Guida Michelin 2013. Tutte le stelle dei ristoranti in Italia

Piemonte tristellato con Enrico Crippa di Piazza Duomo, ma in pari con la perdita di una delle tre stelle del Sorriso, e Campania in grande spolvero. Sono queste le principali tendenze della Guida Michelin 2013, l’ultima della gestione di Fausto Arrighi, che come aveva anticipato si ritirerà dopo 35 anni di attività (qui l’intervista di Acqua Buona).

Piemonte e Campania sotto ai riflettori anche, purtroppo, per la perdita di una delle 2 stelle della Taverna del Capitano, il ristorante pied dans l’eau in Costiera Sorrentina di Alfonso Caputo. La Campania potrebbe addirittura calare un poker d’assi con 4 nuove stelle. A dare credito ai rumors, guadagnerebbero la prima stella le promesse di quest’anno e cioè Il Riccio (Capri) e il Flauto di Pan di Villa Cimbrone (Ravello) con lo chef Luigi Tramontano (in foto). Stella Michelin anche per Le Colonne di Rosanna Marziale (Caserta) cui si aggiungono le Trabe (Paestum), Il Romeo (Napoli) e il Monastero Santa Rosa (Conca dei Marini) Kresios (Telese Terme) per le promesse.

A Roma sbancano Pipero al Rex con l’accoppiata Pipero (che resta fuori dai cancelli della presentazione) Monosilio (palco tutto suo) e Metamorfosi con Roy Caceres in grande spolvero, nostri graditissimi partecipanti al contest fotografico RRW.

La situazione di partenza è questa. Anno Domini 2012.

Marcello Trentini dovrebbe rimetterci la sua capigliatura rasta come aveva promesso nel caso di conquista della stella. Ma la sua cucina dovrebbe restare ugualmente erotica.

Un altro rumor confermato. Nicola Fossaceca indossa la giacca con la sua prima Stella Michelin. Complimenti!

 

I ravioli di cipolla in brodo di ventricina di Nicola Fossaceca:-)

Una telefonata a Chi l’ha visto segnala un maître che si aggira nei giardinetti intorno all’Istituto Alberghiero Carlo Porta del quartiere Uruguay. E’ Alessandro Pipero lasciato fuori dalla presentazione. Luciano Monosilio, lo chef, gli ruba la scena. Giustamente :-)

Intanto Massimo Bottura, tristellato e vincitore del grande Slam, è in cucina insieme a Gianni D’Amato e Giovanna Guidetti. Lo twitta Gigi Padovani che pensa anche all’after star. Che si mangia (invidia)?

Downgrade. Confermate le cattive notizie perdono una stella il Sorriso e la Taverna del Capitano.

 

26 nuove stelle, MagoraBin compreso :-)

Trussardi alla Scala guadagna una stella con Luigi Taglienti. O ne perde una, in effetti?

L’Italia ha ricevuto 307 macaron ed è al secondo posto mondiale dopo la Francia. I tedeschi sono dietro, per fortuna. Un’uscita di Arrighi con il botto, insomma. Mentre nulla dice il gran capo della Michelin Michael Ellis sul sostituto (che secondo i rumors è francese e sta completando il suo tirocinio da 1 anno e mezzo). Lo vorranno tenere segreto e anonimo alla Visintin?

Nel downgrade da 1 stella a 0, La Cantinella va sotto. La partenza di Agostino Iacobucci non deve aver fatto bene alla spending review di Rosolino. Va male anche l’isola di Ischia. Il Melograno non ha più la stella per cessata attività.

L’upgrade premia l’ex presidente JRE Emanuele Scarello di Agli Amici di Udine.

Hanno upgradato a 2 stelle Michelin anche l’Antica Osteria Cera in Veneto e La Selva in Toscana, twitta Carlo Spinelli che aggiorna il post su Italia Squisita.

screen shot guida Michelin 2013

Lorenza Fumelli su Dissapore è più per il sangue. Gli screen shot del “perdono qualchecosa” sono come la scena da chiudersi gli occhi di un film di Dario Argento.

Si sentono urla di commozione dall’altra parte del mondo. E’ Nicola Massa che gioisce per La Trota di Rivodutri, altro upgrade questa volta per il Lazio.

Il più giovane chef con una stella Michelin è Lorenzo Cogo. Partenza dice a lui, a razzo commentano in molti. Mi sa che l’anno prossimo cambia serata alla Festa a Vico. Un pizzico di Campania anche a Milano: Andrea Aprea del Vun porta a casa la stella Michelin.

Gianluca Biscalchin sintetizza la giornata con il ritratto del nuovo Re della Michelin, Enrico Crippa.

Due donne sono poche come nuove stelle Michelin? Paola Budel del Venissa e Rosanna Marziale delle Colonne, di cui propongo il raffinato cozze e latte (di bufala, ovvio), è la domanda che gira in rete.

I numeri dicono 307 stelle complessive per l’Italia così ripartite:
25 nuove 1 stella
3 nuove 2 stelle
1 nuovo 3 stelle

14 monostelle soppressi
2 bistellati persi
1 tristellato perso

Il saldo è positivo ma qualcosa si è perso per strada. La crisi non gioca a favore.

Le Stelle regione per regione

Chi spera e chi si dispera

Le tabelle del podio per utilizzare la funzione cerca del vostro browser e trovare il ristorante stellato più vicino in Lombardia (maggior numero assoluto), Piemonte (nuovo tre stelle), Campania (maggior numero di new entry), Lazio (per maggiore effervescenza in tutte le guide).

LOMBARDIA (50 4  2 ) Località  Prov  Stelle  Locale 
Almé BG Frosio
Ambivere BG Antica Osteria dei Camelì
Bergamo BG L‟Osteria di Via Solata
Bergamo BG Roof Garden (H San Marco)
Brusaporto BG Da Vittorio
Chiuduno BG A‟ anteprima
Grumello del Monte BG Al Vigneto
Trescore Balneario BG LoRo
Treviglio BG San Martino
Villa D‟Almé BG Osteria della Brughiera
Calvisano BS Gambero
Castrezzato BS Da Nadia
Concesio BS Miramonti L‟Altro
Corte Franca/Borgonato BS Due Colombe
Desenzano del Garda BS Esplanade
Gardone Riviera BS Villa Fiordaliso
Gargnano BS Villa Feltrinelli (G.H. Villa Feltrinelli)
Gargnano BS La Tortuga
Manerba del Garda BS Capriccio
Pralboino BS Leon D‟Oro
Sirmione BS La Rucola
Albavilla CO Il Cantuccio
Bellagio CO Mistral (G.H. Villa Serbelloni)
Campione d‟Italia CO Da Candida
Como CO I Tigli…a lago
Pellio Intelvi CO La Locanda del Notaio
Trescore Cremasco CR Trattoria del Fulmine
Lecco LC Al Porticciolo 84
Viganò LC Pierino Penati
Seregno MB Pomiroeu
Cavenago di Brianza MI Devero Ristorante (H Devero)
Cornaredo/SanPietro all‟Olmo MI D‟O
Milano MI Joia
Milano MI Innocenti Evasioni
Milano MI Tano Passami l‟Olio
Milano MI Cracco
Milano MI Sadler
Milano MI Il luogo di Aimo e Nadia
Milano MI Trussardi alla Scala
Milano MI Unico
Milano MI Alice
Milano MI Al Pont de Ferr
Milano MI N Vun
Canneto sull‟Oglio/Runate MN Dal Pescatore
Castiglione delle Stiviere MN Osteria da Pietro
Mantova MN Aquila Nigra
Quistello MN Ambasciata
Certosa di Pavia PV Locanda Vecchia Pavia “Al Mulino”
Vigevano PV I Castagni
Aprica SO N Gimmy‟s
Livigno SO Chalet Mattias
Madesimo SO Il Cantinone e Sport Hotel Alpina
Villa di Chiavenna SO Lanterna Verde
Gallarate VA Ilario Vinciguerra (trasferito)
Olgiate Olona VA Ma.Ri.Na
Ranco VA Il Sole di Ranco

 

PIEMONTE (32 5 1) Località  Prov.  Stelle  Locale 
Spinetta Marengo AL La Fermata
Oviglio AL Donatella
Asti AT Gener Neuv
Canelli AT San Marco
Isola d‟Asti AT Il Cascinalenuovo
Tigliole AT Vittoria
Pollone BI Il Patio
Alba CN Locanda del Pilone
Alba CN N Piazza Duomo
Barolo CN Locanda nel Borgo Antico
Benevello CN Villa d‟Amelia (H Villa d‟Amelia)
Bra/Pollenzo CN Guido
Canale CN All‟Enoteca
Cervere CN Antica Corona Reale- da Renzo
Cuneo CN Delle Antiche Contrade
Grinzane Cavour CN Al Castello
Mondovì CN Il Baluardo
Priocca d‟Alba CN Il Centro
Santa Vittoria d‟Alba CN Savino Mongelli
Santo Stefano Belbo CN Il Ristorante di Guido da Costigliole
Serralunga d‟alba CN La Rei (H Boscareto Resort)
Treiso CN La Ciau del Tornavento
Invorio NO Pascia
Novara NO Tantris
Orta San Giulio NO Villa Crespi (H Villa Crespi)
Soriso NO Al Sorriso
Caluso TO Gardenia
Rivoli TO Combal.zero
S.Maurizio Canavese TO La Credenza
Torino TO N Vo
Torino TO N Magorabin
Torino TO La Barrique
Torino TO Casa Vicina – Guidopereataly
Torino TO Vintage 1997
Venaria Reale TO Dolce Stil Novo alla Reggia
Verbania/Fondotoce VB Piccolo Lago
Borgosesia VC Osteria del Borgo
Vercelli VC Cinzia da Christian e Manuel

 

CAMPANIA (27 6) Località  Prov  Stelle  Locale 
Nusco AV La Locanda di Bu
Sorbo Serpico AV Marennà
Vallesaccarda AV Oasis – Sapori Antichi
Caserta  CE  Le Colonne 
Vairano Patenora CE Vairo del Volturno
Brusciano NA Taverna Estia
Capri (isola di) Anacapri NA N Il Riccio (H Capri Palace)
Capri (isola di)/Anacapri NA L‟Olivo (H Capri Palace)
Ischia/Lacco Ameno NA N Indaco (Albergo della Regina Isabella)
Ischia/ Casamicciola Terme NA Il Mosaico (H Terme Manzi )
Massa Lubrense/Nerano NA Taverna del Capitano
Massa Lubrense/Nerano NA Quattro Passi
Napoli  NA  Il Comandante (Hotel Romeo) 
Napoli NA Palazzo Petrucci
Quarto NA Sud
Sant‟ Agata sui due Golfi NA Don Alfonso 1890
Sorrento NA Il Buco
Vico Equense – Marina Equa NA Torre del Saracino
Vico Equense NA L‟Accanto ( GD H Angiolieri)
Vico Equense NA Maxi (H Capo la Gala)
Vico Equense NA Antica Osteria Nonna Rosa
Amalfi SA La Caravella
Caggiano SA Locanda Severino
Eboli SA Il Papavero
Cava de‟ Tirreni SA Pappacarbone
Maiori SA Il Faro di Capo d‟Orso
Mercato San Severino SA Casa del Nonno 13
Paestum  SA  Le Trabe 
Positano SA San Pietro (H San Pietro)
Positano SA La Sponda ( H Le Sirenuse)
Ravello SA Rossellinis (H Palazzo Sasso)
Ravello  SA  Il Flauto di Pan (Hotel Villa Cimbrone) 

 

LAZIO (17 3 1) Località  Prov  Stelle  Locale 
Acuto FR Colline Ciociare
Ponza (isola di ) LT Acqua Pazza
Rivodutri  RI  La Trota 
Fiumicino RM Pascucci al Porticciolo
Ladispoli RM The Cesar ( H La Posta Vecchia)
Roma RM La Pergola
Roma RM Il Pagliaccio
Roma  RM  Metamorfosi 
Roma  RM  Pipero al Rex 
Roma  RM  La Terrazza (Hotel Eden) 
Roma RM Agata e Romeo
Roma RM Il Convivio-Troiani
Roma RM Giuda Ballerino
Roma RM Acquolina Hostaria in Roma
Roma RM Glass Hostaria
Roma RM Imàgo ( H Hassler)
Roma RM All‟Oro
Roma RM Oliver Glowig (H Aldrovandi V. Borghese)
Roma RM Open Colonna
Acquapendente- Trevinano VT La Parolina
Viterbo VT Enoteca la Torre

[In copertina immagine di Altissimo Ceto
]



26 commenti su “Guida Michelin 2013. Tutte le stelle dei ristoranti in Italia

  1. Ma dai……………..!! La rossa dovrebbe indicare le localita’ “amene” e devo vedere Pipero al Rex prendere la stella dove il menu’ mangiato da Pagano rispecchia fedelmente cio’ che io e la mia compagna abbiamo mangiato a Marzo. Le cose sono due:o il menu’ non cambia con la stagionalita’ e questo cozza con il concetto di alta qualita e ricerca o Pipero al Rex sa’ fare bene solo quei piatti per non parlare poi della location nel quale si trova il ristorante che definirei “Funny”!!! Insomma anche la rossa e’ diventata una guida per “fighetti”!!!!!

    • Il menu non l’ha mangiato Pagano. Cerchiamo di essere precisi se vogliamo fare critiche demolitorie. Così facciamo aumentare la credibilità dei commentatori. Grazie.

      • Mi scusi Sig. Pagano se l’articolo non l’ha scritto lei ma il pezzo e’ da lei firmato (quello su scatti) e quindi con lei interagisco.
        Non voglio montare una polemica ma a me sembra che tutto cio’ che sta accadendo sia dal punto di vista delle guide che dal quello giornalistico,blogger etc. un gettare fumo negli occhi di chi poi legge tutto cio’ e che effettivamente cio’ “che si dice” non corrisponda poi oggettivamente ai fatti. Mi scuso se ho offeso la sua sensibilita’ e chi non ha peccato scagli la prima pietra!!!

  2. sbaglio ma la maggior parte dei perdono è per cessata attività???
    un’altro segnale di quello che questo paese sta vivendo giorno dopo giorno.

  3. Wow Finalmente…. Le Trabe di Capaccio-Paestum (Mi meravigliavo che non fosse stellato)
    Complimenti a Raffaele…. (Finalmente anche tu nell’ olimpo delle Star)!!!
    Francesco e Maddalena da San Giuseppe Vesuviano

  4. Il est anormal que pinocchio n’ait pas son etoile dans le dernier guide 2013 .
    Un dejeuner recent a demontre un accueil parfait et une cuisine remarquable qui n’a ete que la confirmation des repas pris il y a quelques mois
    Merci de corriger rapidement cette erreur
    Un tres fidele utilisateur de vos guides francais et italiens
    Marc Felissent

  5. Buon giorno

    Non so come mettermi in contatto con la guida M… volevo fare un reclamo ma, non so se è questa la strada corretta.

    Sono stato pochi giorni fa alla trattoria Bolognesi do Castrocaro Terme che ha vinto il primo premio come trattoria dell’anno 2013.
    Beh, è vergognoso!!! non so come fate a giudicare. Io non vi metterò più piede!!!

  6. io sono di l’aquila e ho visitato molti stellati nella mia zona…….ma oserei dire …….son capitata a roma e sono andata a LA BUON ORA e lo chef ANTONIO PUTIGNANO merita di essere visitato da voi della Michelin……….lo trovo molto ma molto meglio di alcuni stellati delle mie parti…………..

  7. io non compro più la guida michelin da qualche anno quindi cercate di motivare le persone come a tornare a consultare la vostra guida a me cara in passato

  8. Pingback: Guida Michelin 2014. Tutte le stelle dei ristoranti in Italia

  9. non capisco per quale motivo un ristorante come Don Alfonso 1890, mantenga ancora solo 2 stelle, pensare che proprio recentemente è stato riconosciuto chef A.Iaccarino, come il migliore a rappresentare la cucina mediterranea e vedere nuovi arrivi a mio parere poco più che anonimi…….premiamo chi da anni conferma il suo status, con successi e riconoscimenti….

  10. Pingback: Consulenza Ristorazione Ristoranti stelle michelin

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

WP-SpamFree by Pole Position Marketing