dinner in the sky

La burocrazia canaglia sconfigge l’attesissimo Dinner in the Sky e posticipa l’evento a maggio 2017.

Bisognerà attendere l’anno prossimo per provare l’ebrezza di colazioni, pranzi, cene e degustazioni a 50 metri da terra cambiando le date previste (dal 15 settembre all’1 ottobre) alla Città dell’Altra Economia.

Gli organizzatori non si sono sbilanciati troppo, ma l’evento si è svolto senza alcun problema a Milano, Firenze e Bologna, perciò possiamo dedurre che qualcosa è andato storto a livello locale. Inutile dirvi che la questione è stata ancora più liscia nel resto del mondo, da Vienna a Praga, da Vilnius a Riga e Lubiana, fino a Bruxelles, Budapest, Lisbona e Parigi dove la manifestazione si tiene regolarmente da dieci anni. Nessun problema nemmeno a Sydney, Abu Dabi, Toronto e Beirut.

dinner in the sky

Ma a Roma sì. “Sussistono enormi difficoltà nel far recepire alla farraginosa macchina burocratica le norme europee che regolano Dinner in the Sky – spiega Uldins Kalnisn, amministratore delegato della Dits Europe, la società estone che organizza in tutto il mondo l’evento – Questa volta la ricezione di queste norme è stata lenta e farraginosa oltre ogni umana immaginazione, la burocrazia rimbalza la responsabilità da un ufficio all’altro e negli uffici, pur avendo toccato con mano la buona volontà di chi ci lavora,  le indicazioni che ci sono arrivate sono state spesso contraddittorie e questo ci ha condotto in un vicolo cieco.  Colpa di leggi, cavilli, commi e una continua disorientante ed estenuante interpretazione delle norme sulle attrazioni come Dinner in the Sky”.

dinner in the sky

Nessun problema per chi aveva già acquistato dei biglietti per una delle cene esclusive con gli chef Iside De Cesare, Riccardo Di Giacinto, Giuseppe Di Iorio, Luciano Monosilio, Gianfranco Pascucci, Sandro e Maurizio Serva, Stefano Callegaro, Francesco Apreda, Andrea Fusco, Kotaro Noda, Marco Martini, Anthony Genovese, Daniele Usai, Alba Esteve Ruiz, Roy Caceres, Cristina Bowerman e Giulio Terrinoni. “Si potranno riscattare per l’evento di maggio 2017, seguendo le indicazioni sul sito“.

Già disponibili, tra l’altro, le date: la manifestazione prenderà il via il 4 maggio e si chiuderà il 28. Ma per un calendario più certo e per capire quali chef confermeranno, si dovrà attendere ancora un po’.

1 commento

  1. I più grandi pensatori contemporanei dicono che c’è un VUOTO da colmare nella società contemporanea.
    In qualsiasi modo.
    Anche sospesi…nel VUOTO.
    .

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui