Sul tema panettoni per il Natale 2019 ci siamo scatenati.

Ora vogliamo sfatare il mito dell’abbinamento del panettone con le bollicine dopo avervi parlato del panettone di Leonardo (Da Vinci), del panettone alle arance arrosto di Daniel Canzian e del Panfico del fighissimo Carlo Cracco in combo con il pasticcere Marco Pedon.

Come è possibile un panettone senza prosecco, champagne, spumante?

Con un’operazione paziente e frizzante, Antica Pasticceria Muzzi ha scardinato l’abbinamento panettone-bollicine iniziando dai propri panettoni (e colombe, ma riparliamone a Pasqua). 

Hanno quindi coinvolto l’Associazione Nazionale delle Donne del Vino presieduta da Donatella Cinelli Colombini e hanno creato insieme a loro abbinamenti ideali tra lievitati da ricorrenza e vini regionali, anche rari o dimenticati, grazie alla ricerca e alla ricognizione sensoriale di 3 sommelier: Camilla Guiggi, Cinzia Mattioli, Antonietta Mazzeo.

Panettone: i migliori abbinamenti con il vino

Tutti i lievitati – che hanno un prezzo medio al Kg intorno ai 20 – 22 € – e tutti i vini consigliati nei 72 gli abbinamenti sono trattati nel piccolo e prezioso libretto “I lievitati e l’arte del vino” che si può trovare in ogni confezione della linea vino e del panettone classico celebrativo delle Donne del Vino (realizzato secondo i canoni della più classica ricetta, ma con una speciale confezione, per non fare preferenze e unire tutte le donne sotto un unico dolce-ombrello, ricordando che è “l’unico panettone che racconta il vino”).

Vi diamo subito qualche linea guida.

  1. L’abbinamento ideale con il Panettone all’Amarena è il Vino di Visciole.

2. Il Panettone all’Amarone, un imbibito speciale e unico, va a nozze con un Recioto della Valpolicella DOCG. Questo panettone, che pure non è una novità di quest’anno, mi ha colpito più di tutti e ho chiesto come è preparato. Il segreto – mi dicono – è che il panettone vede l’Amarone tre volte. Una, con le uvette messe a rinvenire. Due, è imbibito a freddo. Tre, a caldo. Sarà vero?

3. Il Panettone al Gianduia va a nozze con un Brachetto passito DOCG.

4. Il Panettone Curcuma e Zenzero si abbina a un Moscato d’Asti.

5. Il Panettone Integrale con Mirtilli è stato sposato a un Vallée d’Aoste Chambave Moscato Passito DOC.

Il libretto che vi spiega i 72 abbinamenti è in italiano e in inglese (così diventa il regalo perfetto per amici e ospiti stranieri, che sempre più mostrano di gradire il panettone), con un pairing per pagina e il profilo sensoriale del vino sposato ad ogni singolo dolce.

Un libretto da tenere in dispensa per Natale.

[Immagini: uff. stampa Serena Comunicazione; iPhone di Daniela]

4 Commenti

  1. “Come è possibile un panettone senza prosecco, champagne, spumante?”
    Per me la domanda andrebbe fatta sostituento “senza” con “con il”. Trovo che l’abbinamento panettone con quelle tipologie di bollicine sia tremendo …

  2. Stefano, nessuno toglie a nessuno il piacere di brindare con le bollicine.
    Ma perché negarsi il gusto di sperimentare accostamenti diversi, nati da un’analisi sensoriale e culturale degli ingredienti del dolce e dei sentori del vino? Non è un modo bellissimo per valorizzare impasti originali e vini meno frequentati?

  3. Daniela, evidentemente non sono stato chiaro: per me (e lo sottolineo, per me) il panettone con il prosecco, il franciacorta o addirittura lo champagne si abbina malissimo. Al contrario le altre proposte di vini dolci mi sembrano ottime ! personalmente il moscato d’asti rimane imbattibile, ma proverò sicuramente gli altri vini.

    • In effetti sembravi dire il contrario. Ora capisco. Mi sembra comunque interessante, soprattutto per chi si àncora ad abbinamenti rigidi, allargare il panorama. Incuriosire. Educare. Poi, ad ognuno il suo brindisi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui