La pizzeria Da Zero del trio Boccia – Mainenti – De Simone inizia il 2020 con l’apertura del sesto locale e da vita ad un tridente tutto cilentano a Milano

L’inaugurazione è in programma per domenica 19 gennaio in via De Amicis 45 nei pressi di Sant’Ambrogio.

Il nuovo locale proporrà diverse novità e accanto alla classica pizza ci sarà la pizza cilentana, quella antica, cotta nel ruoto.

Le 4 pizze nel ruoto cilentane

4 le pizze in menu.

La classica pomodoro e mozzarella (9,50 €).

La marinara cilentana (13,50 €)

La cilentana della tradizione con pomodoro cotto, cacioricotta di caprae basilico (11 €)

La “Rianata”, quella più povera con alici di menaica, aglio e origano (11 €)

La pizzeria di via De Amicis sarà più grande rispetto alle altre due di Milano e la sala concederà la possibilità di ospitare anche eventi speciali per gruppi numerosi.

I prodotti del Cilento in vendita

All’interno ci sarà un corner dedicato alla vendita dei prodotti cilentani che da sempre DaZero utilizza per il condimento delle proprie pizze.

E uno spazio dedicato a Santomiele, uno dei marchi più celebri della gastronomia cilentana nel mondo. Un gigante del gusto e della qualità. Santomiele lavora e valorizza il fico bianco del Cilento. Addirittura in alcune ricette i fichi sono sbucciati singolarmente e cotti, piano piano, al forno. Senza fretta. Proprio come facevano un tempo le nonne del Sud, anche Santomiele essicca i fichi al caldo sole del Cilento, nel rispetto di quella tradizione tramandata da generazioni.

Oltre a Santomiele, da via De Amicis partirà anche la presentazione di altri prodotti a marchio (anche acquistabili in loco), con una linea speciale di referenze che, successivamente, sarà estesa a tutte le sedi DaZero in giro per l’Italia.

‘Incontro’, il sugo speciale a marchio DaZero nato dalla collaborazione con l’azienda di pomodori Maida, sarà un’altra punta di diamante per i Cilentani trapiantati al nord che potranno acquistare un momento di felicità direttamente a Milano.

Da Zero vuole quindi rafforzare il concetto di esportare fuori regione i sapori e la tradizione del Sud, fornendo a tutti il privilegio di assaggiare le meraviglie che le mani del Cilento partoriscono.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui