Si dice che non c’è due senza tre
E infatti…

Si chiama Tonda, è una nuovissima pizzeria che sta aprendo ed è l’ultima creazione di Stefano Callegari. Secondo quanto ci ha raccontato sarà il trait-d’union tra 00100 e Sforno nel senso che ci trovate dal trapizzino ai supplì tematici del mese alle pizze che molti già apprezzano.

“Per ora sono quelle”, dice, “ma ci ho certe idee a Stefà, famme pija a mano co sto forno…”. E poi ne vedremo delle belle c’è da scommettere.

E “sto forno” cos’è?
Trattasi di una Ferrari targata Stefano Ferrara (Napoli) con “ingredienti” come biscotto di Sorrento e sabbia del Vesuvio (ingredienti della costruzione del forno, sia chiaro). Quegli elementi che rendono ogni forno di Ferrara a Napoli come a New York da Donatella Arpaia o in trasferta a Vico Equense unico.

Io ci vado statene certi 😉

PS. Ma non vi affrettate. Il forno si deve asciugare per bene e occorrerà almeno una settimana prima di poter assaggiare la pizza fatta come il dio della pizza comanda. Nel frattempo, prenotatevi!

La prima recensione di Tonda la leggete qui.

Tonda. Via Valle Corteno, 31/33 – Montesacro Roma. Tel. +39 06.8180960

17 Commenti

  1. ci sono stato domenica 17, il primo giorno praticamente!
    mi hanno detto che il forno lo tenevano acceso per asciugarlo già da 15 giorni

    beh, che dire, per essere un rodaggio, niente male 🙂

    cacio e pepe a livelli stellari
    e poi ci sono anche i trapizzini

  2. Pizza eccellente, buonissima!
    Provata la margherita con bufala e la ‘Fumo’ con provola.
    Filetti di baccalà e fiori di zucca, anche buoni, ma la pastella andrebbe cambiata. Che ne dite di quella dell’Artusi? Dolci e birra all’altezza, mentre per l’acqua sceglierei una in bottiglia.
    I tempi di attesa miglioreranno, verò?
    Bravi, Roma ha bisogno di iniziative così!

  3. Ieri sera nonostante un gran caldo. Abbiamo cenato in sala con aria condizonata non eccessiva. Gli arredamenti e l’ambiente sarebbe da migliorare: troppi colori e luci non uniformi, arredamento banale ma le sedie in compenso sono semplici ma comode. Si ma chissenefrega… pizza margherita, pizza margherita con bufala: ottimo impasto leggero, con belle bolle sul crostone non pesante ben cotto e croccante, ingredienti di qualità (pomodoro non eccessivamente acido) per una perfetta digeribilità; supplì semplice e ortolana con panatura leggera e doratura uniforme, patatine fritte ben cotte e croccanti. Quando il forno andrà a regime su Roma credo arriverà alle maggiori vette di bontà. Ottima esperienza da riprovare al più presto.

  4. ha risposto a Profumi dal Forno: Ci sono ritornato il 7 settembre. Gestire il forno non è affare semplice. Il fatto che più o meno tutti considerino Sforno un pelo avanti potrebbe dipendere dalla temperatura troppo alta che facilmente raggiunge. Ma appena metteranno in pari impasto e forno 😉

  5. ha risposto a Profumi dal Forno:

    Ho letto la vostra recensione e sicuramente da come scrivete Tonda deve fare un rodaggio per raggiungere Sforno, credo che anche i commenti di questo tipo servano a far crescere una pizzeria.

    Ne approfitto inoltre per chiedervi dove avete preso la ricetta del pane carasau che pubblicate perchè in Sardegna non si è mai visto che vengano sovrapposti due dischi di pasta.
    Le due sfoglie si formano naturalmente in cottura come in tutti i pani di quel tipo, la spianata sarda e la pita greca o il pane arabo e senza questo “stratagemma” che mi sembra molto singolare oltre che inutile e non fedele al procedimento originale.

    Grazie per i chiarimenti

  6. ha risposto a Daniela (SenzaPanna):
    Ciao Daniela, la ricetta è presa del libro delle Sorelle Simili… comunque è scritto nel testo della ricetta.
    Non c’è alcuna pretesa di “verità” o “ortodossia” nella ricette da noi pubblicate, che sono sempre prese da una sorgente terza (citata) e provate da noi a casa, in un contesto sempre amatoriale e non professionistico.

    Grazie e a presto.

  7. Abitando in zona ci vado spesso!! ottimi i supplì dai vari gusti e squistia la pizza, da provare è la cacio e pepe!! non fatevi sfuggire però i trapizzini: buonissimi e gustosi!! il tutto accompagnato da birre artigianali!!

    f.r

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui