Giulio Terrinoni

Giulio Terrinoni è ritornato sorridente come sempre. E ne ha ben donde.

In molti discutono sulla possibilità di vedere una pizzeria con una stella Michelin. La risposta di Sergio Lovrinovich, direttore della Guida più osannata e non solo dallo stretto circolo dei food addicted, è stata chiara.

ristorante Per Me Giulio Terrinoni Romacassetto Per Me Giulio Terrinoni

Nell’attesa Giulio Terrinoni prova a illuminare la sala del suo nuovo Per Me con una luce più intensa di quella del pregevole impianto domotico che sarà la croce di tutti i fotografi armati di cellulare.

E lo fa con i Tappi cioè la versione de noantri delle tapas spagnole.

A guardare il menu del pranzo vi potrebbe venire lo scoramento: 3 tappi, 30 € con pane, acqua e caffè e via. Cioè hai poco tempo a disposizione. Altrimenti, Il Tempo Giusto fanno 2 tappi, un primo o secondo, pane, acqua e caffè a 40 €. In Relax 5 tappi sempre con accessori a 55 €.

Se avete in mente il bar sotto all’ufficio con i panini siete fuori strada. Qualità e quantità qui vanno ben d’accordo e il consiglio è fare attenzione di più alla quantità. La carta è ben nutrita con 10 Tappi e la promessa dello chef di stappare per voi nel caso prendiate tutti è una sfida.

entrée

Già dal primo assaggio di baccalà con gel di cipolle rosse si capisce che la carne, ops, il pesce al fuoco è tanto.

Terrinoni fa quello che sa fare meglio, per fortuna. Cioè trattare il pesce da maestro e su Roma sono in pochi a saperlo fare. Che poi i suoi più affezionati clienti del ristorante precedente, lo stellato Acquolina che è rimasto ad Angelo Troiani, sanno bene anche della predilezione per la caccia.

alici marinate

E nemmeno a voler stabilire un nuovo parametro di riferimento, ecco che arrivano le alici marinate che sono tutt’altro rispetto a tante, troppe infelici realizzazioni tendenti al marroncino. Alici croccanti, marinate il giusto. Ci vanno tre giorni di lavoro con un processo di disidratazione che leva acqua anche all’aglio.

maccarello pane arso

Un Tappo costa a listino 9 €. E già ci vorrebbe un bancone per passare al volo e fare un intermezzo. Per Me ha un po’ di spazio all’aperto con i tavolini. Io ci vedrei un banco con le rotelle kin stile street food per prendere giusto un maccarello bruciato su pane arso e stracciatella.

toast di gamberi
toast di gamberi per me Terrinoni

Il toast di gamberi con maionese di mare home made è la pausa pranzo perfetta. O almeno l’intermezzo delle 11:30 se siete per porzioni più abbondanti.

tartelletta baccalà

La tartelletta con baccalà, cipolla fondente e misticanza bruciata profuma di sambuco e di caramello. Boccone intenso.

trippa rana pescatrice

Ma non spettacolare quanto la trippa di rana pescatrice con pecorino. Una new entry alla romana che con l’accompagnamento del pane vi soddisfa da sola. Il confort food che vi serve per allungarvi con brio sulla seconda parte della giornata.

pappardella ripiena occhi di canna

Bella piaciona, ecco la pappardella ripiena di ricotta di Bracciano (proprio farcita come se fosse un cornicione di una pizza…), salsa di zucchine, gran fondo e cappellotti (o occhi di canna) accompagnati da fiori di zucca e una spolverata di pecorino. Vi verrà solo il dubbio di poterlo chiamare Tappo.

cappellaccio faraona

A proposito di caccia e carne, i cappellacci ripieni di faraona con asparagi e caciocavallo di Scanno sono una delizia e la conferma che Per Me non è solo ristorante di pesce.

pane mozzarella foie gras

Perdo il conto dei Tappi ma i 10 li vedo lontani. Non posso dire di no al foie gras accompagnato dagli agretti e dai lamponi. Delicato e pungente al tempo stesso.

vino Monte dell'Ora

Giulio Terrinoni mi aveva già premiato con lo stappo di un buon Monte Dall’Ora. Ma per arrivare al fondo dei Tappi ci vuole di più del Relax come anche per aggiungere un dessert.

La formula dei tre Tappi sembra azzeccata per il pranzo.

Ora tocca a voi. Da Per Me di Terrinoni si va a mezzogiorno per assaggiare questi Tappi o la sera per una cena “normale”?

flash-saette-bnflash-bn

Per Me Giulio Terrinoni. Vicolo del Malpasso, 9. Roma. Tel. +39 06 687 7365

[Immagini: Vincenzo Pagano, iPhone Vincenzo Pagano]

3 Commenti

    • Caro Alberto,
      il post alla fine AVVERTE.
      Tu sai che il TARGET di SdG è mediamente alto.
      Siamo perennemente sotto un cielo stellatico.
      Gli stellatici sono onnipresenti.
      .
      Comunque, per chi invece deve far quadrare le spese,
      ho calcolato con un amico ristoratore(…di trattoria)
      che per fare una PORZIONE…normale
      ci vogliono dai 3 ai 5 tappi(dipende dalle dimensioni del tappo)
      .
      Ma, passando ad un’analisi critica della qualità dei tappi,
      (tralascio quella scenografica)
      mi sembra che alcuni tappi non siano poi niente di eccezionale.

  1. Mi diceva l’amico ristoratore:
    se con una stella un tappo costa 9 euro
    con due stelle e con tre stelle
    quanto costerebbe…un TAPPO?
    .
    Stavamo andando in tilt ma un amico, docente di matematica, ci è venuto incontro:
    lo darà come prova scritta ai suoi alunni di 3 media.
    Alberto, poi ti faccio sapere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui