I migliori 100 ristoranti di mare a meno di 50 euro: Ionio

I venti migliori ristoranti di mare per mangiare bene e spendere poco sul mar Ionio dalla Calabria alla Basilicata e alla Puglia

Tempo di lettura: 17 minuti

Continua il nostro giro delle coste italiane per scoprire i 100 migliori ristoranti di mare. Dopo il Tirreno (che abbiamo diviso in Nord e Sud) è la volta di immergersi nelle acque intense e profonde del mar Ionio.

In questo nuovo capitolo delle web serie Ristoranti d’aMare, attraversiamo tre regioni: la Calabria, la Basilicata per fermarci all’estremità meridionale della penisola salentina, in Puglia.

costa pugliese Ionio Ciardo Santa Maria di Leuca ristoranti di mare

Fino a Taranto, saranno forse le coste piu selvagge della nostro paese, un susseguirsi di calette, spiagge, promotori e golfi, oasi marittime e parchi naturali.

Da queste parti la cucina è tradizionale e tendenzialmente di terra, ma anche gli amanti del mare troveranno pesce per i loro denti.

Ecco dove approdare sicuri sullo Ionio.

41. Ci pensa Vincenzo a Siderno

u sciabachegliu involtini di pesce

Lungo la splendida costa dei Gelsomini, nella Locride, tra un baluginio di mare Ionio e uno scorcio pittoresco, si potrebbe arrivare affamati a Siderno Marina. La soluzione migliore, è affidarsi alle mani di Vincenzo (Fimognari), il titolare della Trattoria U Sciabachegliu, dal nome di una rete a strascico ora vietata. Vi farà accomodare e vi toglierà dall’imbarazzo di dover scegliere, portandovi direttamente il meglio del mare, cucinato secondo tradizione. Novità di quest’anno la ‘nduja di tonno fatta in casa e il digestivo alla menta e liquirizia.

Prezzo: menu fisso a base di pescato del giorno, compreso vino locale a 25 €

Trattoria U Sciabachegliu. Via Torre 20. Siderno (RC). Tel. +393286834801

42. Hosteria vecchia fa buon pesce a Siderno

La Vecchia Hosteria Siderno ristoranti di mare

Nel cuore del borgo antico di Siderno, risalente al XII-XIII secolo, la Vecchia Hosteria è il punto di riferimento per chi ama la cucina di mare da oltre quarant’anni. Porzioni abbondanti, materia prima freschissima, un menu che riesce ad accontentare tutti, con piatti di mare, di terra, e opzioni per i più piccoli tra i punti di forza del ristorante. Servizio attento e un ambiente curato completano l’esperienza.

Prezzo: Antipasto di crudi, primo e secondo di pesce mediamente a 42 €

La Vecchia Hosteria. Via Giacomo Matteotti 1. Siderno (RC). Tel. +0964388880

43. Gettare l’ancora a Badolato

antipasto di pesce crudo

Vicinissimo alla spiaggia, alla fine della Marina di Badolato, l’Ancora è il luogo dove sostare per un pranzo corroborante (menu con primo, secondo contorno, acqua e vino a 15 euro) oppure dove tornare la sera, dopo la doccia, per una cena al fresco delle brezze marine. Da assaggiare i paccheri con spada e melanzane e le pappardelle con lo stoccafisso, tra i cavalli di battaglia del locale sullo Ionio. Dal 21 luglio è attiva anche la pizzeria.

Prezzo: menu con primo e secondo di pesce a 18 €

L’Ancora. Viale Mare. Badolato Marina (CZ). Tel. +390967630238

44. Seguite il gabbiano a Soverato

linguine al ragu di mare

Food non stop dalla mattina a colazione al dopocena, passando naturalmente per pranzi, merende e afterhour: al Beach Club il Gabbiano Beerbante è una vacanza anche per le papille. Cocktail bar da spiaggia, cucina tradizionale, di mare e di terra, pizzeria, friggitoria e tapas bar (per l’aperitivo), con piatti dai 10 ai 15 euro nel menu à la carte. Per i pigri o gli indecisi sono disponibili anche due menu a prezzo fisso.

Menu: del giorno, con antipasto, primo, acqua o vino e frutta a 12 € (terra) e 16 € (mare)

Il Gabbiano Beerbante. Lungomare Europa snc. Soverato Marina (CZ). Tel. +393491283853

45. Con vista sul Golfo a Copanello

La spiaggia di Copanello è considerata tra le più belle di tutta la costiera ionica, e a circa due chilometri verso l’interno il Luna Convento Resort, affacciato sul bellissimo golfo di Squillace, rappresenta un’ottima soluzione per una cena con eventuale pernotto, prima di proseguire l’itinerario mangereccio. Si mangia alla carta, con piatti prevalentemente di pesce che vanno da 9 a 15 euro in media (il plateau di crudo di mare costa 25).

Prezzo medio: per un antipasto, primo e secondo di pesce 45 €

Luna Convento. Piazzale Marincola 9. Copanello (CZ). Tel. +393880562028

46. Il tesoro di Squillace

risotto fiori di zucca  e baccalà

Nel borghetto pittoresco di Squillace, le Ricchezze del Mare, il ristorantino di Caterina Milizia e di suo marito Maurizio è il regno del baccalà: l’ha incoronata anche Alessandro Borghese, quando ne ha decretato la vittoria nella puntata di 4 Ristoranti dedicata alla cucina calabrese (piccante) nella stagione 2017 del suo show. Qui il baccalà trova forme molteplici, dagli antipasti ai secondi, ed è spesso protagonista di piatti tipici calabresi tradizionalmente di terra (tipo il morzello, frattaglie di vitello in umido da mangiare con la pitta), nonché di ricette originali, come nel profiterole salato insieme alla mozzarella. Atmosfera famigliare e cordiale, un piacevole terrazzo per mangiare all’aperto e un conto estremamente amichevole completano il quadro.

Prezzo: per una cena completa si spendono mediamente 25 €

Le Ricchezze del Mare. Piazza della Repubblica. Squillace (CZ). Tel. +393385955415

47. Divinamente a Catanzaro Lido

involtini di pesce bianco del mar Ionio e tartufo

Nel cuore della Magna Grecia, come non sostare all’Olimpo? è il ristorante dell’hotel La perla del Porto, ma il signore indiscusso di quelle cucine non è Zeus bensì Claudio Villella (La Prova del Cuoco), chef tornato nella sua terra d’origine, la Calabria, dopo varie esplorazioni culinarie. E lasciarsi guidare da Villella significa scoprire la Calabria delle eccellenze, con tartufi del Pollino, i porcini di Reventino, il riso Carnaroli di Sibari, e naturalmente il mare Ionio, che fa da leitmotiv a tutta la ‘narrazione’. Capasanta dorata su stracciata di Bufala Salazar e tartufo nero del Pollino e la tagliata di Alalunga su torroncino alle mandorle e carciofi scottati tra le specialità da assaggiare. Occhio alle serate Olimpo Revolution, con un menu più informale (ed economico) in cui i piatti tradizionali calabresi vengono interpretati come fritti sfiziosi e ricchi panini .

Prezzo medio: per una cena completa 50 €

L’Olimpo. Via Martiri di Cefalonia 64. Catanzaro. Tel. +390961360325

48. Nell’oasi protetta a Isola di Capo Rizzuto

Ruris ristorante di pesce a Isola di Capo Rizzuto

Isola di Capo Rizzuto oltre ad essere uno delle località di mare più amate della costa dello Ionio, è anche un pittoresco centro medievale, baluardo contro le incursioni delle navi saracene che infestavano il mediterraneo. Tra una fortezza in pietra e una bouganvillea in fiore, vale la pena spingersi verso contrada Atanasi per conoscere la cucina di Natale Pallone al ristorante Ruris. Chef originario di Crotone, Pallone ha voluto una location che raccontasse il territorio, pochi tavoli, nel contesto dell’area marina protetta di Capo Rizzuto, in cui trasformare ingredienti locali – in gran parte coltivati in proprio – in piatti che parlino al cuore oltre che al gusto. Cucina gourmet di mare, che si articola in tre percorsi degustazione, da 35 a 75 euro.

Prezzo: menu degustazione Hera, 4 portate 35 €, Athena, 5 portate, 50 €

Ruris. Contrada Atanasi snc. Isola di Capo Rizzuto (KR). Tel. +390962791460

49. Dalla padella alla brace a Cirò Marina

pannocchie fresche dello Ionio

Il menu lo decide il mare. E la discussione termina qui, per Salvatore e Vincenzo Murano, chef e maitre della Trattoria Max che è anche pizzeria ed enoteca a Cirò Marina. Dal mare al piatto, poi il passo è ugualmente breve: grigliate, fritture, crudi, sauté, tartare, cotture rapide e rapidissime per esaltarlo al massimo in ogni preparazione. Il menu è prevalentemente di pesce, ma per chi preferisce la carne presenta belle alternative. Piatti mediamente sui 10-14 euro (il plateau di crudo va da 20 a 25). Bella carta dei vini, il vino della casa è l’autoctono gaglioppo.

Prezzo: 35 € in media

Trattoria Max. Via Pola 63. Cirò Marina (KR). Tel. +390962373009

50. Buon sangue non mente a Trebisacce

spaghetti moscardini e salicornia

Di madre Lucrezia in figlio Giuseppe, l’amore per il mare e per la buona cucina scorre nelle vene. Da Lucrezia è trattoria di mare che non punta sulla vista mozzafiato; non è sulla spiaggia, non ha terrazze panoramiche, ma in un via del centro di Trebisacce (il paese sì, gode di una posizione invidiabile). E’ alla qualità delle materie prime provenienti dalla Secca di Amendolara, una montagna completamente sommersa nell’Alto Ionio. Si mangiano ottimi crudi e specialità locali (come la seppia cotta nel suo nero) in un ambiente curato, elegante e informale. Buona anche la pizzeria e interessante la carta dei vini. Prenotazione molto consigliata.

Prezzo: due piatti dalla carta, mediamente 35 €.

Da Lucrezia. Via XXV Aprile 53. Trebisacce (CS). Tel. +393479929234

51. Degustare il tonno a Policoro

baccalà e ceci gourmet

Aperto da pochi anni, il Degustàbono è già diventato una sosta obbligata passando per Policoro, l’antica Heraclea, tra le località di mare più belle della Basilicata che si affaccia sullo Ionio. Dalla cucina i piatti escono con presentazioni molto curate, ma rispettosi della materia prima. Il tonno Degustàbono, crudo in guazzetto con peperoncino, i tagliolini con gamberi e tartufo, la selezione dei crudi di mare sono classici che non escono mai dal menu (mediamente i piatti costano dai 10 ai 18 euro). Molto curata la carta dei vini con un bell’assortimento di bollicine.

Prezzo: mediamente si cena con 35 €

Degustàbono. Via D’Azeglio 8T. Policoro (MT). Tel. +390835204074

52. Questione di esperiEnza a Policoro

sushi calabrese ai peperoni cruschi

Lei è Enza Crucinio, classe 1979, ai fornelli sin a bambina nel tentativo di carpire i segreti della nonna che cucinava al ristorante di famiglia nel parco del Pollino. Poi la scuola di cucina e le esperienze in contesti complessi e molto diversi tra loro culminati nella partecipazione al talent Hell’s Kitchen, nell’edizione italiana con Carlo Cracco. Chef poliedrica e moderna, per il suo ristorante Essenza, nel centro di Policoro, ha scelto una formula agile, che alla cucina di mare nella sua personale interpretazione, aggiunge anche serate a tema, come il sushidì, dedicate al sushi con musica dal vivo. Materia prima locale, veste esotica, un’esperienza da fare per poter dire di aver assaggiato il mare dello Ionio in tutte le sue forme.

Prezzo: percorso di mare 15 €, plateau di crudo 20 €, piatti tra 12 e 15 €

Essenza di Enza Crucinio. Via Salerno. Policoro (MT). Tel. +390835680406

53. Attenti al gatto a Taranto

carpaccio di pesce dello Ionio e insalatina

Ben nota sosta per gli amanti della cucina di pesce è il Gatto Rosso, a pochi passi dal castello Aragonese e dalla città vecchia. Pescato che arriva giornalmente dalle acque dello Ionio, e che lo chef Agostino Bartoli interpreta in chiave moderna per dare quell’emozione in più anche alle ricette più territoriali. Tra i must-have, il pescato all’amo, gli strascinati con le cozze e vellutata di fagioli, i polpetti al Negroamaro.

Prezzo medio: 45 €

Il Gatto Rosso. Via Cavour 2. Taranto. Tel. +393405337800

54. Benvenuti al Sud a Taranto

stracciata spaghetti e alici

E’ tutto fatto in casa, dai lievitati ai dessert, sorbetti e gelati compresi, con materie prime da fornitori sceltissimi nella filosofia di Sud, presso l’Hotel Mercure Delfino. Sud è ristorante, tutti giorni a cena, è un cocktail bar, è un Tapas bar ogni giorno dalle 19 all’1 di notte, ed è music club con eventi ogni weekend. Si mangia alla carta con un menu che prevede suggerimenti di cocktail da sorbire come aperitivo o da abbinare alle portate. Si divide in Uno (primi) Due (secondi) e UnoDue (piatti unici, tra i 13 e i 18 euro). Tavoli sulla terrazza vista mare per godere di tramonti spettacolari.

Prezzo: mediamente per una cena si spendono 45 €

Sud. C/o Hotel Mercure Delfino. Via Virgilio 66. Taranto. Tel. +393346319125

55. La tradizione a Porto Cesareo

linguine triglia e fiori di zucca

Presente nel centro storico di Porto Cesareo dal 1957, Da Antimo è una certezza per turisti e villeggianti affamati di cose buone. Ospitalità e convivialità fanno parte del menu, che è ricco dei piatti che ci si aspetta di trovare da queste parti. Crudi di pesce freschissimi, crostacei e molluschi, la frittura di paranza che cambia come decide il mare, ma anche diversi piatti di terra, nella tradizione salentina. Pane fatto in casa e cotto a legna nel forno in pietra, così come le pizze, carta dei vini e servizio curati. L’abbiamo detto che ha un ottimo rapporto qualità/prezzo?

Prezzo: per una cena mediamente si spendono 35 €.

Da Antimo. Via Garibaldi 5. Porto Cesareo (LE). Tel. +390833569103

56. Brigantaggio a Gallipoli

ristorante con primi di mare sullo Ionio

Briganti dal cuore tenero, quelli che stanno in cucina nell’omonima osteria nel cuore di Gallipoli, e dalle mani fatate. Tanto da riuscire a far mangiare il pesce anche a chi di solito non lo gradisce. E’ la ‘mission’ di Mino Pepe, chef del locale, dall’atmosfera amichevole e casalinga. Tanto casalinga, che il menu lo fa il cliente: c’è una carta, ma è molto più gettonato il carrello del pescato del giorno, da cui si sceglie il pesce e si chiede allo chef di cucinarlo come si preferisce. Uno dei motivi – e ce ne sono parecchi – per cui Osteria Briganti è un punto di riferimento anche per i residenti e per tutto l’anno, non solo in estate. L’antipasto del Brigante (un mix di portate tra fritti, polpettine, pescetti in agrodolce) va assaggiato.

Prezzo: per una cena completa si spendono circa 38 €.

Osteria Briganti. Via A. De Pace, 107. Gallipoli (LE). Tel. +390833261166

57. Alternativo a Gallipoli

crudi di mare e cocktail

Un bistrot fronte mare per continuare in bellezza l’esperienza salentina fino a notte fonda? A Gallipoli c’è Mamì, nato due anni fa dall’idea di tre amici, e dalla loro comune passione per il cibo salentino e per i cocktail ben fatti. Mamì offre crudi di pesce, primi, fritture, e tanti panini gourmet, di terra e di mare. Tutti con cocktail abbinati, spesso signature per assecondare le idee della cucina. Per chi li preferisce, la carta dei vini e delle birre artigianali è curata con attenzione.

Prezzo medio: 30 €

Mamì BistrotVia della Cala, 15. Gallipoli (LE). Tel. +390833263791

58. Yo soy marinero a Torre Pali

paella de marisco Vela Mayor ristorante di mare Ionio

Direttamente sul lungomare di Torre Pali, praticamente sulla sabbia, il bar bistrot Vela Mayor è un angolo di spagna nel Salento ionico. Affidatevi a Salvatore, sia per una paella de marisco che è ormai famosa sul litorale, ma anche per un polpo alla gallega fatto con tutti i crismi. Disponibili anche panini e fritture di paranza con quello che offre il mercato del giorno. Ottimo per fermarsi a pranzo, ma anche per una cena informale, cullati dal vento e dalle onde, sapendo che nemmeno il conto rovinerà l’atmosfera di vacanza.

Prezzo medio per una cena: 20 €

Vela Mayor. via G. Caboto 74. Loc. Torre Pali, Salve (LE). Tel. +393312243326

59. Due polpi e una capanna a Santa Maria di Leuca

calamaretti su vellutata e nocciola

E’ un ristorante nato dalla vecchia ‘Capanna dello Zio Tom’ che era uno chiosco sulla spiaggia e che ora, traslocato in una bella struttura in pietra e vetrate affacciata sullo splendido mare di Leuca è giunto alla terza generazione. In cucina c’è Mattia Cordella, il nipote del fondatore, che ha sposato una cucina basata sulla qualità del pescato disponibile da queste parti. Vanno fortissimo i crudi di mare, e altrettanto bene i piatti cucinati di pesce povero, lavorato in modo da esaltarne al massimo il gusto. Il piatto signature sono i tagliolini Zio Tom, a base di pasta all’uovo (La pasta di Aldo), con calamaretti, gamberi e cannolicchi.

Prezzo: per una cena completa mediamente si spendono 40 €

Zio Tom. Località Ciardo. Leuca (LE). Tel. +393202990740

60. In un boccone a Santa Maria di Leuca

tajeddha riso patate e cozze

Trattoria tipica della cucina salentina di terra e di mare, il Boccondivino propone piatti tradizionali, preparati dallo chef Antonio Francesco Colaci come lo farebbero le nonne pugliesi, in un’atmosfera calorosa e famigliare. In menu non mancano specialità come la tajeddha (cioè riso patate e cozze come si fanno da queste parti, ma va ordinata), le orecchiette e i minchiareddi, il polpo e il pesce spada, in guazzetto o alla griglia. Sempre bene chiedere i fuori menu, preparati a seconda di quello il mare offre ogni giorno.

Prezzo: per una cena completa si spendono mediamente 35 €

Trattoria Boccondivino. Via Enea, 33. Leuca (LE). Tel. +393473552736

Siete già sazi o siete pronti per girare l’angolo dello Ionio e tuffarvi con noi nei ristoranti di mare dell’Adriatico?

I 100 migliori ristoranti di mare a meno di 50 € dell’estate 2020

ristoranti di mare
  1. Tirreno Nord
  2. Tirreno Sud
  3. Ionio
  4. Adriatico
  5. Isole

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui