Il meglio della settimana

Tempo di lettura: 1 minuto

1 commento

  1. Con un certo qual compiacimento, noto che nel Meglio della settimana non comparirebbe la classifica dei migliori brunch di Olga Mascolo. Mi dispiace se “Scatti” deraglia, ma quel post ha un che di indecente (lo ha oggi, lo avrebbe ieri, lo avrà domani). Quel post, peraltro dalla scrittura brillante, non ha proprio nulla a che vedere con la realtà, con l’economia anche di tasche diverse, con il decoro più in generale. Ci vuole forse un filo in più di rispetto e di consapevolezza per ciò che ci gira intorno, per il valore del denaro, per il valore di un segmento molto importante come quello enogastronomico, per la condizione sociale più in generale. Lo avrà letto, no?.

    un saluto gentile (le allego naturalmente anche ciò che ho scritto alla Mascolo. Dal suo profilo twitter ho capito che vive in una dimensione parallela, ma è uno snobismo senza intelligenza che non si addice a Scatti).

    michele fusco

    —————

    Gentile Olga, il suo racconto ha un qualcosa (soprattutto al punto retrouvé) ma manca anche di un qualcosa. E cioè una denuncia immediata alla Procura della Repubblica per il prezzo semplicemente imbarazzante che qualche improvvisato vorrebbe imporre a clienti (mentalmente) sgangherati.

    Lasciamo stare Unico, che è uno stellato. Lo stellato porta sempre con sè una dimensione parallela, anche quando si tratta di brunch. Ma Giacomo e i suoi 55 più appendice comica degna dei fratelli Marx dello sconto bambino?
    Di passaggio, le rammento che «Aimo e Nadia» (continuo a chiamarlo così senza la bruttura de “Il Luogo”) risolve con «soli» 39 euro un pranzo molto significativo di tre-meraviglioseportate-tre.
    Come dice, è già con la denuncia in mano?
    buoni giorni, mf

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui