti a crudo e chiudendo con un laccetto.

Tra l’altro fa molto elegante e tanto “che-ti-credevi-sono-chef-anche-senza-masterchef” presentare il pacchettino trasparente a tavola.

Nella ricetta di oggi c’è un ingrediente alleato del nostro bikini e non solo: il timo. Contiene tanta vitamina C , antinfiammatorio e diuretico , ottimo per chi combatte con gonfiori (e la cellulite no?). Come antibatterico naturale è adatto a risolvere problemi di gonfiori intestinali e se lo si aggiunge sui legumi aiuta a facilitarne la digestione. Se ci vogliamo anche aggiungere che possiede proprietà antiossidanti, so che diventerà uno dei vostri “must” in cucina.

Questa ricetta gustosa, sana e dietetica deriva da un’originale datami direttamente dalle sante manine dello chef che l’ha creata, Alessandro Dentone.

Bianco di barracuda alle zucchine e timo in Carta Fata

pesce in carta fata

Ingredienti

600 g di barracuda sfilettato
Olio extravergine
3 zucchine con il fiore
Timo fresco
Sale
Carta Fata
Vino bianco
Cipolla

Procedimento

pesce carta fata

Scaloppare il pesce e a parte far scaldare una padella a fuoco basso.
Tagliare un quadrato di carta fata 20×20 e sul fondo versare un filo d’olio, la cipolla, adagiare il filetto pelato e scaloppato,le zucchine tagliate a julienne alcuni petali del fiore di zucchina e il timo.
Salare al punto e bagnare in abbondanza con il vino bianco.
Chiudere il sacchetto e lasciare cuocere in padella antiaderente per circa 7 minuti

Facilissimo, non vi pare?

Alessandro Dentone chef pesce sestri levante

Se invece volete gustarlo senza troppo sforzo, le vacanze di Pasqua e la tiritera di ponti tra il 25 aprile e il 1 maggio è perfetta per andare a prendere il primo sole sulle spiagge liguri prima di sedervi al Ristorante Baia del Silenzio di Sestri Levante (Vicolo Miramare. Tel +39 0185485807).

L’effetto dietetico c’é tutto in più cenerete sulla spiaggia respirando il mare e lo iodio. E potrete fare le prove di bikini bridge.

12 Commenti

  1. Capirai che ricettone! La cottura in sacchetto è da circa quando è entrato l’euro che esiste, almeno! Però se è lo chef di sti.ka.zzi a farlo è tutta un altra cosa!

  2. Capirai che ricettone! La cottura in sacchetto è da circa quando è entrato l’euro che esiste, almeno! Però se è lo chef di Cepparello a farlo è tutta un altra cosa!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui