polenta

Polenta take-away? In molti, che preferirebbero gustarla seduti coi piedi sotto al tavolo, direbbero “no grazie” a questo ennesimo street food (ma sappiamo che ci sono anche i tortellini da passeggio).

PolentOne

Però l’attività di Marco Pirovano, che dal 2011 ha all’attivo otto punti vendita sparsi per l’Italia (uno aprirà a breve anche a Barcellona, mentre ci sono ritardi per quello a Mosca). E dato che non c’è otto senza nove, ecco che tra un mese PolentOne sbarca a Roma, nell’artistica e centrale piazza Navona.

“Con un ragazzo romano che si è interessato molto alla mia idea, abbiamo trovato un locale in via di Parione e firmato per il franchising e tra 30/40 giorni saremo operativi“, ha spiegato il bergamasco Marco Pirovano.

PolentOne 2

Il menu?

Polenta al cinghiale (5/6 €), alla boscaiola (5/6), vegetariana (5/6), ai cinque formaggi (5/6), alla griglia, a spiedino con i salumi, dolce con la Nutella (3).

polenta

Infine – udite, udite – sarà proposta la polenta all’amatriciana, perché a Roma proprio non può mancare un piatto che non faccia il filo con lei, la carbonara o la pajata.

Resto con un solo dubbio: più provocatorio chiamare PolentOne un locale a Roma, trasformare la polenta in street food o farne la versione all’amatriciana che rischia di edulcorare una specialità come accade nelle cucine esotiche importate dagli altri Paesi?

[Link: RomaToday. Immagini: Eco di Bergamo, BergamoNews]

6 Commenti

  1. 5/6 euro può sembrare poco ma, se pensate al tempo di preparazione ed al ripieno dei tortellini di Bolpgna,
    la polenta di PolentOne è carissima.
    Ma se non la paragoniamo ai tortellini…non sembra.
    .
    Tutti e due i locali, secondo me, non sono street food, nel senso stretto: su questo non ho alcun dubbio.
    Take-away, poi, non è sinonimo di street food.
    .
    La polenta, per me, ha un vantaggio sulla pasta:
    a parità di peso, es 100 gr, diventa un piattone perché assorbe molta acqua:
    questo riempie meglio lo stomaco.Infatti gli studenti di Milano su Tripadvisor dicono anche questo:
    insomma è uno dei motivi del successo.
    .
    Non si trovano informazioni sul SISTEMA di Produzione:
    i sughi, ad esempio, dove vengono preparati?
    Si usa il METODO GROM/UNILEVER?
    .
    L’ultimo punto è davvero interessante:
    “farne la versione all’amatriciana che rischia di edulcorare una specialità come accade nelle cucine esotiche importate dagli altri Paesi?”
    Avrei voluto che sviluppassi il concetto.

  2. Su questo concordo con Gill… ehm, Sergio: nelle presentazioni si sta molto spingendo, volontariamente, sull’equivoco street food / take away.
    Forse ribattezzare certe iniziative tematiche come street food serve ad aumentare i margini di contribuzione (aka “prezzi”)…

  3. Sicuramente i vostri dubbi sono sicuro che spariranno quando proverete i nostri prodotti all’inaugurazione…
    Sarebbe stato più corretto contattarmi o scrivermi prima di pubblicare un articolo che mette anche se per poco in dubbio il mio lavoro fatto di sacrifici ed impegni economici da anni e anni…
    Per il resto solo il tempo potrà giudicare se questo mio format funzionerà anche a Rome come funziona in Lombardia, ed è questo il bello, amo le sfide impossibili..
    Cordialmente
    Marco Pirovano PolentOne Srl

    • Grazie per la fiducia… ma tranquillo riusciamo a non chiudere, resistiamo, abbiamo aperto 5 anni fa ed ora stiamo per firmare per il 10 negozio… cordialmente… marco pirovano polentone srl

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui