Orma di Roy Caceres a Roma, menu e prezzi di ristorante e bistrot

A Roma, dopo il ristorante Orma, Roy Caceres ha aperto la Terrazza con bistrot e cocktail bar con focaccia (5 €) e spiedo di pluma (26 €)
sabato, 24 Giugno 2023 di

Il ristorante Orma dello chef colombiano Roy Caceres ha aperto la sua Terrazza con vista sui palazzi del centro storico di Roma. 

Aperto dai primi di marzo con Roy Caceres, il ristorante Orma ha deciso di chiudere il fine dining a pranzo durante la bella stagione. E lo chef ha realizzato per il bistrot piatti freschi e stagionali, con pochi ingredienti riconoscibili, per rendere omaggio alla cucina italiana e mediterranea. 

La Terrazza è ampia e tranquilla, con grandi ombrelloni, tavoli bianchi, comode sedute, fioriere con piante officinali e al centro un grande olivo. Lo spazio, bar e bistrot, ospita circa 40 persone. 

Il ristorante di Caceres e i cocktail di Marco Favorito

Ristorante Orma di Roy Caceres a Roma la Terrazza bistrot

La parte bar della Terrazza propone cocktail e snack in abbinamento dalle 18 fino alle 20 circa. Con la cena il percorso gastronomico si sposta in terrazza. Si comincia con i primi snack nella zona cocktail bar, ci si sposta allo chef table con il secondo step di assaggi. Quindi si prosegue al tavolo per completare l’esperienza e si conclude con il pre dessert, il dessert e la piccola pasticceria nuovamente in terrazza. 

Gli snack di Roy Caceres per il bar del bistrot-ristorante in terrazza

  • Chicharron, guacamole e paprika affumicata (6 €)
  • Alici, olio sedano e Kaymak alle erbe (25 €)
  • Jamon de bellota blasquez (30 €)
  • Selezione di Ostriche: Fine de claire N2 (cad. 8 €); Gillardeau N2 (cad. 9 €) 

I Signature Cocktail di Marco Favorito si accordano perfettamente agli snack realizzati da Caceres per il ristorante

Ristorante Orma di Roy Caceres a Roma il cocktail carciofo e menta
Carciofo e menta. Foto di Andrea Di Lorenzo
  • Salvia e limone. Tequila Espolon, distillato di sidro di mele, liquore all’arancia, limone, sciroppo di salvia (13 €)
  • Evo. Hendrick’s Gin, cetriolo, liquore ai fiori di sambuco, distillato di ciliegia, limone, Olio Extravergine di Oliva al basilico (13 €)
  • Prugna e vaniglia. Bulleit Whisky, infuso alle prugne, liquore alla vaniglia, vermouth rosso, bitter, limone, albumina (14 €)
  • Lulo. Rum Coloma 8 aged, succo di Lulo, distillato d’arancia, sciroppo di panela, ginger beer  (13 €)
  • Carciofo e menta. Cynar, bitter, vermouth rosso, soda alla menta (12 €)
  • Miele e cardamomo. Rum Coloma 12 aged e Cognac al cardamomo e zafferano, limone, sciroppo di pimento e miele, gazzosa (15 €)
  • Legno e fiori. Knob Creek Whisky, vermouth al palo santo, bitter, soda all’arancia (13 €)
  • Cocktail classici (13 €)

Il menu di Caceres per il bistrot della Terrazza

Ristorante Orma di Roy Caceres a Roma mezze maniche con zucchine al bistrot
Mezza manica con zucchine alla scapece. Foto di Andrea Di Lorenzo

La carta preparata da Caceres per la parte ristorante della Terrazza è divisa tra snack e piatti molto semplici. Ci sono le Alici del Cantabrico con olio di sedano e Kaymak alle erbe, già presenti fra gli snack del cocktail bar. Ma anche la Burrata artigianale e pomodoro dry, la Mezza manica con zucchine alla scapece, provolone del monaco e limone e il Calamaro croccante e alghe e aioli.

Roy Caceres ha introdotto anche qualche spunto della sua terra d’origine, la Colombia. Ad esempio nel Ceviche con il Lulo, frutto tipico colombiano, in spuma pescato del giorno. Oppure lo Spiedo di Pluma di nero dei Nebrodi alla brace con friggitelli, misticanza dell’orto, chimichurri e gomasio. Contaminazioni che sono una caratteristica di Caceres, che abbiamo già raccontato recensendo il suo ristorante Carnal.

La carta

Ristorante Orma di Roy Caceres a Roma bistrot focaccia
Ristorante Orma di Roy Caceres a Roma spiedo di pluma
Spiedo di Pluma
  • Focaccia mais, Filone grani antichi (5 €)
  • Chicharron, guacamole e paprika affumicata (6 €)
  • Alici, olio sedano e Kaymak alle erbe (25 €)
  • Jamon de bellota blasquez (30 €)
  • Selezione di Ostriche: Fine de claire N2 (cad. 8 €), Gillardeau N2. (cad. 9 €)
  • Burrata e pomodoro dry (16 €)
  • Insalata di baccalà, pesche e sedano (22 €)
  • Insalata di pomodori dell’orto, mandorla, semi di girasole (16 €)
  • Misticanza dell’orto di Orma e citrochia (14 €)
  • Ceviche con pescato del giorno (22 €)
  • Battuta di manzo, grano, sorbetto di peperoni (20 €)
  • Uovo 65* carbonara (18 €)
  • Spaghetto Verrigni miso, astice e basilico (26 €)
  • Mezza manica, zucchine, provolone del monaco e limone (18 €)
  • Pacchero Orma, pomodoro e burrata (22 €)
  • Chitarra, cipollina, anguilla e caviale (28 €)
  • Pescato del giorno alla puttanesca (26 €)
  • Calamaro croccante alghe e aioli (24 €)
  • Spiedo di Pluma, verdure dell’orto, chimichurri e gomashio (26 €)
  • Tarta de queso (24 €)
  • Pesca melba (14 €)
  • Zuppetta di melone, gelato sedano e fragole (14 €)

Com’è il nuovo ristorante Orma di Roy Caceres

Ristorante Orma di Roy Caceres a Roma sala

Un ristorante fine dining di respiro internazionale, in pieno centro a Roma. È il ristorante Orma in via Boncompagni, che vede in cucina, oltre allo chef di origine colombiana Roy Caceres, i due sous-chef Piermario Fiengo e Giovanni Oliveri. L’offerta beverage è curata dal maître Simone de Florio e dal sommelier Matteo de Paoli.

Piermario Fiengo

Il progetto di Orma è nato dalla famiglia Fiengo – il padre Vincenzo, imprenditore, e il figlio Piermario, sous-chef. La parola chiave dell’offerta è “emozione” – attraverso i piatti, ma anche attraverso l’esperienza fisica del locale, dalla mise en place ai vari ambienti – sala, chef’s table, cocktail bar, e ora anche la Terrazza. L’ospite viene condotto attraverso i vari ambienti del ristorante e le proposte gastronomiche dello chef Caceres in un’esperienza itinerante e anche sorprendente.

 “Una cucina libera, fatta di contaminazione e senza frontiere.” Definizione perfetta, sia per lo chef Caceres, sia per il ristorante.

Il design del ristorante Orma

Ristorante Orma di Roy Caceres a Roma sala di sera

La parte di progettazione, design e arredi è stata affidata ad Hangar Design Group, una realtà di respiro internazionale con base a Milano e Venezia. il design del ristorante segue la filosofia culinaria di Roy Caceres, secondo cui ogni piatto deve essere in grado di evocare “ricordi, emozioni e stimoli sensoriali.” Alberto Bovo, founder e CEO dello studio, ha quindi realizzato uno spazio dal sapore contemporaneo, definito da materiali nturali come il legno, la pietra e il rame.

I tavoli sono in legno chiaro con intagliate, al centro, le tre orme che richiamano il logo, con alla base un tronco in rovere. Nelle tre orme sono incastrati tre sassi in ceramica realizzati da artigiani laziali, di tre dimensioni diverse che all’occorrenza si tolgono per inserire alcune delle portate.

I Percorsi degustazione del ristorante Orma di Roy Caceres: Tracce

Ristorante Orma di Roy Caceres a Roma riso opercolato
Riso opercolato

Il menu Tracce indelebili: 120 € a persona; cinque calici in abbinamento: 80 €

  • Bianco
  • Limone di mare
  • Riso opercolato
  • Anguilla
  • Mela, mela e mela

Tracce correnti del ristorante di Roy Caceres è una sequenza a mano libera, in 8 portate, a 150 €, con cinque calici in abbinamento: 110 €

Il menu à la carte di Orma

Carciofo

Come già nei menu degustazione precedenti, Caceres sottopone ai clienti del suo ristorante una carta che elenca in pratica solo l’ingrediente principale, senza fornire informazioni o spiegazioni.

  • Carciofo (32 €)
  • Trippa di calamaro (30 €)
  • Indivia (28 €)
  • Lingua (30 €)
  • Spaghetto al latte di pinoli (32 €)
  • Raviolo ostrica (30 €)
  • Indivia (28 €)
  • Lingua (30 €)

I piatti di Roy Caceres per Orma ristorante

S-foglia
  • Spaghetto al latte di pinoli (28 €)
  • Raviolo ostrica (30 €)
  • S-foglia (28 €)
  • Maccheroni chiusi (28 €)
  • Pescato, carote, kumqat (40 €)
  • Astice (48 €)
  • Pecora (38 €)
  • Anatra (44 €)
  • Platano (20 €)
  • Malaga (25 €)
  • Fragole (20 €)
  • Cioccolato (20 €)

[Immagini: Andrea Di Lorenzo]




Di Emanuele Bonati

"Esco, vedo gente, mangio cose" Lavora nell'editoria da quasi 50 anni. Legge compulsivamente da sessant'anni. Mangia anche da oltre 60 anni – e da una quindicina degusta e racconta quello che mangia, e il perché e il percome, online e non. Tuttavia, verrà ricordato (forse) per aver fatto la foto della pizza di Cracco.