Lobster Roll. I 10 migliori locali dove mangiarlo in Italia

lobster roll

In Italia è scoppiata la Lobster Roll mania. Il panino con astice (che è anche diventato nero), è entrato nel cuore del popolo del Belpaese, tanto che poco tempo fa vi avevo anche spiegato come realizzarne uno in casa.

Ora vi disegno la mappa dei migliori ristoranti in Italia, dal Nord al Sud, che hanno accolto nel menu il piatto forte del Maine.

1. Ham Holy Burger (Genova, Milano, Verona, Roma)

Ham Holy Burger Lobster RollLobster Roll nero Ham Holy Burgerhamburger astice carne surf and turf

Con sei locali già aperti e uno che aprirà tra due settimane a Verona, Ham Holy Burger è diventato il tempio del Lobster Roll in Italia. La ricetta si avvicina moltissimo a quella originale del Maine soprattutto nel panino imburrato su entrambe le facce come tradizione americana vuole. C’è anche il Surf and turf, metà carne e metà astice proposto in versione panino (hamburger di Fassona piemontese Slow food con polpa di astice fresco al coriandolo, prosciutto arrosto Capitelli, rucola, julienne di porri e salsa rosa). E per i più modaioli c’è anche il panino nero. La farcia è con astice fresco bollito e condito con maionese leggera e aromatizzata (15 €).

Ham Holy Burger. Genova (via San Lorenzo 77, tel. +39 010 2473982). Milano (via Palermo 15, tel. +39 02 875510; via Marghera 34, tel. +39 02 36706382; viale Bligny 39, tel. +39 02 36595557). Roma (via Chiana 58, tel. +39 06 8840685; via Brescia 28, +39 06 89562939). 

2. Classico (Brescia)

Brescia Classico Lobster Roll Lobster Roll Classico Brescia Classico Brescia lobster roll

In questo ristorante dal bellissimo cortile interno, ideazione di Michele Bontempi, già titolare della Dispensa di San Felice del Benaco, accanto ad hamburger gourmet e a piatti semplici resi eleganti, ecco il lobster roll: un astice intero per ogni panino, che viene accompagnato con insalata, patatine fritte e pannocchia tostata alla plancia (28 €). Da bere ci sono cocktail e vini al bicchiere.

Classico. Via Callegari 2, Brescia. Tel. +39 030 2403004

3. Corallo Lobster Bar (Milano)

Corallo Lobster Bar Milano

Al settimo e ultimo piano de La Rinascente di piazza Duomo si sente odore di lobster roll. In questo ristorante interamente dedicato alla specialità del Maine americano viene farcito con polpa d’astice e granchio, salsa agrumata ed erbe mediterranee (24 €). L’atmosfera e l’arredamento sono a metà tra l’american bar e i vecchi ristoranti della costiera amalfitana, con qualche elemento particolare come le ceramiche di Vietri. La cucina è piacevolmente a vista: i più curiosi potranno sbirciare la preparazione del proprio lobster.

Corallo Lobster Bar. Via Santa Radegonda 1, Milano. Tel. + 39 02 8852460

4. Fishbar De Milan (Milano)

Fishbar de Milan lobster rollFishbar de Milan Lobster Roll

Pietre e mattoni alle pareti, cantina incastonata nel muro e un arredamento caldo e in legno farebbe poco pensare che nel menu ci sia il lobster roll. E invece c’è: la cucina di questo ristorante gioca sugli accostamenti tra le ricette tipiche della cucina italiana e quelle della tradizione americana, con qualche spunto asiatico, d’oltralpe e del Nord Europa. Il lobster roll è realizzato con pane con lievito madre, astice del Maine, lattuga, lime, maionese, erba cipollina, pepe nero (22 €). Contorno? Chips alla paprika, al curry o sale e pepe.

Fishbar de Milan. Via Montebello 7, Milano. Tel. + 39 02 62087748

5. Lovster & Co. (Milano)

Lovster&Co Lobster Roll

In questo ristorante semplice e accogliente dietro la stazione Centrale, il morbido sandwich con crema Lovster e astice (al vapore o alla brace) viene servito con insalatina e patatine fritte accompagnate da burro chiarificato (25 €). Gli astici arrivano dal Maine e dal Canada entro sole 90 ore dalla cattura, ma all’interno del locale c’è anche un vivaio professionale con doppio filtraggio.

Lovster & Co. Via Caretto 4, Milano. Tel. +39 02 91676747

6. Orsone (Udine)

Orsone Lobster Roll

Difficilmente tra le campagne e la vigne del Friuli Venezia Giulia ci si aspetterebbe di trovare un ristorante che propone un lobster roll. Tranne che se la tenuta, con tanto di Taverna e bed & breakfast è dei Bastianich, proprio la famiglia del giudice di MasterChef (che dopo qualche piccolo intoppo riparte il 17 dicembre). Qui infatti la cucina è italo-newyorkese: il ristorante ha un menu più classico e composto, mentre nella Taverna le pietanze più casual, a cui accompagnare non solo uno dei vini della “B-family”, ma anche birre artigianali e cocktail. Proprio qui si incontra il lobster roll: pan brioche dal sapore leggermente burroso condito con maionese, salse, sedano e insalata (18 €).

Orsone. Via Darnazzacco 63, frazione Gagliano, Cividale del Friuli, Udine. Tel. + 39 0432 732053

7. Fish Lab (Roma)

In questo piccolo locale dal design colorato, il mercoledì si servono lobster roll. Il panino è abbondante e ben condito, con pezzetti di astice coperti dalla maionese e dalle altre salse. Il burro è aromatizzato al limone. Ad accompagnare il tutto in questo ristorante in zona Ponte Milvio, delle chips di patate (20 €).

Fish Lab. Via Riano 36. Tel. +39 06 3331487

8. Ted (Roma)

ted-2 lobster-roll-ted Lobster Roll Ted Roma

Ha aperto il 19 settembre con un open space di 250 metri quadrati a Prati. Il lobster roll è molto condito e il panino morbido è imburrato da entrambi i lati, come vuole la tradizione. Insieme, patatine fritte e insalata (18 €).

Ted. Via Terenzio 14, Roma. Tel. + 39 06 94517168

9. Frisio Bistrot (Napoli)

Frisio Bistrot Napoli lobster roll Frisio Bistrot Napoli lobster roll 2

Ha il prezzo più basso d’Italia (15 €, insieme ad Ham Holy Burger) ed è condito con maionese, erba cipollina e inserito in un morbido panino che prima viene leggermente grigliato. L’astice viene poggiato su un letto di rughetta e accompagnato da uno spicchio di limone.

Frisio Bistrot. Via Mergellina 1, Napoli. Tel. + 39 081 668474

10. Era Ora, Le cose buone di Nannina (Palma Campania, San Gennaro Vesuviano)

Pietro Parisi Lobster RollNannina di Pietro Parisi

Pietro Parisi ha fatto le prime prove del suo personalissimo Lobster Roll: al posto dell’astice ci sarà l’aragosta e l’accompagnamento delle verdure sarò con i prodotti stagionali e di campo. In questo caso, fririelli e finocchi sono accompagnati da salsa di agrumi. Il pane brioche home made è realizzato con farina tipo 0. In carta da dicembre a un prezzo di 18 €. Sia da Nannina che al ristorante Era Ora.

Le cose buone di Nannina. Via Ferrovia n° 2. San Gennaro Vesuviano. Tel. +39 081 1876 9025

Era Ora. Via Trieste, 147, Palma Campania (Napoli). Tel. +39 339 858 7591

Lobster

Avete trovato il posto più vicino dove mangiare il panino all’astice? Oppure, convinti che non sia solo una moda passeggera, aspettate che apra un ristorante di lobster roll nei pressi di casa vostra? In caso ditemelo, eh.

Io intanto vi segnalo anche M&L, Meat & Lobster a Roma in via dei Sabelli (San Lorenzo) dove potete trovare l’astice anche se non nel panino. Lo proporranno anche qui un Lobster Roll come faranno al The Sign a Pozzuoli (Napoli) che lo ha annunciato via Facebook?

[Immagini: Scatti di Gusto, Facebook, Vincenzo Pagano, EatitMilano, Puntarella Rossa]




- martedì, 10 novembre 2015 | ore 9:10

9 commenti su “Lobster Roll. I 10 migliori locali dove mangiarlo in Italia

  1. io ho provato quello del Fish Bar de Milan: neanche un lontano parente di quaelli mangiati a NY , Boston o Miami.
    Ho pagato pure parecchio e sono uscito con una leggera, ma fstidiosa puzza di fritto. In soldoni una esperienza non troppo edificante, ma probabilmente ho sbagliato serata.
    ciao
    Ale

  2. Che tristezza quel panino raggrinzito della prima foto…sono gli stessi identici che si trovano in est Europa a circa 5 centesimi di euro l’uno…immangiabili.

  3. Il lobster roll nasce dove l’astice era un cibo comune (come la caldereta de langosta in Spagna) , ora con quello che costa metterlo in un panino con le salse (o la carne) a coprirne il sapore mi sembra delirante.

    • Perché il LUXURY FOOD…”DEVE”…COSTARE MOLTO.
      .
      Ce lo spiega questo articolo americano sul prezzo
      dei Lobster Roll.

      PS
      Siamo quattro gatti a fare quattro chiacchiere
      …intorno al CIBO.
      Claudio, leggendoti, dico sempre:
      “meno male che ci sei anche tu”

  4. Il link dell’articolo.
    http://www.bing.com/search?q=Consider+the+Lobster+Prices&src=IE-SearchBox&FORM=IESR02
    .
    Per chi volesse approfondire ci sono libri ed articoli
    sulla PSICOLOGIA DEL LUSSO.
    .
    Il MARKETING conosce meglio di altri la Psicologia del Lusso
    e la SFRUTTA in TUTTI Modi:
    e nello stabilire i Prezzi
    e nella strategia pubblicitaria.
    PS
    La cosa che deprime è che un’Associazione NATA con i valori del
    BUONO, PULITO……e…G.I.U.S.T.O
    sia diventata una delle più efficaci e potenti
    PROMOTRICI DEL LUXURY (S)FOOD

    • Beh, se vuoi stare su un tono leggero, che fulmina in pochi minuti tutta questa pesantezza del neo-gastro-schic, potresti anche andare a guardarti il finto promo che Natalino Balasso fa per una Nota Marca di Automobili.
      Dove, senza infingimenti, spiega “a voi poveracci” perché “noi” proponiamo queste cose inutili ma costosissime.
      La migliore esecuzione del vecchio detto “ridendo castigat mores”. Te lo consiglio 🙂

      • Perdono perdono perdono. l’aforisma corretto è “castigat ridendo mores”.
        Per punizione vado sui ceci a ripassare la sintassi latina: mamma ha tenuto TUTTI i miei libri delle medie e del liceo…

  5. Hahaha! E’ troppo forte, Natalino.
    .
    E sono d’accordo con te:
    uno dei modi più efficaci di far riflettere
    è l’ironia, è la satira.
    .
    “Vivo tra la via Emilia e il Nord Est”(Natalino B.)
    Ora ho capito da dove viene una frase che TU usi spesso.

    PS
    Paolo, sei uno dei pochi ad AVER DATO e a dare un grande contributo ai dibattiti.
    Ma, quello che apprezzo di più è il tuo voler costruire sincero
    un SENSO COMUNITARIO con gli altri.
    Non è facile.
    .
    E’ per questo che , leggendoti, dico sempre:
    “meno male che ci sei anche tu”

    • La citazione corretta, caro non-so-come-chiamarti, viene dal mio mezzo conterraneo Guccini: tra la via Emilia e il West. Dodicesimo album di quello che noi abitanti della periferia continuiamo a chiamare Maestro 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.