La settimana tra Il Pagliaccio e gli anticipi di CarnevaleTempo di lettura: 2 min

Nell’era del disagio che monta e dell’Italia che cambia, non stupisce che i parametri del merito in cucina siano rovesciati proprio in vista del più importante congresso gastronomico italiano. E così le forchette diventano, nel sito-parassita di Franca Formenti, un premio alla capacità dello chef di portare i fornelli fuori dalla cucina e incontrare la gente.

Intanto, mentre inizia la danza della neve tra i campi assetati e aspettando che i fratelli Colleoni dicano la loro su ristorazione, fame e gola, Emanuele Bonati intrattiene i lettori  sull’antopologia dell’aperitivo e la cronaca bussa alla porta.

C’è il video che ritrae un assessore del Nord spiegare le ragioni per cui chiude la mensa scolastica ai piccoli cittadini insolventi, arriva la nuova stretta fiscale su Milano e con Trenitalia si riscopre il buon vecchio panino della mamma (hai visto mai nevica…)

Intanto (ri)scoppia il caso Simest: la Commissione parlamentare d’inchiesta sulla contraffazione e pirateria nell’agroalimentare rispolvera una questione mai risolta: l’Italia che si fa concorrenza da sola senza aspettare che gliela facciano gli altri.

Sconsigliato agli under 18 il video dei maiali maltrattati in un allevamento intensivo dell’Oklahoma. Tutti pronti per Walmart, il supermercato che fa sconti al consumatore ignaro e apre interrogativi imbarazzanti: ma in Italia funziona così?

Di bere si parla assai in questa settimana imbiancata. Si comincia con qualche buona bottiglia di vino naturale segnalata da Black Mamba, si prosegue con il carrello della GDO, con la verticale di Macchiona, gli assaggi della Slovenia e la birra equo-solidale di Pausa Cafè.

Le tappe del piacere a tavola: la polpetteria del Vomero, gli hamburger a Milano, la polenta da Cesare al Casaletto, a Roma e l’Uno Barrato a Napoli.

Più un grandissimo Antony Genovese, un fine settimana da gourmet a Barcellona e una super pizza per festeggiare i prodotti di Campania Felix.

Per Anna Maria Pellegrino la Creatura assaggia imbarazzanti penne ricotta e pomodoro e di questo sono in molti ad esserle riconoscenti. L’endorsement di Scatti di Gusto è ovviamente per ricette più rodate, come le frittelle di Carnevale di Anna Lupi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui