elisenda apre a Pasqua

Elisenda, pasticceria di Esselunga, riapre a Pasqua in via Spadari a Milano?

Apre di nuovo Elisenda, la pasticceria di Esselunga, con le colombe di Pasqua classiche e al cioccolato al prezzo di 25,80 € e 26,80 € l’una

Notizie

Elisenda, il negozio di Milano del marchio di pasticceria creato da Esselunga con la famiglia Cerea, riapre per Pasqua. Aveva chiuso ai primi di gennaio, come da programma temporary. Saracinesche abbassate, il verde (di plastica…) che incornicia le tre vetrine lasciato a decorare un ricordo…

elisenda esselunga pasqua saracinesca

Che poi potrebbe aprire qualsiasi altra cosa legata al marchio Esselunga. Ad esempio una rivendita di prodotti di bellezza, che il supermercato ha spinto molto nelle ultime settimane. Ma è Pasqua, la location è quella di Elisenda, e i cartelloni recitano “una nuova sfornata di idee”…

Inaugurata un mesetto prima di Natale, in via Spadari, la pasticceria “fisica” Elisenda era un temporary, un negozio temporaneo, destinato a chiudere alla fine delle feste natalizie. Come puntualmente è avvenuto.

Un paio di mesi di saracinesche abbassate, dunque. Ma qualche giorno fa, sorpresa!, è comparso un cartello che annunciava novità – non c’era il nome Elisenda, ma è quasi Pasqua…

Elisenda per Esselunga

In vendita a Natale, panettoni (uno dei migliori dell’anno scorso) e pandori, come era ovvio dato il periodo. Ma anche torte, monoporzioni, pasticcini, macaron, e ancora biscottini, creme, tiramisù e profiteroles. Tutta una linea di pasticceria curata dai fratelli Cerea e prodotta da Esselunga a Pioltello, vicino a Milano.

DaV Pastry Lab laboratorio da vittorio ph FabrizioPato Donati

I Fratelli Cerea, ricordiamolo, sono Da Vittorio, ristorante 3 stelle Michelin a Brusaporto, Bergamo. Più una serie di ristoranti stellati in giro per il mondo, più un catering, più un nuovo laboratorio di pasticceria (in foto), DaV.

Tutti i prodotti Elisenda si possono trovare anche nei supermercati Esselunga, nel corner dedicato ai suoi prodotti – non solo a Natale o a Pasqua. L’idea vincente era però quella di poterli acquistare in un locale elegante, creato apposta. Dove si poteva anche mangiarne una fetta prendendo un caffè o bevendo qualcosa. Insomma, bello – e buono, vista la bontà dei prodotti, su tutti del panettone (appena meno buono, il pandoro). Ma anche la crema al mascarpone…

Siamo quasi a Pasqua: qualche idea su cosa riempirà le vetrine del negozio Elisenda, ce l’abbiamo…

Arrivano le colombe di Pasqua di Elisenda?

colombe pasqua elòisenda

Facile previsione. Se effettivamente riapre la pasticceria Elisenda, ci saranno in vendita delle colombe di Pasqua.

Ancor più facile ipotizzare, visto che sono appena arrivate nei supermercati, che ce ne saranno due. Una Classica e una al Cioccolato, al prezzo di 25,80 € e 26,80 € l’una (1 kg) rispettivamente. 

Le fasi di lavorazione della colomba di Pasqua di Elisenda sono classiche.

  1. primo rinfresco del lievito (1° giorno)
  2. secondo rinfresco del lievito (2° giorno), preparazione del primo impasto, lievitazione 16 ore
  3. secondo impasto (3° giorno), porzionatura e formatura delle colombe, posa nei pirottini, lievitazione 20 ore
  4. cottura (4° giorno) e capovolgimento, per ottenere la caratteristica forma allungata degli alveoli.

Elisenda da anche alcuni consigli sul consumo per Pasqua.

  • Tenere per qualche ora la colomba al caldo
  • Tagliarla con un coltello dentellato, facendo scorrere la lama, per non schiacciarla.

La smentita di Esselunga

A quanto pare, la nostra ipotesi (non riportavamo nessuna affermazione, facevamo solo un’ipotesi) era sbagliata. Esselunga ci ha fatto pervenire una smentita.

Segnaliamo che la notizia riporta affermazioni sbagliate: non è prevista una riapertura a Pasqua in via Spadari, come erroneamente riportato.

Le colombe e la pasticceria di Elisenda sono disponibili nei negozi Esselunga”.

Chissà quali idee staranno sfornando.

Elisenda di Esselunga.

[Immagini: iPhone Emanuele Bonati; la foto di DaV è di Fabrizio Pato Donati]




Di Emanuele Bonati

"Esco, vedo gente, mangio cose" Lavora nell'editoria da oltre 40 anni. Legge compulsivamente da oltre 50 anni. Mangia da oltre 60 anni. Racconta quello che mangia, e il perché e il percome, online e non, da una decina d'anni. Verrà ricordato per aver fatto la foto della pizza di Cracco.