polenta

Polenta take-away? In molti, che preferirebbero gustarla seduti coi piedi sotto al tavolo, direbbero “no grazie” a questo ennesimo street food (ma sappiamo che ci sono anche i tortellini da passeggio).

PolentOne

Però l’attività di Marco Pirovano, che dal 2011 ha all’attivo otto punti vendita sparsi per l’Italia (uno aprirà a breve anche a Barcellona, mentre ci sono ritardi per quello a Mosca). E dato che non c’è otto senza nove, ecco che tra un mese PolentOne sbarca a Roma, nell’artistica e centrale piazza Navona.

“Con un ragazzo romano che si è interessato molto alla mia idea, abbiamo trovato un locale in via di Parione e firmato per il franchising e tra 30/40 giorni saremo operativi“, ha spiegato il bergamasco Marco Pirovano.

PolentOne 2

Il menu?

Polenta al cinghiale (5/6 €), alla boscaiola (5/6), vegetariana (5/6), ai cinque formaggi (5/6), alla griglia, a spiedino con i salumi, dolce con la Nutella (3).

polenta

Infine – udite, udite – sarà proposta la polenta all’amatriciana, perché a Roma proprio non può mancare un piatto che non faccia il filo con lei, la carbonara o la pajata.

Resto con un solo dubbio: più provocatorio chiamare PolentOne un locale a Roma, trasformare la polenta in street food o farne la versione all’amatriciana che rischia di edulcorare una specialità come accade nelle cucine esotiche importate dagli altri Paesi?

[Link: RomaToday. Immagini: Eco di Bergamo, BergamoNews]