Per carburare al mattino o come momento di pausa e piacere con le amiche o con la suocera, il caffè è uno di quei momenti per molti versi irrinunciabili per ogni italiano.

Anche quando si è in viaggio. Sempre se si ha la fortuna di capitare nel posto giusto.

A raccontare qualche curiosità a questo riguardo ci pensa il motore di ricerca viaggi Kayak.it, che ha indagato le abitudini di consumo di caffè degli italiani per scoprire in quale regione del Paese è possibile gustare il migliore espresso e cosa cambia quando ci si trova lontano da casa.

Cominciamo a snocciolare qualche numero: il 49% degli italiani beve più di due tazzine di caffè al giorno – percentuale che si alza al 52% considerando solo il sud Italia – il 30% si ferma a una, mentre il 3% ammette di non berlo mai. Il 9% – credevate anche voi che fosse più alto? – lo beve a colazione il 4% dopo pranzo.

Il consumo, ovviamente, si abbassa quando si è in viaggio. Se in Italia, chi va da Nord a Sud, passando per isole e Centro, il 34% ne beve comunque due al giorno (e la percentuale è la stessa per chi ne beve più di due) e il 31% ne beve uno solo, quando si è all’estero il 42% dichiara di berne – ahilui! – uno al giorno, il 23% addirittura nessuno. Solo il 20% ne beve comunque due e il 15% più di due. Attenzione, però, che quando si ha più tempo e si è più rilassati non è difficile ritrovarsi a bere una tazzina di troppo, come sostiene il 45% degli italiani.

caffe-pascucci

Quasi scontate le motivazioni di un minore consumo di caffè durante i viaggi, che risiedono nella qualità. Secondo il 55% dei viaggiatori sostiene di faticare spesso a trovare un caffè di proprio gusto, mentre il 54% è più categorico: il caffè buono lo fanno solo in Italia!

E ora passiamo alla mappa del caffè in Italia e all’estero: nella nostra penisola si hanno pochi dubbi.

La Campania si aggiudica il gradino più alto del podio col 59% di preferenze, seguono poi Sicilia e Lazio, entrambe al 14%. Fanalino di coda per Abruzzo e Basilicata (3%) e per Umbria e Val d’Aosta. Qui, per rilassarci, possiamo sempre consolarci con del buon vino.

E all’estero dove si beve il miglior caffè? Domina la Spagna con il 36% delle preferenze. A seguire Francia (23%), America Latina (22%), Grecia (10%), Portogallo (8%), Africa o Medio Oriente (7%), Inghilterra (7%), Nord America (6%) e Asia (3%).

Vi ritrovate o no in questi numeri e in queste classifiche?

[Link: Kayak.it]

2 Commenti

  1. No.
    A parte che molto dipende da ogni singolo locale.
    Mediamente il caffè in Campania per i miei gusti è troppo bruciato.
    In Europa ormai il livello del caffè espresso in molti bar/hotel è paragonabile a quello Italiano (forse anche dovuto al peggioramento di molti bar italiani e miglioramento di quelli all’estero).
    Miglior caffe ever? San Cristobal de Las Casas – Chiapas – MEX

  2. Il caffè che si beve in Campania,ma piùin particolare a Napoli è un caffè che a non tutti piace(ecco l’espressione bruciato) ma è altrettanto vero che per i napoletani trovare ub ‘espresso decente in giro per l’Italia è impresa ardua,ed ecco l’espressione ciofeca.Non è un caso che solo a Napoli resistono ancora le macchine con il braccio e non quelle dove basta spingere un semplice bottone,di conseguenza c’è ancora l’abilità dell’operatore al centro del risultato,oltre che,ovviamente le qualità delle miscele,non sempre determinanti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui