pizzerie Italia 2016

Gambero Rosso guida alle pizzerie 2016.

Sono 6 in più le pizzerie che quest’anno si aggiudicano i Tre Spicchi, simbolo di eccellenza della pizza. E poi ci sono i riconoscimenti alle migliori pizze (le pizze dell’anno) e ai pizzaioli maestri dell’impasto.

La suddivisione è sempre per generi: pizza napoletana, pizza italiana e pizza a degustazione.

tre spicchi pizza a degustazione

Scompare la categoria pizza gourmet che, ovviamente, faceva ridere in quanto sembrava che le altre categorie non fossero buone. Un altro sforzo e cancellando anche pizza all’italiana (perché, la napoletana è anche italiana), la classificazione potrebbe essere meno ghettizzante.

Le Tre Rotelle indicano la pizza da asporto.

Franco PepeNello Rossi

Il vincitore assoluto per la guida è Franco Pepe che sforna la migliore pizza d’Italia. Un ulteriore riconoscimento al pizzaiolo di Caiazzo che quest’anno ha portato con successo la sua pizzeria nel temporary del Mister Marlin con il bravissimo Nello Rossi facendo parlare la stampa nazionale.

Le pizze dell’anno

Franco Pepe forno elettrico

E che ha sdoganato l’utilizzo del forno elettrico in un consesso di professionisti b2b che si scambiano informazioni e suggerimenti tecnici indicando una strada da seguire che non tutti riescono a vedere. Con una valenza ben diversa della semplice esibizione.

margherita sbagliata

La sua Margherita sbagliata ha conquistato il podio come pizza dell’anno insieme ad altre due realizzazioni.

Pepe in Grani (Caiazzo – Caserta -Campania)
Margherita sbagliata: infornata solo con mozzarella, con aggiunta, dopo la cottura, di salsa di pomodoro riccio e riduzione di basilico.

Qbio (Forlì – Emilia Romagna)
Moroseta: con porcini, tartare di Mora Romagnola, pecorino e spuma di uova.

La Sorgente (Guardiagrele – Chieti Abruzzo)
Provocazione: impasto a base di farina semintegrale con bufala affumicata, cipolla rossa di Tropea marinata, mandorle amare, miele di arancio e finocchietto selvatico.

I maestri dell’impasto

CiroSalvo

Toscana
Graziano Monogrammi – La Divina Pizza, Firenze

Campania
Ciro Salvo – 50 Kalò, Napoli

I TRE SPICCHI

pizzerie Italia 2016 Gambero Rosso

I tre spicchi della pizza napoletana

tre spicchi pizzerie pizza napoletana

Nella categoria pizza napoletana in Campania, i Tre Spicchi vanno a Palazzo Vialdo dove è ritornato Gianfranco Iervolino.

Ignorate le performance di Davide Civitiello (Rossopomodoro) e di Teresa Iorio che ha vinto il Campionato del Mondo qualche giorno fa.

Ed ecco gli altri spicchiati.

pizza tarallo Gino Sorbillo

Lombardia
Montegrigna By Tric Trac, Legnano (MI)
Enosteria Lipen, Triuggio (MB)

Toscana
Palazzo Pretorio, Tavernelle Val di Pesa (FI)
Sud, Firenze
La Kambusa, Massarosa (LU)

Marche
Mamma Rosa, Ortezzano (FM)

Umbria
Spirito Divino, Montefalco (PG)

Campania
Pepe In Grani, Caiazzo (CE)
50 Kalò, Napoli
Da Attilio alla Pignasecca, Napoli
Trattoria Fresco, Napoli
La Notizia, Napoli
O’ Pizzaiuolo Guglielmo Vuolo, Napoli
Sorbillo, Napoli
Starita, Napoli
Villa Giovanna, Ottaviano (NA)
Era Ora, Palma Campania (NA)
Pizzeria Salvo da Tre Generazioni, San Giorgio a Cremano (NA)
Palazzo Vialdo, Torre del Greco (NA)

Pizza all’Italiana

Stefano Callegari rosettone

Piemonte
Libery Pizza & Artigianal Beer, Torino

Lazio
La Gatta Mangiona, Roma
Pro Loco Dol, Roma
Sforno, Roma
Tonda, Roma
La Sorgente, Guardiagrele (CH)

Sicilia
La Braciera, Palermo

Pizza a Degustazione (ex pizza gourmet)

pizza o fiore mio

Piemonte
Gusto Divino, Saluzzo (CN)
Pomodoro & Basilico, San Mauro Torinese (TO)
Pizza Sirani, Bagnolo Mella (BS)

Lombardia
Dry Cocktails & Pizza, Milano

Veneto
Ottocento Simply Food, Bassano del Grappa (VI)
I Tigli, San Bonifacio (VR)
Saporè Pizza e Cucina, San Martino Buon Albergo (VR)

Friuli Venezia Giulia
Mediterraneo, Brugnera (PN)

Emilia Romagna
‘O Fiore Mio Faenza (RA)

Toscana
La Divina Pizza, Firenze
Lo Spela, Greve in Chianti (FI)
Apogeo Giovannini, Pietrasanta (LU)

Marche
Urbino dei Laghi, Urbino

Lazio
In Fucina, Roma

Le Tre Rotelle

nuovo Pizzarium Gabriele Bonci Roma

Veneto
Saporè Asporto, San Martino, Buon Albergo (VR)

Toscana
Menchetti, Arezzo

Lazio
Angelo e Simonetta, Roma
Panificio Bonci, Roma
Pizzarium, Roma

Campania
La Masardona, Napoli

Calabria
Pizzamore, Acri (CS)

Sardegna
Pizzeria Bosco, Tempio Pausania

I Premi Speciali

13-il-guappo-napoli-pizza-village

La migliore carta dei vini e delle birre

‘O Scugnizzo (Arezzo – Toscana)

Libero Arbitrio (Maiolati Spontini – Ancona – Marche)

Il Pizzaiolo Emergente

Alberto Morello/Gigi Pipa (Este – Padove Veneto)

La migliore pizza gluten free

Il Guappo (Moiano – Benevento – Campania)

Qualche prima valutazione, dimenticanza, applauso?

[Immagini: Scatti di Gusto, Vincenzo Pagano, Luciano Furia, Lollo Iuliano, Dipunto Studio, Francesco Vignali]