Oroscopo: 12 ristoranti del Cilento per un anno nel segno del gusto migliore

Cannicchio luna casa

È vero, di oroscopo non ne possiamo più. Non ci crediamo neanche. Eppure, ci sono luoghi come l’India dove l’astrologia, lungi dall’essere ridicolizzata in frivole e superficiali previsioni, è rispettata come una vera scienza. Lontani da essere determinanti nel nostro carattere, i segni zodiacali non sono che sfumature di quello che siamo, specchi del cielo nel momento in cui siamo nati, che era in un modo e non in un altro. Ciò che conta è l’elemento: la Terra è quello di Vergine, Toro e Capricorno; l’Acqua di Scorpione, Cancro e Pesci; Fuoco per Ariete, Leone e Sagittario e infine Aria per Acquario, Bilancia e Gemelli.

Quante volte vi capita di parlare con persone che reputano tutto questo un insieme di false credenze? Comunque la pensiamo, ne siamo sempre un po’ attratti, come tutto ciò che sfugge dal nostro controllo e che solo incanalandolo in una categoria ci da l’impressione di poterlo spiegare e capire meglio.

Noi abbiniamo i segni con i ristoranti: diteci di che segno siete e vi diremo dove andare a mangiare. Nel Cilento perché c’è quell’aria di mistero legato a una terra che ha ancora lati segreti per molti, soprattutto nell’entroterra. E perché la Campania è la seconda regione con più stelle Michelin in Italia.

E sono convinta che nel cielo del Cilento troverete la vostra stella.

1. Capricorno

pizza e granopizzeria Pietra Azzurra

Per i Capricorno, testardi ed ostinati ci vuole un luogo semplice che assicuri una costanza in qualità e accoglienza al loro animo interiormente movimentato. Una certezza, un luogo che sia casa, dove si mangi sempre bene: per questo abbiamo scelto La Pietra Azzurra di Michele Croccia, a Caselle in Pittari, luogo dell’anima che abbiamo raccontato qualche mese fa, ricordate? Una pizza leggera e ben lievitata, con abbinamenti mai banali come la pizza grigliata al pistacchio, una vera favola.

Ristorante Pizzeria La Pietra Azzurra. Via Caporra, 64. Caselle in Pittari (Salerno). Tel. +39 0974.988779 – 339.2316342

2. Acquario

Il vostro animo etereo, filosofico e vagheggiante non può che trovare ispirazione a La Cantinella di Villammare. Qui tutto è perfetto, dall’ampia scelta di vini in cantina ai piatti curati ed elaborati nei dettagli, come le strascinate con gambero rosso del golfo di Policastro con crudaiola di invidia selvatica concasseau di pomodoro o al polipo all’aglianico con patate e aceto di fico. Oppure: risotto allo sfusato amalfitano gambero rosso e fragoline di bosco. O ancora: cappuccino di mare, un trito di seppia al nero con una leggera vellutata di patate di cava calcarea. Da provare assolutamente il menù degustazione di sei portate dolce compreso a 40 €.

La Cantinella sul Mare. Corso Italia, 129, Vibonati. Tel. +39 0973 365442

3. Pesci

Locanda le Tre Sorellepaccheri con pesce zuppa.JPG pagelli crema patate pane croccante

I Pesci, con la loro sensibilità e introspezione, non potranno che apprezzare l’insieme di piccoli dettagli di un’altra delle nostre scoperte del 2015: Franca Feola alla Locanda delle Tre Sorelle di Casalvelino. Lei è una di quelle sommelier che il vino lo conosce dall’inizio alla fine, dai suoi luoghi, ai suoi produttori con le loro storie e i loro cambiamenti nel tempo. In più, assicurato un ottimo bilanciamento tra i suoi piatti, come la zita con genovese di tonno fresco abbinato ad un Maffini. Poco importa se qualcuno non ama la parte eno, poiché la gastronomia è d’eccezione anche da sola: dal risotto con pecorino di Moliterno, gianduja e battuto di gamberi fino alla triglia ripiena di scarola su guazzetto di pomodorini, capperi e olive.

Le Tre Sorelle. via Roma, 84040 Casal Velino. Tel. +39 0974 902024 – +39 338 27.71.437 

4. Ariete

tavola

Attenzione Ariete! Impegnativi, leali e davvero di fuoco come siete ecco a voi un locale che fa il caso vostro. Un angolo di pietra in uno dei borghi cilentani più appaganti: Trentinara, la terrazza del Cilento. Una piccola cantina, una deliziosa cucina a vista, un menù leggero, completo ed equilibrato al Vottaro. E poi… Cristina. La sua personalità è avvolgente e Manuela Di l’ha raccontata benissimo più volte, qualche giorno fa parlando del Capodanno, ricordate? Per un ripasso ecco qui.

Lo Vottaro. Via Forno Antico. Trentinara (Salerno). Tel. +393297793347

5. Toro

Ai Toro dedico un posto che ho nel cuore, perchè la vostra potenza e la vostra profondità possono apprezzare l’unicità di Da Cono, a Rofrano, nella frazione di San Menale, alle pendici del Cervati, il Monte più alto di tutta la regione Campania. Qui i tempi si confondono, i sapori si accarezzano con semplicità, soprattutto nel piatto forte: i grandi ravioli fatti in casa con sugo di pomodoro. Su richiesta anche la possibilità di degustare un piatto antico quali i triiddi, una pasta fatta con farina di castagne, prima a tre dita, oggi divenuta lunga come i pici toscani. Anche in questo piatto è la semplicità a farla da padrona con un sugo di aglio, olio e peperoni cruschi. E nel frattempo si sta davanti al fuoco, si beve un po’ di vino locale e Cono suona cantando, a volte, se gli va.

Da Cono. Via Iettafora Localita San Menale di Rofrano. Tel. +39 0974.952461

6. Gemelli

spaghetti pane e oliocavatellini con ceci di Cicerale cavatelli sugo vitello

Impulsivi, presenti ed energici come siete avete bisogno di piatti che vi colpiscano subito come quelli di Zi Filomena, ristorante storico di Caselle in Pittari. Mario Pellegrino, insieme alla compagna Isabella, milanese d’origine trasferitasi in Cilento, porta avanti con passione la tradizione familiare di Grazia, Filomena e Angiolina, che nel corso degli anni hanno reso questo luogo una certezza enogastronomica nella zona. I must da provare? Almeno cinque: cavatellini con ceci, cavatelloni al sugo, spaghetto pane e olio rivisitato, fusilli, fiore di uovo e carne alla brace con le storiche patatine fritte di Zii Filomena. Tutto accompagnato dal vino locale di De Conciliis.

Zi Filomena. Viale Roma, 11, 84030 Caselle In Pittari. Tel. +39 0974 988024

7. Cancro

Non sembra, ma siete complessi. Avete una complessità interiore che solo la vostra apparente dolcezza può mascherare. Per questo vi consigliamo una location nuova e moderna, ma con un piede di base nella tradizione: La Finestrella del giovane Andrea Oliva, a Sapri. Dopo esperienze in giro per il mondo, Andrea rientra in patria e crea un piccolo gioiello destinato a scombussolare la gastronomia saprese. Il suo pescato, sempre fresco e abbinato con originalità, alterna nel menù una parte dedicata agli “intramontabili”, quali scialatielli alle vongole o paccheri ai frutti di mare, con i piatti della Finestrella, quelli che Andrea preferisce perchè può dar sfogo a tutta la sua creatività. Ecco che compaiono cavatelli burro e salvia con bottarga di tonno, o con lime, crema di mozzarella e crudo di gamberoni, fino a trofie al salmone, limone bio e bottarga di lompo rosso. E così per i secondi come le caramelle di baccalà in sfoglia e crudo di zucchina o i trancetti di rana pescatrice alla griglia su crema allo zafferano e olio tartufato. Per chi non dovesse amare il pesce, nessun problema: la pizza della Finestrella è una delle più buone in assoluto.

La Finestrella. Corso Umberto I, 1 A. Sapri. Tel. + 39 33092020

8. Leone

pizza soppressata Gioipizzeria Da Zeropizza salsiccia broccoli

I Leone hanno bisogno di un luogo che rispecchi la loro energia, la loro focosità e il loro essere personaggi un po’ epici: ecco che l’impresa epica e unica della Pizzeria Da Zero a Vallo della Lucania fa il caso vostro. Anche di questa ne avevamo già parlato in occasione dell’evento Comincia dal Campo, ricordate? Il loro progetto di grano che coinvolge anche Storie di Pane (venerdì ci trovate Gabriele Bonci) sta andando avanti e di questo periodo vi aspettano con le pizze di stagione, in particolare ne abbiamo amata una: salsiccia e broccoli. Ma avete anche la super local con soppressata di Gioi.

Da Zero. Pizza e Territorio. Via Angelo Rubino. Vallo della Lucania (Salerno). Tel. +39 0974 717387

9. Vergine

fiordilatte mortellazucchine melanzane mandorleEliana Panzella Pasquale Ruggiero Cocole

Vergine è un segno denso, strutturato, solido, intenso… Per questo abbiamo pensato ad un luogo come le Cocole, questioni di famiglia, a Moio della Civitella. Eliana Panzella e Pasquale Ruggiero hanno dato vita ad un’impresa eccezionale, come quella di fare del loro amore un’attività e di una tradizione come la cucina di casa un lavoro. E la Vergine sa bene che questi esperimenti sono rari e sono preziosi frutti costruiti nel tempo con pazienza. Il locale è caldo di quel calore che la Vergine ricerca costantemente negli altri, la cantina è ben studiata dal selezionatore Antonio D’Agosto di Cibbì con vini locali di alto livello e il menu… Che dire. Un susseguirsi di portate sfiziose, con una qualità degli elementi che possiamo non decantare perché sarà il piatto a raccontare.

Le Cocole. Via Giacomo Leopardi, 84060 Moio della Civitella. Tel. +39 0974 271923

10. Bilancia

Per la Bilancia equilibrata e riflessiva non usiamo parole per far spazio allo stupore: una strada lunga e tortuosa nel cuore di un Cilento selvaggio vi porterà alla Piazzetta da Angelo Coccaro aka Alì e sua moglie Carmela per assaporare una cucina cilentana di terra, con menù degustazione da provare e un’ottima cantina di vini locali.

La Piazzetta. Piazza Canonico Iannuzi, 84070 Valle dell’Angelo. Tel. +39 0974 942008

11. Scorpione

olive ammaccate piattoparmigiana melanzane

Ecco lo Scorpione, intriso di sensualità, di un’intelligenza seducente e di un fascino inarrestabile. Questo segno è tutto da conquistare, per questo Gabriella Mazziotti potrebbe fare al caso vostro. È lei che ha messo su l’Agriturismo Al Sentiero, locanda di antichi sapori nella frazione di Galdo del più famoso comune di Pollica che con Acciaroli e Pioppi riassume il senso del Cilento più conosciuto. Ed è lei che ha portato l’oliva ammaccata agli onori delle cronache gastronomiche nazionali creando il giacimento prezioso che è entrato in Slow Food. Qui a Galdo è tutto giustamente lento anche in piena estate quando la costa scoppia di turisti e bagnanti. Un bagno purificante tra i sapori semplici della sua tavola e, per chi prenota con largo anticipo, delle sue stanze che assicurano una colazione principesca con ingredienti contadini e genuini.

Agriturismo Al Sentiero.  Galdo Cilento (Salerno). Tel. +39 0974.901617  

12. Sagittario

Al Sagittario, segno più originale ed errante, amante curioso e scopritore instancabile, tra le infinite vi è solo una meta per voi immancabile, l’Agriturismo Corbella di Cicerale. Vi siete mai chiesti che sembianze avesse il paradiso? Qui dopo una meravigliosa strada sterrata, trovate le risposte: un luogo ai limiti della comprensione umana, dove staccare dalla routine quotidiana e ritrovarvi tra volpi, corbezzoli e macchia mediterranea. Chi lo gestisce è una donna eccezionale, Giovanna Voria, riuscita anche nell’impresa di creare un consorzio tra produttori di ceci di Cicerale, che ha giovato molto al territorio e alla notorietà del legume della lunga vita. Infatti nel menù troviamo ceci in continuazione, un territorio che si racconta attraverso le ricette di sua madre, racchiuse anche in un libro. Ma l’attenzione di Giovanna è rivolta verso tutto, verso ogni singolo dettaglio: dal grande camino acceso, a tutti i suoi prodotti esposti, a pezzi di territorio sparsi qua e là, fino a libri, materiale sulla terra cilentana, piccoli ricordi e tanta passione a condire il tutto.

Agriturismo Corbella. Via Guarane. Cicerale. Tel. +39 0974 834511

Siete pronti a far combaciare il vostro segno zodiacale con il ristorante che ho indicato?

[Immagini: Scatti di Gusto, Vincenzo Pagano, Giulia Ubaldi, Facebook, donnocola]



4 commenti su “Oroscopo: 12 ristoranti del Cilento per un anno nel segno del gusto migliore

  1. una lode a Cono (Rofrano)ho avuto la fortuna di cenare qualche anno fa e devo assolutamente tesserne le lodi….ravioli eccellenti nella loro specialità… la lui è una persona speciale!

  2. E’ davvero un’idea simpatica questa dei locali cilentani abbinati ai segni zodiacali a me poi è toccato il sagittario segno forte e determinato, infatti è il mio ascendente:-) Grazie a Vincenzo Pagano e Giulia Ubaldi per il bel servizio e la bella visita.

  3. Un articolo fresco e frizzante. Ottima l’idea di associare i segni zodiacali alle locande cilentane (il mio segno mi suggerisce di provare il posto che più ho nel cuore da anni, Le cocole… e questa è un’emozione forte forte!). Grazie ai vostri suggerimenti, ho segnato due appuntamenti in posti che non conoscevo… dunque, grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.