Gambero Rosso Roma 2014. Premi ad Armando al Pantheon e a Marzapane

Tempo di lettura: 3 minuti

gamberoni-arrostiti

Giugno mese di giro di boa per ristoranti. E guide. Inizia la danza del 2014, il Gambero Rosso che manda in edicola l’edizione Roma (a meno di sorprese come l’anno scorso) questo giovedì. Cerchiamo di anticipare qualche verdetto sulla base dei rumor che al solito condiscono i giorni antecedenti la presentazione.

Roma ha assistito a una serie di aperture a raffica da Eataly a Romeo chef&baker, al panificio di Bonci per finire a Marzapane dolce&cucina.

Romeo ristorante architettura Roma 04

E partiamo da un dato sicuro. Romeo, il ristorante shop della triade Bowerman-Roscioli-Spada non ha agguantato le due forchette e si è fermato a quota 78. Un bell’avvio per il locale che è diventato sicuro approdo di gastro appassionati che non si fanno problemi di orario per consumare un buon spuntino o pasto. Ma sicuramente la delusione serpeggerà tra i fan della chef stellata e dei lievitati roscioliani. Due forchette, insomma, ci stavano tutte.

Napolitano a Eataly Franz Benvenuti 2

Se 78 è numero di riferimento per le new entry, c’è la curiosità di vedere dove si piazzeranno il ristorante Italia di Gianluca Esposito e i ristorantini diretti da Massimo Sola (che vedremo in azione con i suoi colleghi di Milano e Bari, prossime aperture, a Festa a Vico nella serata del concerto di Piovani il lunedì).

Alba-Esteve-Ruiz

E veniamo alla prima succosa novità di questa edizione 2014 che dovrebbe essere appannaggio di Marzapane dolce&cucina. La triade Esteve-Parello-Sansone si dovrebbe fermare come punteggio sotto soglia 78 ma si aggiudica il premio Qualità Prezzo che diventa un ottimo viatico per una navigazione di successo. Un locale piccolo (a questo punto troppo piccolo considerato il sold out continuo), ma a dimensione della giovanissima Alba Esteve Ruiz che ha infilato una serie di prove convincenti culminate con l’affermazione inaspettata su queste pagine della carbonara (a prezzo, guarda caso, competitivo di 8 €) e dell’hamburger (trend dell’anno a livello planetario, sempre a 8 €)

Heinz-Beck-chef-La-Pergola-Roma-01

Ai piani alti della classifica ristoranti non ci dovrebbero essere smottamenti. King Heinz Beck si conferma monarca assoluto con le sue Tre Forchette e punteggio che molti spererebbero riguardato verso l’alto di una limatura. Resterebbe fermo al palo, invece, il Pagliaccio di Anthony Genovese che non è riuscito a riprendersi le Tre Forchette. Peccato per le celebrazioni del compleanno che molti auspicavano coronate da un riconoscimento.

Salvatore Tassa

E in tema di compleanni, nessun regalo a Salvatore Tassa che festeggia 25 anni di Colline Ciociare. Nell’ottovolante dell’anno scorso che ha fatto seguito alla sospensione del voto causa lavori di ristrutturazione, ci sono due voti in ballo: l’89 della guida di Roma dell’anno scorso e l’87 della Nazionale. Prevedere un salomonico in medio stat virtus a 88 è quasi da benda sugli occhi. Ma speriamo che i rumor siano sbagliati e le Tre Forchette suggello di un percorso che regala sempre grandi soddisfazioni ai commensali.

Luciano-Monosilio

Nel panorama capitolino si potrebbe scommettere su un allungo di due ristoranti che hanno dimostrato di essere nelle corde della guida gamberacea. Roy Caceres con il suo Metamorfosi e Luciano Monosilio braccio armato di Alessandro Pipero (al Rex) dovrebbero passare all’incasso di uno-due punti confermando le performance da stella Michelin con qualche voto in più.

trattoria Armando al Pantheon 06

E a chi pensa che la Guida del Gambero Rosso possa andare a rimorchio della divina Rossa Michelin basta rispondere con la classifica made in Città del Gusto, i Tre Gamberi. Quest’anno l’ambito riconoscimento che identifica la ristorazione della tradizione va diritto diritto al centro di Roma. All’ombra del Pantheon, molti scommettono che i tre “uncini” hanno arpionato la tavola di Armando al Pantheon guidata da Claudio Gargioli. E noi siamo pronti a scommettere del risultato.

il nuovo panino a metro di Gabriele Bonci 02

Come non ci meraviglieremo che, consumata la pace grazie ai buoni uffici di Stefano Polacchi e Massimiliano Tonelli (ritornato alla guida del web Gambero dopo un’incomprensione), Gabriele Bonci potrebbe ritornare sotto i riflettori grazie al Panificio di via Trionfale che è anche gastronomia e pasticceria.

gambero-rosso-chi-sale-chi-scende-q

Non resta che aspettare la presentazione ufficiale di giovedì per dare corpo alle voci. Buona attesa e se trovate in vendita una guida in questi giorni, inviateci le anteprime. Oltre ovviamente a dirci subito i vostri commenti e le vostre analisi.

2 Commenti

  1. da Romeo più che problemi di orario non devi avere problemi di portafoglio. Perché non dite che questi posti sono tutti troppo cari? Vi fanno mangiare aggratis?

    • verissimo su romeo: bello buono….ma caro!!!!!!!!!
      ma soprattuttobasta con Bonci!!! fa il pane….no miracoli!!!! come lui a roma almeno altri 10….

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui