Pizza fritta. La Masardona apre una nuova pizzeria a Piazza Vittoria sul lungomare di Napoli

Tempo di lettura: 2 minuti

L’Antica friggitoria Masardona, la pizzeria della famiglia Piccirillo vincitrice del Premio MangiaeBevi come miglior cibo di strada, apre un nuovo locale in zona più centrale di Napoli.

Il tempio della pizza fritta, che ha avuto un incredibile successo anche nella versione estiva a Ibiza, aprirà nei locali finora occupati da una baguetteria in piazza Vittoria a due passi dal lungomare che conta importanti presenze per la pizza come Gino Sorbillo con Lievito Madre a Mare (in pratica sullo stesso marciapiedi) e Rossopomodoro LAB con la pizza Femmena e Fritta di Teresa Iorio, entrambi vincitori di uno dei premi MangiaeBevi (e girato l’angolo c’è L’Antiquario, il cocktail bar che di premi MangiaeBevi ne ha vinti due con Alex Frezza alla regia).

Il nuovo triangolo d’oro della ristorazione di qualità è dunque in questo arco di strade che da Castel dell’Ovo si spinge fino a Piazza Sannazaro con 50 Kalò di Ciro Salvo e le nuove aperture di Fresco e Vesi.

Dunque, pizza fritta in primo piano (dopo quelle al forno annunciate da altri due campioni come Carlo Sammarco e Salvatore Lioniello) con Enzo Piccirillo, i figli Cristiano e Salvatore, e la moglie che si divideranno tra lo storico locale a due passi dalla stazione centrale nella zona di piazza Mercato e questa nuova pizzeria nel salotto buono agli antipodi della città.

Un’apertura che renderà felici gli appassionati dei pesciolini e delle super bombe fritte che avranno un nuovo indirizzo di riferimento più facilmente raggiungibile e al centro della movida estiva (ma anche la zona dei baretti non è troppo lontana).

Sui tempi di apertura, Enzo Piccirillo beccato con “le mani in pasta” a prendere misure e a fare considerazioni sulla migliore disposizione interna non si sbilancia. Ma i locali non sembrano aver bisogno di interventi pesanti e quindi l’apertura dovrebbe essere pre-natalizia.

Pronti a scommettere sulle file che la nuova pizzeria La Masardona riuscirà a produrre con le sue leggendarie pizze fritte?

1 commento

  1. Da cibo popolare e sottoproletario.il fritto napoletano,nella sua forma di pizza, approda nella zona più elegante della città.Come dire “dalle graffe alle griffes!”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui