Notizia 1. Il cornetto Algida compie 60 anni. S-e-s-s-a-n-t-a. Poi mi viene in mente che lo mangiavo da bambino , e che sono di poco più vecchio. Ahia.

Notizia 2. Isabella Potì firma un cornetto “gourmet” per appunto celebrare degnamente il compleanno. Evviva.

Annunciato già a febbraio, ma senza specificare l’identità dell’autore (ovvero, dell’autrice), il misterioso cornetto in Limited Edition è presente da qualche giorno sul web, con (poche) foto su Instagram. Nessuna notizia ufficiale: abbiamo chiesto alla pagina Facebook di Algida, che ci ha risposto con questo messaggio:

Ciao Emanuele, grazie per averci contattato. Per celebrare i 60 anni di Cornetto è in arrivo una Limited Edition “stellata” Un trionfo di raffinata cremosità e dolcezza con la qualità Algida di sempre! A breve potrai assaggiare questa prelibata Limited Edition disponibile sia in formato monodose nei bar serviti Algida che in confezione Multipack, per momenti di raffinato piacere anche in casa Ti auguriamo un “dolce” giornata. Il team Algida

Molto gentili, risposta veloce – ma non avete un comunicato stampa, una foto? “No.”

E allora proviamo con Instagram, con Facebook – e finalmente qualcosa lo troviamo. Un paio di foto, da una delle quali sembrerebbe di capire che, contrariamente a quanto dice Algida, il Potì-Cornetto è già disponibile – ora vado a vedere se lo trovo.

Intanto, sappiamo gli ingredienti: cioccolato bianco in punta, gelato alla panna, vaniglia e caramello salato all’uovo, gel di limone, biscotti al caramello. E appunto Isabella, che lo firma.

I gelati alla panna di Algida, i suoi cornetti, sono un imprinting che mi porto dietro dall’infanzia (solo dopo i dieci anni, quando abbiamo iniziato ad andare al mare, siamo entrati nel mondo del gelato artigianale) – e continuiamo ad apprezzarli, anche attraverso le varie mutazioni che i cornetti hanno avuto nel corso del tempo. Sono di questi ultimi tempi i cornetti agli Oreo, e gli “unicornetti”, i cornetti all’unicorno (insomma, circa).

E l’idea del nome della cucina stellata e gourmet “prestato” alla gastronomia industriale non ci dispiace affatto. Sia per la popolarità che i due “marchi”, Algida e Bros-Potì, si trasmettono a vicenda, sia per l’idea in sé, della variazione su un tema che più classico non si può.

E Isabella è una delle “donne del momento”, anzi, delle chef del momento: fra televisione, cooking show, e naturalmente Bros, il ristorante di Lecce dove cucina con Floriano Pellegrino, è diventata uno dei volti più noti della cucina gourmet al femminile. E ha appena ricevuto dalle mani di Paolo Marchi il premio Identità Donna nell’ultima edizione di Identità Golose.

Ma ora scusate – devo andare a fare la spesa. E se lo avvistate dalle vostre parti, il Potì-Cornetto, fatemi sapere, grazie.

[Immagini: la foto di copertina è di Massimo D’Alma; la foto di Identità Golose è di Brambilla-Serrani]