Tempo di lettura: 4 minuti

Apre a Milano All’Antico Vinaio, celebrato locale fiorentino di Tommaso Mazzanti, famoso per le sue schiacciate, approdate qualche mese fa anche a New York.

L’annuncio viene dato con l’immagine di una schiacciata che si staglia contro il Duomo e il cielo azzurro, cielo che è ormai diventato caratteristico di Milano.

Ma anche l’immagine quasi oleografica del prodotto e/o del produttore davanti alla nostra cattedrale è diventata una specie di topos iconografico: da ultimo, abbiamo visto Renato Bosco con i suoi crunch annunciare il loro arrivo in città.

CIAOO MILANOOOOOO !!!!!NUOVA APERTURA ALL’ANTICO VINAIO MILANO 2020 !!! È finalmente realtà ❤️

Posted by All'Antico Vinaio on Friday, 21 February 2020

Nella Grande Mela, le schiacciate di Mazzanti sono state ospitate da Otto Pizzeria, il locale di Joe Bastianich a Manhattan (One Fifth Avenue at 8th Street), con grande risonanza mediatica sia in patria che negli USA, specie per la lunghezza chilometrica delle file di persone disposte ad attendere un tempo indefinito per procurarsene una. Si è trattato di un pop up, della durata di un mese o poco più.

Oggi è un giorno molto importante ..Finalmente ora lo posso annunciare 😁Dal 17 Ottobre .. All’Antico Vinaio sbarca a…

Posted by All'Antico Vinaio on Monday, 30 September 2019

Ma Mazzanti non si è fermato, ed è partito alla conquista del West con un secondo pop up, a Los Angeles, sempre in collaborazione con Bastianich e con sua sorella Tanya. All’interno dell’Osteria Mozza di Nancy Silverston, chef famosa anche per la partecipazione a Chef’s Table.

antico vinaio firenze e milano

Peraltro, All’Antico Vinaio non è nuovo ai clamori massmediatici: sul sito si vanta di essere stato “Il locale più recensito al mondo” nel 2014. In tempi più recenti, è stato al centro delle polemiche fiorentine per un’ordinanza comunale che vietava lo stazionamento in via dei Neri, la strada in cui sorgono le tre sedi cittadine del locale di Mazzanti. Non vi si faceva esplicito riferimento, si parlava genericamente di consumo indecoroso di vettovaglie in ogni angolo della zona, ma viste le code lunghe e persistenti di fronte ai locali, era facile fare due più due.

Non abbiamo ancora notizie di dove sarà il Vinaio milanese: pieno centro, vicino al Duomo, data prevista di apertura fine marzo 2020.

Questo sarà il primo vero punto fisso in Italia fuori Firenze, mentre quelle di New York e Los Angeles sono state esperienze ridotte. Stavolta sarà il primo locale dell’Antico Vinaio fuori dalla nostra città. Sono super felice di questa nuova avventura, impaurito ma anche emozionatissimo e voglioso di fare bene“, leggiamo sul sito 055Firenze.

antico vinaio firenze e milano

Sarà lo stesso format di Firenze, le stesse schiacciate, gli stessi salumi, non si cambierà di una virgola, così come l’arredamento, ci teniamo a farlo il più simile possibile.” 

Il successo mediatico dell’impresa si può misurare anche dai 21.500 mi piace e dai 5000 e passa commenti al post su Facebook con la schiacciata sotto la Madonnina.

E’ incredibile tutto l’affetto che mi sta dimostrando la gente. La notizia sui social è andata così bene che neanche per il mio compleanno mi hanno scritto così tanto! Non mi aspettavo una risonanza così. Sono felice anche perché i milanesi sembrano davvero contenti del nostro arrivo, ma soprattutto sono contentissimo di portare un pezzettino di Firenze a Milano“.

Speriamo davvero che al successo sui media corrisponda anche il successo del prodotto reale (no, non l’ho mai assaggiato: ogni volta che voleva mangiarlo a Firenze, ho desistito per la troppa coda…), che immaginiamo verrà fatto in loco. Ricordiamo incidentalmente l’arrivo in città di Bocconcino, sempre schiacciata toscana, che ha velocemente raddoppiato il suo punto vendita originario, in piazzale Baracca, con un secondo locale in Paolo Sarpi: il prodotto non era male, ma hanno chiuso entrambi.

Ah, giusto: l’immagine meneghina, come quella losangelegna che ritrae Mazzanti con la sua schiacciata sopra una stella della Walk of Fame, è un po’ photoshoppata: perché non una foto realmente scattata in Duomo?

[Link: 055Firenze]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui