Elio Santosuosso lo conoscete: è il giovane pizzaiolo che si è fatto le ossa (e la fama) alla Gatta Mangiona di Giancarlo Casa. Un nome una garanzia di pizze da favola.

Santosuosso, originario del Cilento, terra che si è “scoperta” fucina di campioni della pizza con Da Zero (numero uno della nostra classifica delle migliori pizzerie di Milano), ha lasciato il nido della pizzeria di via Ozanam a Monteverde per atterrare a Largo Santa Susanna, rectius Piazza San Bernardo, due passi dal Quirinale e dalla Stazione Termini per prendere il comando delle operazioni pizza da Exquisitaly, il locale di Rodolfo Mazzei che si è fatto segnalare per la nuova attenzione dedicata alla pizza.

Un cambio di filosofia per il pizzaiolo che incontra un nuovo modo di fare pizza. A Exquisitaly c’è la pizza tonda elettrica sfornata dai nuovi forni Serie S di Moretti Forni (nostro sponsor, meglio ricordarlo). Una pizza lontana dal tipo napo-romana della Gatta Mangiona che si riallaccia alla tradizione della pizza bassa e croccante di impronta capitolina.

“Elio Santosuosso è un acquisto importante per Exquisitaly perché ci permetterà di accelerare ancora di più sul lato pizza”, spiega Rodolfo Mazzei che da poco ha aperto una nuova costola di Exquisitaly nel locale adiacente a quello esistente. Un locale in cui troneggia la pizza in teglia che ha fatto di Roma la capitale dell’asporto.

In questa prima fase, Elio Santosuosso perfezionerà la tipologia di pizza tonda che molti hanno già avuto modo di apprezzare aggiungendo del suo nella tripartizione impasto-farcitura-cottura.

“Elio ha intenzione di continuare il percorso avviato 4 mesi fa con la consulenza di Marco Lungo e Manuela Mancino nel segno della continuità per poi spingere la pizza di Exquisitaly anche su altre tipologie”, continua Mazzei.

Un passaggio significativo sarà costituito dall’adozione del nuovo Neapolis 510°C, il forno studiato da Moretti per la cottura perfetta della pizza napoletana come recita il claim che ha accompagnato la presentazione e i test sul campo con i pizzaioli napoletani al Sigep di Rimini.

“L’attenzione di Exquisitaly per la Pizza Contemporanea è l’adozione dei forni elettrici Moretti, sicuramente il meglio della tecnologia oggi disponibile sul mercato, non solo con i forni della serie S ma anche con l’adozione del nuovo Neapolis, l’ultimo nato della casa”, sottolinea Mazzei.

Un ulteriore step in vista dell’ampliamento di Exquisitaly come luogo della pizza. Rodolfo Mazzei ha in mente un nuovo super locale che possa diventare punto di riferimento per gli appassionati della pizza a Roma.

Il motore, anzi i motori, ci sono. E il cofano dove alloggiarli è in via di definizione. Il nuovo Exquisitaly targato Santosuosso promette di correre più veloce di quello che Mazzei lascia intendere.

Ancora 10 giorni e avremo modo di assaggiare le prime pizze Exquisitaly di Elio Santosuosso.