Carne rossa. Effetto paura sulle vendite per l’allarme cancerogeno

carne rossa

Noi abbiamo disegnato la mappa delle 20 migliori macellerie in Italia fiduciosi del contrordine dei ricercatori di Oxford, secondo cui non solo l’assunzione di carne non sarebbe così dannosa.

Ma l’allarme dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha fatto arretrare il mercato della carne rossa anche in Italia.

I dati li fornisce un’analisi elaborata da Iri per Assica, l’Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi: nei sette giorni successivi all’annuncio, cioè tra il 26 ottobre e l’1 novembre, le vendite dei prodotti nella grande distribuzione italiana sono scese dell’8,7% totale.

Una contrazione che in soldi significa circa 16 milioni di euro.

wurstel

I würstel (che sulla pizza vanno forte) sono i più colpiti, con un calo del 17%. Segue la carne in scatola con un -14%.

hamburger

A seguire le carni elaborate come hamburger e polpette: la contrazione delle vendite in questo caso è dell’11,6%.

Poi tocca ai salumi, con un -9,8% e alla carne fresca, che si stabilizza sul -6,8%.

pollo bio supermercato

Un risultato positivo, ma pur sempre inferiore alle aspettative secondo gli esperti, per la carne bianca, riguardo alla quale gli acquisti sarebbero aumentati del 3%.

Damini Macelleria

Se siete tra coloro che hanno sempre voglia di carne, la macelleria-ristorante stellata dei fratelli Damini ha stilato un decalogo per l’acquisto, il consumo e la conservazione della carne da tenere a mente.

[Link: Wired]

2 Commenti

    • 1
      La PAURA (Claudio, riprendo il tuo commento)
      Lo avevamo previsto.
      Poi si sa che la PAURA è uno delle più potenti emozioni nell’uomo.
      Anche la Propaganda Politica l’ha sfruttato nel passato e
      la sfrutta……OGGI…..per Manipolare l’Opinione Pubblica.
      Anche il Marketing la sfrutta:
      infatti i prodotti vegani si stanno vestendo di virtù…anticancerogene.
      .
      La paura ha spinto, in questo caso, verso la riduzione dei consumi di carne rossa fresca e lavorata.
      2
      L’INFORMAZIONE MEDIATICA che…confonde.
      .
      Se fate la prova a chiedere alla gente comune che s’incontra, ad esempio
      nelle file alla GDO, ci si accorge che c’è una gran confusione.
      Perché sarebbe pericolosa la carne rossa?
      Le risposte sono le più disparate.
      Pochi sono ben informati.
      E’ passato soltanto il messaggio che la carne rossa fa male: è questo basta.
      Approfondire, capire meglio è uno sforzo inutile.
      3
      Le CONTRADDIZIONI della SCIENZA…nel settore alimentare
      .
      Quello che è molto preoccupante, nella vicenda carne rossa,sono le oscillazioni, i dietro front, la presentazione contemporanea di ricerche che dicono cose diverse, ecc…
      .
      ….. CHE LASCIA MOLTO PERPLESSI I CONSUMATORI ….
      .
      Ma la S(maiuscola)cienza è come la matematica, cioè non è un’opinione?
      O è come la Politica, la Filosofia, la Sociologia, l’Economia ecc…?
      .
      E’ questo, per me, l’aspetto più inquietante di questa vicenda carne rossa
      e che abbiamo visto anche in altre vicende: burro, strutto, uova, ecc…
      .
      Ci sono INTERESSI ECONOMICI che “condizionano” la ricerca scientifica
      nel settore alimentare ?
      Il MARKETING è entrato…anche nei…Laboratori di Ricerca ?!?!?!?!


      .
      “Prima, seconda, terza qualità
      CARNA ROSSA vulesse almeno magnà…”
      (da Pasta nera di M.S.)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui