Campionato della Pizza. A Roma chi vince tra le pizzerie Moma, Life e Pizzarè?

4 Condivisioni

La pizza a Roma ha diverse declinazioni. Se dici romana pensi alla scrocchiarella. O, ancora di più, alla pizza a taglio che è diventata motivo di orgoglio al pari del Colosseo per i tanti esercizi che la propongono alla stregua del “chiuditivo” napoletano a ora di pranzo. E soprattutto per l’incredibile spinta che Gabriele Bonci ha dato al trancio da mangiare per strada.

Ma c’è anche una scuola che si rifà alla tradizionale classica, tonda da piatto, che si pone a mezza via tra la pizza che si piega a libretto e la scrocchiarella sottilissima e pronta a spezzarsi pur di non piegarsi.

Ed ecco tre declinazioni possibili in tre quadranti della Capitale.

Moma, al Tuscolano, che già alla nascita avvenuta circa un anno fa ha dichiarato nel sottotitolo Pizzeria Romana la voglia di fare una pizza per il gusto dei romani.

Life, sulla Cassia, che ha puntato sulla voglia di biologico (è la prima pizzeria certificata Bio) e di vegetariano con un’offerta che le è valsa la menzione sulla classifica del Guardian.

PizzaRè, catena con tre indirizzi in centro storico tra cui due nel Tridente (Via di Ripetta e Piazza Augusto Imperatore) in una zona a forte flusso turistico in cui si gioca il richiamo di Napoli e del suo mare con i menu Capri, Procida e Ischia.

Ecco come è andata.

La pizza croccante di Moma

fritti Momahamburger

Come detto, Moma vuole rivolgersi al pubblico romano con un menu che sin dalle prime battute lo rende evidente. C’è il Supplizio di Arcangelo Dandini e i filetti o le frittelle di baccalà.

Punto di forza è  il Maxi hamburger di manzo da 200 grammi che arriva dalla Bottega Liberati ed è servito con pomodori, insalata, patatine fritte.

Il menu pizza si divide tra Bianche, Rosse, con la Margherita “sbagliata” in evidenza (cioè con mozzarella di bufala che restituisce al concetto di giusto il fiordilatte) e la Supermargherita con doppia mozzarella e parmigiano, e due Piccanti.

pizza Margherita Moma fetta pizza margherita

Di sbagliato nella Margherita che arriva a tavola più della croccantezza che impedisce di alzarla piegandola, c’è la cottura un po’ avanzata. Ma d’altronde le temperature di esercizio del forno necessitano di tempi di cottura più lunghi e si finisce con il biscottare il disco.

pizza salsicciafetta pizza salsiccia

Analogo discorso vale anche per la Romana, bianca con salsiccia di buona corposità.

In breve:

  • Aspetto visivo. Pizza con cornicione irregolare.
  • Profumo. Pomodoro acuto e salsiccia in evidenza.
  • Cottura. A tratti eccessiva.
  • Sapore. La Margherita ha un fiordilatte evanescente, mentre la salsiccia è molto buona.
  • Leggerezza. La valutazione istantanea la promuove. Sull’allungo qualche sintomo da bruciacchiatura.
  • Prezzi. Margherita, 6,50€. Marinara, 4,50 €. Romana, 7,50 €. Hamburger, 10 €.
  • Voto finale. 70/100

veranda

Moma Pizzeria Romana. Via Calpurnio Fiamma, 40-44. Roma. Tel. +39 06.7674717

La pizza biologica di Life

fritti life panelle palermitane

Due famiglie che da un viaggio in Irlanda ritornano con l’idea di far mangiare bene ed in modo sano diffondendo la passione per l’alimentazione biologica, naturale e locale. Nasce così Life, pizzeria biologica attiva anche nel campo del sociale che ha l’obiettivo della qualità e dei controlli garantiti dal sistema AIAB. Lunga lievitazione, farine biologiche, possibilità di scegliere un impasto con miscele differenti come il Kamut sono le caratteristiche di questa pizzeria.

Che per le origini palermitane di uno dei soci si apre anche ai fritti siciliani, come le panelle di ceci, buonissime, e i crocchè.

pizza margherita Lifecarbonara pizzapizza carbonara Life

Le pizze di Life virano sulla morbidezza più vicina al tipo napoletano nella Margherita e la conservano anche in quelle sfacciatamente romane: Amatriciana, Carbonara e Gricia.

  • Aspetto visivo. Pizza classica di dimensioni normali. Cornicione poco pronunciato.
  • Profumo. Il pomodoro biologico Brio si fa sentire nella Margherita. Molto profumata di cacio la Carbonara .
  • Cottura. Corretta.
  • Sapore. Mozzarella poco saporita ma ben bilanciata dal pomodoro. Uova e pecorino di soddisfazione per la carbonara.
  • Leggerezza. Promossa a pieni voti sia con l’impasto base che con quello Kamut.
  • Prezzi. Margherita, 8€. Marinara, 9 €. Broccoli e salsiccia, 13 €. Carbonara, 13 €.
  • Voto finale. 78/100

tortino cioccolato Life

Da Life potete anche scegliere piatti diversi dalla pizza o dolci come la crostata con Bacche Goji, il superfood che ha 500 volte il contenuto di vitamina C rispetto alle arance. Oppure un convincente tortino al cioccolato fondente con titolo superiore all’80% e ridotto tenore di zucchero.

verdure fritte

Il servizio che soprattutto nelle serate di sold out costringe a un’attesa che potete alleviare con le ottime patatine cacio e pepe o le verdure fritte. È una scelta di vita, dicono, quindi tenetene conto.

Life Pizzeria Biologica. Via Cassia, 701. Roma. Tel. +39 06.33265318

La pizza turistica di PizzaRè

pizzarè dehors

La posizione strategica a due passi da Piazza del Popolo, fa di PizzaRè uno dei biglietti da visita della ristorazione Made in Italy per i tanti turisti che si allungano fin qui dal Colosseo (un’altra pizzeria è a Piazza Augusto Imperatore).

E, infatti, nella sala (c’è anche un piccolo dehors funestato dalla presenza dei piccioni) la babele linguistica è un tratto caratteristico.

Il servizio è veloce e calibrato sulla necessità di fronteggiare ondate all’ora di pranzo. Nonostante la velocità, è cordiale e attento.

Il forno a legno spicca all’ingresso insieme alla indimenticabile vetrinetta refrigerata con il cocomero e i dolci.

L’offerta è un inno al classico con la batteria delle rosse e delle bianche che propongono le versioni più conosciute. La Pizzarè è una Margherita con pomodori, pachino e bufala.

pizza margherita Roma pizza napoletana fiori di zucca

Noi scegliamo la Margherita basic con pomodoro e mozzarella e una bianca: la Napoletana ai fiori di zucca con bufala e acciughe.

  • Aspetto visivo. Le pizze con un cornicione pronunciato annunciano subito la croccantezza.
  • Profumo. Toni affumicati in evidenza.
  • Cottura. Sbilanciata: troppo cotto il cornicione della Napoletana, al limite del crudo la Margherita.
  • Sapore. Pomodoro troppo acido nella margherita. L’eccessivo siero nella napoletana bagna impasto e fiori di zucca rendendo evidente la salatura delle acciughe.
  • Leggerezza. Qualche problema di cottura soprattutto nella Margherita richiedono un supplemento di passeggiata.
  • Prezzi. Margherita, 8 €. Marinara, 7 €. Napoletana, 10 €. 
  • Voto finale. 64/100

fetta pizza margherita Roma cottura pizza margheritafetta pizza fiori zucca

Come biglietto da visita del Made in Italy non è forse la massima espressione della pizza disponibile a Roma, ma la posizione gioca a suo favore.

Pizzaré. Via di Ripetta, 14. Roma. Tel. +39 06 3211468

Noi continuiamo a testare le pizzerie in giro per l’Italia aspettando sempre i vostri suggerimenti qui nei commenti o alla mail info[at]scattidigusto.it

Campionato della pizza

  1. Gianfranco Iervolino e Pietro Parisi, o l’innovazione
  2. A Napoli, il nuovo Presidente che sa di antico
  3. Pasqualino Rossi, o delle meraviglie del paese
  4. Milano, Princi vs Rossopomodoro
  5. Enzo Coccia vs Ciro Salvo a Napoli
  6. Gino Sorbillo vs Ciro Oliva a Napoli


- martedì, 3 giugno 2014 | ore 13:42

5 commenti su “Campionato della Pizza. A Roma chi vince tra le pizzerie Moma, Life e Pizzarè?

  1. A Firenze e dintorni, fuori dal giro delle pizzerie note, c’é il ristorante pizzeria il Sasso a Prato. Si tratta principalmente di un ristorante, ma ha anche il forno a legna e sforna delle discrete pizze. La pizza e di tipo napoletano, la farina utilizzata credo sia la Petra. Il pizzaiolo, nonché cuoco, è un ragazzo giovane.

  2. Beh… quella di Moma è tra le peggiori che abbia visto ultimamente… una via di mezzo tra una piadina ed una pizza fritta “alla pisana”.
    Per di più bruciata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *