Alba Esteve Ruiz

Il tema della Festa a Vico 2013 è Tu vuò fà l’americano… ma sei made in Italy e gli chef stanno provando in questi giorni i piatti che delizieranno i partecipanti dell’evento gastronomico più divertente dell’anno. Bocche quasi cucite per sorprendere con l’idea che farà sorridere e godere nello spazio di una serata. Il programma per gli emergenti prevede quest’anno una rivoluzione: la preparazione dei piatti  negli esercizi commerciali di Vico Equense nella serata della domenica che cade il 2 giugno e che ha dato il nome La Repubblica del Cibo.

Tu vuò fà l’americano, quindi nel senso napoletano di fare l’originale, lo stravagante e avere un occhio agli States, all’America e alle novità. Tra gli chef emergenti che parteciperanno all Repubblica del Cibo c’è Alba Esteve Ruiz, la giovanissima chef rivelazione del ristorante Marzapane. Per lei il compito è un po’ più arduo perché oltre a dover preparare una ricetta “strampalata” dovrà mediare la Spagna con l’Italia.

“Sto pensando a un hamburger speciale che metta insieme tra nazioni ma che abbia una fortissima idea italiana”, spiega Alba alle prese con il nuovo menu estivo che è stato varato a dispetto delle temperature non proprio caldissime di questi giorni.

Nell’attesa di scoprire l’hamburger italiano visto da una spagnola, riprendo la classifica dell’hamburger a Roma che ha visto l’ingresso del CristiBurger di Cristina Bowerman al Romeo Chef&Baker e in cui ricordavo le segnalazioni giunte dai lettori di SdG per l’hamburger di Marzapane.

hamburger Marzapane hamburger Marzapane 2

Ed eccolo l’hamburger di Alba Esteve Ruiz in versione carnivora e classica. Lo troverete solo a mezzogiorno e non tutti i giorni, ma potrebbe rappresentare una nuova hit del repertorio della chef spagnola che a pranzo ha segnato un centro importante con un’inaspettata carbonara.

L’hamburger Marzapane ha in comune con il CristiBurger il pane di Roscioli nel formato classico. Alba ha scelto la carne della Granda magra e macinata. Il grasso arriva dal guanciale di Montefiascone della selezione di Dol che Vincenzo Mancino affina per ulteriori 3 mesi in grotta di tufo a S. Vittore. Stessa origine per il Buono della Tuscia, formaggio a caglio di bufalo, che fa sentire la sua nota. Pomodoro d’ordinanza e salsa BBQ semipiccante che già si era fatta apprezzare all’apertura del locale. Ottime le patate al forno rigenerate da un veloce passaggio nell’olio bollente.

Ulteriore nota a favore di questo hamburger, che convince e che non tarderà ad entrare nelle superclassifiche romane, è il prezzo: 8 €. Una cifra che conferma il ristorante bistrot Marzapane orientato a percorrere con decisione la strada vincente del giusto rapporto prezzo-qualità.

Marzapane dolce&cucina. Via Velletri 39 – 00198 Roma. Tel. +39 06 64781692